Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaCredito · 4 mesi fa

Un mio amico lavora in nero ma usa il conto corrente per accreditare gli stipendi.?

Ha 2 carte bancarie (intesa san paolo): una simile al bancoposta (conto corrente) ed un altra simile alla postepay evolution. Lui accredita lì gli stipendi di quando lavorava e lavora in nero. Non rischia dei controlli da parte dell agenzia delle entrate o equitalia? Il padre lavora in guardia di finanza.

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 mesi fa
    Migliore risposta

    guarda che prima che parta il controllo bisogna ricevere cifre veramente grosse e continuativamente in modo tale da attirare l'attenzione oppure comprare auto di lusso..... e comunque è un controllo a campione.

    Ci sono grandissimi evasori che si fanno la vasca d'oro massiccio e la tavoletta del cèsso di ebano e avorio.. evasori da milioni di euro...

    te pare che vengano a rompere le balle a perfetti mr-nessuno che si abbarbicano così possono per tirar su una piccola somma mensile giusto per campare? E' anche giusto che vadano da quelli grandi.

    Al di sotto dei 1200 euro netti al mese puoi anche non dichiarare niente. Quando cominci a ricavare di più.. diciamo che inizi a fare le scartoffie legali per regolarizzarti.

    Io una volta ero entrato a chiedere delucidazioni in un forum di imprenditori e liberi professionisti e tutti quanti erano concordi su questa cosa e la davano per scontata. Nessuno ha iniziato subito mettendosi in regola. Tutti hanno seguito questo iter: lavorando senza dichiarare finchè non hai un bel giro di clienti e di soldi ogni mese tale per cui sei sicuro di poterti regolarizzare... molto molto al di sopra della stupidissima regola dei 5000 euro annui o càzzate simili.

    Per 1000 euro al mese puoi non dichiarare nulla.

    Non li dichiara nessuno. E se li dichiari non riesci a mandare avanti la baracca.

    L'Italia è un paese fondato sulla piccola evasione. Se non si potesse evadere non si potrebbe fare niente all'atto pratico. Non esisterebbero piccole imprese, non nascerebbero proprio né iniziative né niente perchè non varrebbe neanche la pena.

    Tutti seguono lo stesso iter cioè iniziare senza dichiarare nulla e poi quando cominci a prendere 2000 euro ogni mese continuativamente chiedi scusa, pagherai la tangente o quello che c'è da pagare e fai le scartoffie necessarie per regolarizzarti con calma visto che hai trovato un buon mercato che ti consente di pagarle. Ma solamente un fesso aprirebbe un attività pagando tutto quello che c'è da pagare fin da subito. Significherebbe essere sempre in perdita.

  • 4 mesi fa

    Dirgli di aprire un conto su https://www.coinbase.com/signin

  • keryu
    Lv 4
    4 mesi fa

    Ciao! Entra nel nostro canale Telegram! https://t.me/miglioriofferteonline1

    Qui puoi trovare ogni giorno ottime offerte su Amazon, eBay ed ilgiardinodeilibri e quando disponibili Codici sconto Amazon ed eBay.

    Le offerte selezionate sono tutte scelte in base alla buona affidabilità del venditore e alla qualità dei prodotti.

  • Anonimo
    4 mesi fa

    certo, un amico. se il padre è del mestiere può coprirlo senza problemi, in ogni modo meglio farsi pagare in contanti o usare conti esteri.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.