di che attrezzatura abbiamo bisogno per catturare un impatto su giove?

(l'8 agosto 2019 un astrofotografo texano ne ha catturato uno)

ho sentito parlare di macchine fotografiche predisposte per l'astrofotografia. non sono però un esperto.

Aggiornamento:

per pippo.

gira che ti rigira perché, per un bel toro da monta

per il tuo povero chiulo! sto frocismo vi ha dato alla testa.

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    5 mesi fa
    Migliore risposta

    Di un telescopio , sicuramente , poi potrebbe servire una camera CCD per astrofotografia ad esempio un modello della Atik, ma può andar bene anche una reflex full frame, i pianeti sono oggetti luminosi quindi non si hanno grossi problemi ad usare le reflex.

    Nel caso che hai citato le notizie riportano che stava facendo un video, in questo caso, anni fa si usavano delle webcam montate sul telescopico, con il progredire del progresso in campo fotografico si potrebbe usare , oltre alle solite CCD per video, una reflex o meglio ancora una mirrorless di ultima generazione.

    Penso che cercando in rete si possa trovare anche il sito/blog dell’astrofilo texano e magari anche cosa usa come attrezzatura.

    CL, mi piacerebbe venire a trovarti a Trecate, per venire a prenderti a schiaffi a 2 a 2 finché non esce il dispari

  • 5 mesi fa

    @non_cado_mai = Planezio Pietro (anonimo e altri), avresti bisogno di un vibratore anale XXL con una camera CCD per fotografia rettale, ad esempio un modello della Atik, ma può andar bene anche una reflex full frame, i retti sono oggetti luminosi quindi non si hanno grossi problemi ad usare le reflex.

    Nel caso che hai citato le notizie riportano che stava facendo un video, in questo caso, anni fa si usavano delle webcam rettali montate sul telescopico, con il progredire del progresso in campo fotografico si potrebbe usare , oltre alle solite CCD per video, una reflex o meglio ancora una mirrorless di ultima generazione.

    Penso che cercando in rete (sexShopinternational.us ; analsexpenetration.us) si possa trovare anche il sito/blog dell’astrofilo texano esperto di multivibratori anali e magari anche cosa usa come attrezzatura.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Il filmino dell'astropirla Texano Ethan Chappel (un fake qui proposto dall'astronomo abusivo Planezio Pietro) puzza di fake. Non ci sono certificazioni scientifiche su un filmetto postato su Twitter (è una gif animata realizzabile con Photoshop e simili) da un astrofilo sconosciuto che ha ingrandito una immagine in Bianco e Nero di Giove e vi ha sovrapposto un puntino bianco che appare e scompare nell'arco di 2 secondi.

    Qualsiasi video con soggetti astronomici, dalle stelle ai pianeti, ripreso da un dispositivo CCD dalla superficie terrestre, risente delle distorsioni prodotte dalle turbolenze atmosferiche (@anonimo autopremiato, risposta da fighetto per una domanda inerente un bufala facile da scoprire).

    Planezio Pietro pluricondannato, queste domande e la risposta da "fighetti" che hai autopremiato non trovano riscontro con i limiti di astroripresa (ben distinta dall'astrofotografia) effettuata con telescopi amatoriali. Chapel non era in una specola, non ha utilizzato ottiche professionali da astronomi.

    Questo video

    https://youtu.be/CCfzeXCDIWs

    Youtube thumbnail

    assomiglia molto ad una foto ripresa, forse da un telescopio orbitale, ingrandita e trasferita in una gif animata alla quale hanno aggiunto uno spike di 2 secondi circa. Ciccio bello, un videomaker lo possiamo fare, di quel tipo, anche con le applicazioni del menu' Programmi di Windows 10, non serve nemmeno Photoshop.

    Una reale ripresa di Giove, dalla bassa atmosfera, risentiva di fluttuazioni dell'immagine dovute alle turbolenze atmosferiche, accentuate dal fattore di ingrandimento delle ottiche telescopiche.

    Video troppo stabile, troppo dettagliato, per essere vero.

    Planezio, mi rammarica ammettere e farti presente che quel video è un fake e Ethan Chapel deve essere un càzzaro come solitamente sei tu.

    Planezio, questo Chapel mi ricorda un astrofotografo multiaccount fake.

    @mauro_blazar alias Mauro Maestripieri, il cerbiatto dell'Università degli Studi di Genova, col profilo Facebook fake pieno di contatti con puttanoni e collaboratrici di Polizia iscritte alle pagine Fbook di Forza Italia, F.lli d'Italia e Lega Nord.

    Planezio, studia, che in fisica non ci capisci una mazza.

    Divertitevi con queste sbrodolate di @sesquiossidodip

    https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20...

    Non è nemmeno capace di calcolare la forza centrifuga !!!

    Pietro Planezio, noto pluripregiudicato e docente universitario e divulgatore scientifico abusivo, tu e Francesco Cozze di scoglio (che ha una faccia di Mèrdà pari a quella del suo amico Pietro, che è tutta un programma) siete compagni di merende in Piazza Portoria a Genova e lo dovreste essere anche a Marassi casa circondariale.

    http://pietroplanezio.simplesite.com/

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.