Nadia Toffa è morta di cancro e l'AIRC e i vari Telethon non l'hanno salvata nonostante i soldi che ricevono in beneficenza dal popolo?

Ora mi chiedo di quanti soldi avete ancora bisogno maledetti ricercatori, ma soprattutto che fine fanno davvero questi soldi? ORA CANCELLATE PURE LA DOMANDA, DOMANI LA RISCRIVO.

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    11 mesi fa
    Risposta preferita

    povera nadia, era una bravissima ragazza....dicono che sia stato per quel servizio nella terra dei fuochi che si è ammalata....poi il suo raga non l' accompagnava mai a fare le chemio.....mi dispiace troppo che sia morta...spero che ora sia un angelo

    • Fabio11 mesi faSegnala

      Non solo una brava ragazza ma anche una brava conduttrice che alle Iene ha fatto molto bene anche se adesso c'è la Marcuzzi e devo dire che non dispiace per niente! Comunqje sia omaggio a una grande domna come Nadia

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 11 mesi fa

    Quello che mi chiedo è perché gente che non merita di morire muore e gente che lo meriterebbe resta in vita

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    11 mesi fa

    Mi dispiace per Nadia Toffa. Ma mi si stringe il cuore quando vedo tanti bambini , pallidi ed emaciati, colpiti dal cancro : molti di loro muoiono. E mi chiedo : Perché?Che giustizia c'è?

    Inoltre , molti anni fa , mio padre , colpito in tarda età da un bruttissimo tumore , grazie alle cure procurate dalle ricerche di allora , è vissuto ancora molto bene per tantissimi anni

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    11 mesi fa

    sono finiti nella cocaina che si sono pippati direttamente fra due tette sode delle escort.. si sono pippati tutti i proventi in una serata alcolica e poi si sono guardati e si son detti: <ohccazzo e adesso come facciamo con quella storia della ricerca e balle varie?>

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    11 mesi fa

    per quanto possa sembrare cinico, le disgrazie sono l'espressione più democratica della natura umana. Possono capitare a chiunque: belli, brutti, uomo, donna, ricchi, poveri, bianchi neri, popolari, sconosciuti.

    Nessuna discriminazione, nessuna preferenza.

    Lo dico nel massimo rispetto per Nadia Toffa, ma anche per tutti quelli che come lei hanno avuto un familiare, o un amico/a nella stessa situazione.

  • 11 mesi fa

    E quelle persone "sconosciute" che muoiono ogni giorno, quelle ce le dimentichiamo???

    Ma cosa vai blaterando?

    In casa mia ci sono stati casi di cancro, perfettamente guariti, grazie alla ricerca, e altrettanti casi che non ce l'hanno fatta!

    E allora?

    La Toffa, disgraziatamente, ha avuto un tipo di cancro "difficile" da sconfiggere e con chi c'è la vogliamo prendere?

    A Roma si dice:a chi tocca non s'ingrugna"

    Ho fiducia nei ricercatori, ma le malattie esistono da sempre.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 11 mesi fa

    è che si investe poco

    • Riccardo
      Lv 7
      11 mesi faSegnala

      Si investe eccome, ma non sono certo malattie che si sconfiggono da un giorno all’altro. E comunque Telethon raccoglie soldi per combattere le malattie genetiche rare, non i tumori.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.