'' La vita sarebbe infinitamente più felice se nascessimo a ottanta anni e ci avvicinassimo gradualmente ai diciotto. (Mark Twain)"🤗?

Se tu potessi donare una sola cosa, ai giovani di oggi, quale sarebbe?

Credo che essere giovani in questa società, sia veramente difficile.

La noia, la solitudine, la mancanza di valori, e di punti di riferimento credo che siano le cause della sofferenza.

Mi ricollego alla domanda di @Serena.

13 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa
    Migliore risposta

    Non sono così convinto che essere giovani in "questa società" sia veramente difficile. Anzi, per molti aspetti è davvero facile, non lo è mai stato tanto. Noia, solitudine, mancanza di valori (un'espressione che ho sempre fatto fatica a capire, tra l'altro, e che trovo vuota e retorica) & co. - che comunque non sono prerogativa dei giovani, e ciò si ricollega anche alla mia risposta alla domanda di Serena - sono il "costo sociale" della modernità, delle conquiste dell'evoluzione culturale, del divenire umano (viviamo di più, mangiamo ogni giorno, non andiamo in guerra, abbiamo tempo da perdere, eccetera). Un prezzo decisamente onesto, e il gioco non solo vale la candela, ma anche la lampadina, il sole, ogni stella.

    Cosa darei ai giovani di oggi? Cosa vorrei io? Unisco le risposte di Jade e Serena e dico: la certezza di un lavoro. Abbiamo entrambe, ho entrambe, certezze e lavoro, ma intorno alle prime non posso costruirci un lavoro, il secondo non mi dà certezze. In poche parole, Michelle, sicuramente meno auliche ma decisamente più pregnanti e grondanti senso: i soldi. Anzi, 'e sord. Suona meglio e rende bene l'idea.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • amontillado
      Lv 6
      6 mesi faSegnala

      Cose che non hanno tempo, brother. Non appartengono a questa generazione di giovani: c'erano ieri, ci saranno domani. Non ragionare in termini individuali, su singoli casi specifici (dove vale tutto), ma in termini sociali, strutturali, di paradigma, come ho provato a fare sopra.
      Buona fortuna.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Serena
    Lv 7
    6 mesi fa

    Ai giovani darei la possibilità-speranza di un lavoro. E la possibilità di intervenire sull'ambiente prima che distruggiamo tutto 😺

  • wanial
    Lv 7
    6 mesi fa

    Twain era ironico e spesso con molta tristezza nelle parole...ai giovani mancano gli stimoli a fare, a credere, quello che abbiamo avuto, dai genitori, dalla società quasi tutta, a loro manca il lavoro, la vera serenità in una società dove non si vede un futuro per loro, dove chi più può arraffa per sè e rovina l'ambiente, in una società dove va avanti solo il furbo e chi può; si sentono accantonati quasi come di peso ovunque, la speranza per loro è veramente solo illusione e si rinchiudono in se stessi o per rabbia ne combinano di tutti i colori....è veramente difficile essere giovani al giorno d'oggi, gli è stata tolta la spensieratezza, tolti i sogni..li hanno spenti, diciamo li abbiamo spenti, come società ci siamo tutti dalla parte del torto, in questo non possiamo tirarci fuori, anche se qualcuno prova, è solo o fa parte di una esigua minoranza cui non danno voce

    Cosa vorrei dare ai giovani, in una sola parola? la spensieratezza e ne aggiungo un'altra la fiducia nel futuro

  • 6 mesi fa

    Il curioso caso di Benjamin Button

    • vaPOOrising
      Lv 7
      6 mesi faSegnala

      Grazie, stavo rispondendo così...ma non ricordavo il titolo del film. L’avrei storpiato in Lo strano caso di Benjamin Hutton.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 mesi fa

    Io preferirei non nascere proprio sinceramente

  • 6 mesi fa

    la noia e la solitudine uccidono, regalerei una giornata da ricordare.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Geo
    Lv 7
    6 mesi fa

    NON si può dare niente a un giovane. Non si fiderebbe, non ti crederebbe, e la cosa ha un senso ed è forse pure giusta.

    I giovani di tutti i tempi hanno posto quasi sempre le distanze dai più anziani.

    "I tempi sono diversi: io capisco e tu non capisci!"

    Ecco, una rivincita, e una pretesa conferma di ciò che sembra vero e... comodo.

    Come fai a dare consigli scomodi ai giovani? Eppure sono i più importanti, perché appunto quelli di cui meno ci si fida, quindi i più rari, e quindi i più utili.

    A che serve dare un consiglio ovvio? Lo sanno già. E ce ne sono tanti... Che dire... vai dove i tuo cuore ti porta? Segui i tuoi interessi, che poi ne farai il tuo lavoro quando meno te lo aspetti?

    Ma non c'è bisogno di dirlo, non c'è bisogno di insistere.

    Ma un consiglio tipo "impara a soffrire" chi vuoi che lo segua?

    "Guarda al bene come una cosa ampia, che contempli l'oggi e il domani, piuttosto che a una gioia effimera!".

    Chi vuoi che dia retta a un consiglio del genere?

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Geo
      Lv 7
      6 mesi faSegnala

      E dici prenderebbero in considerazione consigli provenienti da qualcuno di generazione precedente?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Sono giovane, io. Aspetto i vostri doni eh... :)

    • Beata a te... Uffa!!! 😜😜😜

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Ciò che mi intristisce maggiormente è che sembrano già disillusi, quasi arresi in partenza. Vorrei donare loro delle certezze, certezze per un futuro migliore.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Mah io non penso di dover donare niente ai giovani in quanto giovani

    A tale proposito vi invito a vedere il video degli ipantellas intitolato se gli anni 2000 tornassero oggi

    E soprattutto ascoltare la riflessione alla fine del video

    Ricordatevi che nessuna generazione è superiore a un'altra perche la bellezza e la bruttezza c'è in tutte le generazioni magari in percentuali diverse ma c'è

    Per cui io non devo dare niente ai giovani in quanto giovani e se devo dargli qualcosa glie lo darei esattamente come farei con un vecchio

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.