Sempre e solo in Giappone succedono queste cose. Il problema è cosa ne uscirà (cosa ne verrà fuori)?

Aggiornamento:

Il governo giapponese ha da poco autorizzato la creazione in laboratorio di "ibridi uomo-animali".

Aggiornamento 2:

L'esecutivo guidato dal premier Shinzō Abe ha infatti rimosso ogni divieto normativo alla realizzazione di "incroci" tra cellule umane e quelle di topi, cani e scimmie. Per effetto della svolta varata dalle autorità nipponiche, i ricercatori potranno quindi inserire frammenti cellulari di persone all'interno di embrioni degli animali in questione.

Aggiornamento 3:

Man mano che tali creature "metà persone-metà bestie" cresceranno, dentro il loro corpo si formeranno degli "organi umani perfetti", pronti per essere trapiantati a beneficio di individui malati.

Aggiornamento 4:

Il nullaosta governativo agli incroci tra Dna è stato salutato dalla comunità scientifica come una "nuova e importante carta da giocare" nella sfida tra medicina e patologie. Grazie alla svolta decisa dal primo ministro, spiega l'associazione nipponica per la libera ricerca in campo sanitario, sarà appunto possibile "avere a disposizione un crescente numero di parti anatomiche suscettibili di essere applicate a organismi umani, dando così una vita migliore ai malati in attesa di un trapianto".

Aggiornamento 5:

Uno degli esponenti della comunità scientifica giapponese subito schieratosi a difesa dell'iniziativa governativa è stato Hiromitsu Nakauchi, genetista presso l'Università di Tokyo. Costui ha infatti presentato la libertà di realizzare "ibridi uomo-bestie" come un "aiuto fondamentale" al progresso della scienza e come uno strumento che faciliterà a quest'ultima l'adempimento della sua "missione di salvare vite".

Aggiornamento 6:

Critiche inerenti all'"immoralità" della sortita di Abe sono state invece lanciate dalle organizzazioni nipponiche di bioetica. Queste hanno etichettato il nullaosta governativo agli incroci tra cellule umane e animali come un "azzardo gravissimo" e come una "sfida al cielo".

Aggiornamento 7:

Ad esempio, l'ong Japan Association for Clinical Ethics (Jace) ha appunto tacciato le autorità di Tokyo di avere dato ai ricercatori il permesso di "giocare a fare Dio, legittimando pratiche che appaiono rivoltanti non solo a chiunque abbia una sensibilità religiosa, ma anche a coloro che hanno semplicemente a cuore il benessere degli animali".

Attachment image

2 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa
    Migliore risposta

    Allora andrebbero liberati anche gli animali cavie da laboratorio... è la stessa cosa.

    C’è un tratto del Vangelo in cui c’è qualcosa che permetterebbe ecc. (?)

    “Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammas­sano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi più di loro?” 🤔

    🤔🤔🤔

    Non affannatevi per il domani (Mt 6,25-34)

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo,di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più del vestito?

    Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammas­sano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi più di loro? E chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita?

    🤔

  • 3 mesi fa

    Eh chi lo sa, speriamo bene!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.