Perché la carta da parati non viene quasi più usata?

Eppure è molto bella arreda bene non devi stare a riverniciare colora la casa non capisco

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 anno fa
    Risposta preferita

    La carta da parati è bellissima, ma non altrettanto quanto la pittura che lascia la parete libera di traspirare e dà un senso di leggerezza: va bene per alcuni ambienti chiusi, tipo ripostigli, cabine armadio... Purtroppo è vulnerabile all'umidità e con il tempo si stacca, se poi c'è un problema ai muri si scolla rovinosamente lasciando scoperte tutte le magagne, invece la parete dipinta rivela subito lo stato dell'ambiente in cui ti trovi.

    La carta da parati non deve essere usata come chi usa una salsa o le spezie per coprire un cibo scaduto.

    Non conviene assolutamente se non hai le pareti perfette, ma a quel punto per me è meglio dipingerle semplicemente. Poi oggi le carte sono parzialmente plastificate, si vede e nel compresso hanno un aspetto massiccio, infatti le usano magari solo su una parete; l'ideale sarebbe una via di mezzo, cioè carta da parati fino ad una certa altezza e poi pittura, oppure stanza bicolore con cornice in carta da parati...insomma un compromesso. Ma costa molto di più in termini di lavoro.

    Tuttavia ce ne sono alcune che mi piacciono da morire, come quelle anni 60' che hanno una texture simile ad un tessuto grezzo, o con i fiori in stile inglese...anche le righe verticali.

    Ammiravo anche le pareti ricoperte di stoffa, ma si accumula la polvere, lo sporco...e a meno che non ci passi l'aspirapolvere, non mi pare il caso.

    @PIXIA: sei una letterata!

  • un po' per moda, un po' per il costo, io credo in ogni caso che il calo di utilizzo rappresenti un fattore positivo perchè è un prodotto a base di cellulosa e per fabbricarla occorre tagliare alberi cosa che divente sempre meno sostenibile

    cmq io l'ho usata per rivestire un armadio a parete ed è venuto un bel lavoro, anche se è costiticchiato. Il lavoro l'ho fatto io anche se non mi metto canottiere azzurre a costa fine e non sono doppiolavorista e soprattutto a casa mia non si annuserà mai soffritto di cipolla.

  • 1 anno fa

    Credo sia un discorso di mode, sai com'è...

    In questi anni vedo che sono piuttosto richieste le finiture tipo terra fiorentina, finti marmi, velature etc

  • 1 anno fa

    Guarda concordo sia bellissima...diciamo pero' che dopo qualche anno si scolla e si insidiano all'interno insetti come pesciolini grigi e blatte...per questo non si usa piu'...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 anno fa

    e me lo chiedo anche io...

    pensa che quando hanno dipinto la mia casa volevo una carta da parati azzurra con dei fiori ma mia madre non ne voleva sapere e quindi ho dovuto rinunciarci! Peccato

  • Paolo
    Lv 5
    1 anno fa

    Con il tempo diventa un ricetacolo di insetti e polveri

  • Anonimo
    1 anno fa

    Dopo tanto tempo puzza e si rovina facilmente

  • viene usata ancora nelle case signorili....nelle case del popolo invece è stata usata negli anni 80 per questione di moda...passata la moda passata la carta da parati..

    in quegli anni terroni in canottiera e dopolavoristi del ramo statale si recavano in massa nei colorifici per comperare carta da parati e colla di pesce per tappezzare in qualche modo le loro abitazioni e quelle degli altri...facendo concorrenza a tappezzieri professionisti che a differenza loro rendevano le case veramente belle e accoglienti.

    i terroni in canottiera azzurra di cotone a costa fine e i dopolavoristi del ramo statale spesso attaccavano in qualche modo i fogli di carta da parati ai muri...lasciando visibili le giunte, coprendo imperfezioni dei muri che da fuori poi sembravano brufoli o ragni morti ricoperti senza neanche accorgersene e molte volte si tagliavano anche le mani sfregandole su qualche chiodino dimenticato dove prima era appeso un quadro.

    quelle case ora le riconosci perchè hanno tutta la tappesseria staccata e gialla ed in alcuni casi ci hanno anche verniciato sopra...case dove regna l'odore di sporco, di fumo e soffritto di cipolla.

    ieri come oggi il lavoro nero degli abusivi e la voglia di risparmiare che spinge la gente a rivolgersi a loro non è mutata nel tempo...è cambiato l'articolo ma è rimasta invariata la domanda.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.