??? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 6 mesi fa

Voi siete stati ricompensati di ciò che avete sofferto?

Vi domandate mai il senso della vostra sofferenza e il senso della vita?

A volte, mi chiedo che significato abbia avuto incontrare certe persone. Soprattutto quelle che mi volevano bene, che dicevano che ci sarebbero sempre state per me. E queste amicizie non sono durate neanche un anno.

Mi sono sorte queste domande perché leggevo su instgram di un mio ex compagno delle elementari che diceva di essersi preso la seconda laurea e ringraziava i suoi amici per averlo sempre supportato anche nei momenti più difficili.

Sapete, spesso quando soffrivo per le amicizie perse, mi addossavo non so quante colpe. Ero sempre io, quella che aveva sbagliato e doveva rimediare. Ma arrivati a questo punto, sono giunta a ben altre conclusioni più amare. E mi è difficile credere nell'umanità del cuore delle persone. Sono sincera, forse è crudo ma è così. Poi, per carità. Voi potete dire che io, ho permesso a queste persone di farmi del male. Ma la cosa che più colpisce è come queste persone, non solo non vengano punite ma che non si pentano minimamente

17 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa
    Migliore risposta

    Non so dirti.

    Io amici non ne ho molti, quei pochi che ho sono dei tempi delle superiori e ci vediamo col contagocce. Si potrebbe quasi dire che io non so più niente di loro e loro sanno ben poco di me.. quindi mettiamola cosi, amici veri che mi supportano nei momenti brutti non ne ho.

    Ho la famiglia e il mio ragazzo, per ora.

    Ma quando le cose vanno veramente di ***** rimango solo io.

    Ricompensati per cosa avete sofferto.. in parte la situazione si sta sistemando finalmente. Ma ne sto subendo le conseguenze a livello fisico perché tra stress e ansia mi sono conciata bene. La colpa è mia perché non mi sono levata da questa situazione prima che diventasse impossibile.

    (A chi dovrei dare la colpa sennò?)

    Spero che presto ti passi la smania di vedere la gente punita per le cose brutte che fa, perché non esiste una bontà divina che intercede e fa pagare i torti a chi li provoca.

    Non esiste nessuno che fa pagare le azioni cattive, anzi alla lunga ti accorgerai che non esiste neanche il giusto e lo sbagliato perché tutto cambia a seconda del punto di vista.

    Non esistono ricompense se sei bravo... Non basta essere bravo, o essere come gli altri si aspettano che tu sia.. devi farti i conti in tasca e seguire le cose che ti fanno stare bene, cercando di non fare male a nessuno né a sé stessi né permettere agli altri di ferirti.

    • ???6 mesi faSegnala

      Grazie a tutti e un grazie speciale a Miss Little Pussy

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Ho sofferto per anni e la ricompensa non arriva

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Con il passare degli anni ho imparato ad essere molto meno vittimista,e facendo un conto più o meno preciso ho capito di non essere stato nemmeno io uno stinco di santo. Il bilancio non so dire se sia in negativo o positivo,ma nessuno è immune dal male inferto al prossimo,volontario o meno che sia

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    No, ho sofferto a vuoto, si soffre sempre a vuoto.

    E non c'è nessuna lezione da imparare, né per noi né per loro.

    E' così che va.

    • BROTHER
      Lv 5
      6 mesi faSegnala

      Vero

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 mesi fa

    Nessuna ricompensa. Quando la prendi in kulo l'hai solo presa in kulo. Non c'è un aspetto positivo che ti attende.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Ma assolutamente no, anzi, la vita mi ricompensa donandomi altre sofferenze.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • BROTHER
      Lv 5
      6 mesi faSegnala

      Non la penso come te. Un pensiero positivo seppur minimo non può curare tutte le violenze e le mancanze che ho subito fino ad oggi

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • simona
    Lv 5
    6 mesi fa

    Nò,purtroppo nò e non parlo di amicizie ma di chi avrebbe dovuto amarmi di più,la famiglia.Non c'è niente da fare,sono cose che ti porti dentro,specialmente quando sei sola e tutto torna alla mente.Comunque non sono una depressa,mi piego ma non mi spezzo,è la vita!

    • BROTHER
      Lv 5
      6 mesi faSegnala

      Vero. Ti segnano per tutta la vita e non si cambia

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Non mi aspetto mai una ricompensa, semmai un accordo, una trattativa.

    Prendo la vita con una filosofia diversa dalla tua: il mondo non va incontro a nessuno, probabilmente non lo faccio nemmeno io. Però credo nell'onestà intellettuale; non si può non pensare che gli uomini siano corruttibili di fronte a “un’occasione”. Tutto sta nel trovare una intesa, senza far esporre troppo la controparte.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    No mai ricompensato io non mi sono mai risparmiato per gli altri senza chiedere nulla in cambio ho sempre fatto il mio dovere ma me la sono sempre dovuta cavare da solo tranne la mia assistente sociale che comunque faceva il suo lavoro che mi ha aiutato nel mio periodo difficile ed escludo i miei genitori che ci sono sempre stati io per loro adesso non ci sono più sono circondato da persone ma in realtà mi sento solo poi se sono gentile faccio favori allora sono un bravo ragazzo ma se sto male o stanco per una vota dico no sono cattivo pigro e se chiedo un favore raramente non mi piace chiedere apriti cielo in questo momento ricevo affetto sincero sicuro amore e anche gratitudine solo dalla mia gatta in questo momento della mia vita trovo soddisfazione solo grazie alla mia gatta e al mio lavoro faccio il giardiniere e grazie alla mia assistente sociale perché sennò avoglia a cercare lavoro perché non esiste sono entrato come volontario poi tirocinante e poi mi hanno fatto il contratto

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Ogni persona che entra nella tua vita rimane una traccia indelebile,ognuna di loro serve a farti crescere e andare avanti nella sofferenza c’è crescita non si riesce a capire subito ma con il tempo lo capirai !!! Ogni persona ha un perché!!! E ogni sofferenza anche!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.