Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 anni fa

politicamente ed economicamente,era meglio l'URSS o l'attuale Russia?

3 risposte

Classificazione
  • 2 anni fa
    Risposta preferita

    Politicamente, tra la Federazione Russa e l'URSS vi è un abisso: l'URSS era una "dittatura del proletariato" comunista e monopartitica, che reprimeva la libertà di culto, di espressione, di associazione, di stampa, monopolizzava l'attività produttiva, l'economia e controllava ogni aspetto della vita dei cittadini sovietici. La Federazione Russa ha leggi molto più liberali in materia di libertà di stampa, di culto, di associazione, di espressione e via discorrendo, è una democrazia parlamentare, certo non come quelle occidentali, ma adatta alle peculiarità del popolo russo. Quanto all'economia, indubbiamente la transizione dall'economia pianificata di Stato al capitalismo ha generato una classe di oligarchi russi che però, dopo gli eccessi degli anni Novanta del XX secolo e dei primi anni del Duemila, è stata pesantemente ridimensionata da Putin. Ciò non vuol dire che la maggioranza della popolazione russa se la passi bene: al di là di quel che si vede nelle metropoli di Mosca e San Pietroburgo (modernissime, sicure, pulite), nelle campagne si vive all'incirca come un secolo fa, ma almeno non si muore di fame.

  • 2 anni fa

    Sicuramente quella attuale. Basta farsi un bel viaggetto in Russia per rendersene conto. Mosca, San Pietroburgo, per citare le città più importanti della Federazione, non hanno nulla da invidiare alle altre grandi capitali occidentali. Quelle splendide città, oltre ad essere iper-moderne sono estremamente sicure. Ordine e cura maniacale degli spazi pubblici. Non per nulla sono unanimemente ritenute tra le città più vivibili del mondo.

  • A livello di condizioni di vita in realtà è cambiato ben poco,durante la sua storia l'URSS aveva un economia pianificata fino ai tempi di Gorbaciov,prima di lui infatti,lo stato era padrone quasi di tutto,la direzione centralizzata di tutta la vita dello stato comportava restrizioni alla critica e al dissenso,oggi l'attuale Russia è in mano ai grandi oligarchi e capitalisti russi,il capitalismo è selvaggio,il passaggio dallo statalismo al capitalismo è stato drammatico e improvviso,Gorbaciov voleva fare un pò come l'attuale Cina,un paese monopartitico ma con un economia di mercato,una via graduale la perestrojka che se fosse continuata avrebbe permesso una trasformazione forse più lenta ma meno traumatica oggi le condizioni di vita del ceto medio russo quindi sono misere proprio come ai tempi dell_URSS prima di Gorbaciov.Puoi magari trovare città colorate piene di mc donalds,e vetrine luccicanti,ma è roba da turisti non da russi per i russi è guardare e non toccare

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.