promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 10 mesi fa

Perché l'occidente tende a glorificare le crociate quando in realtà sono state un fallimento?

Parliamoci chiaro, l'impero islamico all'epoca era una superpotenza (il loro territorio andava dall'attuale Pakistan alla penisola Iberica) e facendo un paragone con la nostra epoca possiamo dire che somigliavano molto agli attacchi terroristici che compiono le organizzazioni islamiche contro le superpotenze occidentali. Insignificanti. Quindi perché considerare grandiosa quell'epoca?

3 risposte

Classificazione
  • 10 mesi fa
    Risposta preferita

    Non mi risulta che i politici occidentali o la Chiesa Cattolica negli ultimi anni abbiano glorificato le Crociate. La tua domanda mi offre l'occasione per sgomberare il campo da alcuni equivoci storici. Le Crociate non si prefiggevano la distruzione del Califfato islamico: i regni europei non possedevano né le risorse umane né quelle materiali necessarie per raggiungere un obiettivo così ambizioso. Lo scopo delle Crociate era un altro: alleggerire la pressione militare esercitata dai Turchi Selgiuchidi contro l'Impero dei Romei (o Impero bizantino) dopo la sconfitta del 1071 a Manzicerta e consentire ai pellegrini cristiani di recarsi in tutta sicurezza dall'Europa verso i Luoghi Santi (Gerusalemme, Nazareth, Betlemme ecc.) senza timore di essere assaliti, derubati, incarcerati o uccisi dai musulmani. Il territorio sotto il dominio dell'Islam si estendeva dall'Asia centrale sino al Pakistan e al Golfo Persico, dal Caucaso all'Oceano Indiano, dal Mediterraneo sino all'Oceano Atlantico, quindi conquistarlo per i Crociati sarebbe stato impossibile. Però i Crociati riuscirono nell'impresa di espugnare le città di Antiochia, Tripoli, Edessa, Tiro, Gerusalemme, Ascalona e di mantenerle in loro possesso per svariati decenni nonostante la manifesta inferiorità numerica e l'accerchiamento da parte di emirati e sultanati musulmani (peraltro divisi e ostili fra loro almeno fino all'epoca di Saladino). SI trattò di un'epopea grandiosa, perché grazie alle guerre combattute dai Crociati in Terrasanta e in Spagna (dove fra XI e XV secolo ebbe luogo la Reconquista della Penisola Iberica da parte dei Cristiani), si evitò che Costantinopoli cadesse in mano islamica già nei primi anni del XII secolo. Se i musulmani si fossero impadroniti già allora della città, avrebbero potuto marciare contro la Bulgaria, la Serbia, l'Ungheria e l'Italia quasi senza incontrare resistenza, e non è escluso che avrebbero conquistato anche Napoli e Roma, piantando la loro bandiera sulla Basilica di San Pietro dopo averla trasformata in una moschea. I musulmani avevano già invaso e conquistato vastissime regioni abitate da cristiani fra il VII e il IX secolo: Siria, Palestina, Egitto, Nordafrica, Spagna, Sicilia, Cipro, Creta, ecc. istituendo persino, per breve tempo, emirati a Bari e a Taranto fra l'847 e l'871.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 mesi fa

    veramente in occidente le crociate vengono usate praticamente sempre e solo con lo scopo di attaccare il cristianesimo e i cristiani, di che gloria parli? forse son glorificate da qualche talebano cattolico che vota forza nuova, ma sono 4 gatti in croce

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 mesi fa

    Nessuno le glorifica perché sono state una stronzata

    Fonte/i: Magari qualche deficiente c'è
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.