Caterina F ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 5 mesi fa

Sul palcoscenico di YA ...Quale PERSONAGGIO hai interpretato fino adesso?

E quale nella VITA REALE ?

Io sono del parere che interpretarne solo uno sempre ...sia la scelta migliore.

ESSERE SE STESSI...sempre e comunque...nel bene e nel male.

Grazie & Buona Domenica.

6 risposte

Classificazione
  • 5 mesi fa
    Migliore risposta

    Faccio davvero di tutto per rimanere me stesso... spero di esserci riuscito.

    Ciao e buona domenica :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Geo
    Lv 7
    5 mesi fa

    Per me è uno spreco di energie interpretare un ruolo, se non è da farsi sul palcosceMico.

    Così non recito (mi pare) né nella vita reale né qui. Ripeto: dovrei spendere energie per alterare quel che mi viene spontaneo dire e io le energie preferisco impiegarle altrove.

    Ciò potrebbe penalizzarmi qui, ma non è grave.

    Invece è molto seccante la mia "pigrizia" nel mondo reale, perché "la gente" pretende che si giochi in un certo modo, in modo da sapere come gestire i rapporti sociali.

    Ciò che è anomalo è desolatamente frainteso dalla gente limitata, che popola in massa questo povero stato. Mi converrebbe mettere la prima maschera che trovo nello spogliatoio, la più corriva, e ne riceverei certamente dei vantaggi. Purtroppo nella vita reale non ci sono interpreti che possano unire genti dal diverso idioma, e lo smartphone non è ancora sufficientemente sofisticato.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Franz Liszt
      Lv 6
      5 mesi faSegnala

      Al di là di questo è vero comunque che ci sono stati dove la gente è più preparata ad accettare il diverso... ma si tratta di processi culturali, non naturali, significa andare oltre la propria natura, che di solito è quella di vedere gli altri sempre come il riflesso di sé stessi, e fermarsi qui

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ...
    Lv 4
    5 mesi fa

    Essere se stessi non vuol dire essere sempre la stessa persona. Mi meraviglio di te (?).

    Le persone sono divise in diverse "personalità", e non è raro che quindi si domandino a volte "Ma io chi sono?". Il senso di quella domanda sta tutto lì.

    ---

    Chi ha parlato? Ho sentito tipo la voce di un'ebete, ma credo di essermi sbagliata.

    • Caterina F
      Lv 6
      5 mesi faSegnala

      @ 侘寂

      Ho capito chi sei!
      UN IPOCRITA CHE INDOSSA UN VESTITO DI PERBENISMO CON L' ACCOUNT PRINCIPALE!
      F

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 5 mesi fa

    Sono istintiva... si sa, magari nel real mi trattengo un po’ soprattutto con chi non merita di conoscere tutto quanto di me, cioè, con chi non comprenderebbe perché limitato nel suo conformismo sociale... perciò mi adeguo a seconda di chi ecc... ☺️

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 mesi fa

    Non è che siamo pagati per stare sul palcoscenico qui...anzi viene molto più semplice essere se stessi, almeno credo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 5 mesi fa

    Io sono la donna delle pulizie, per me niente palcoscenico ....

    Colgo l'occasione per lanciare un messaggio :

    1 Femminucce : gli assorbenti vanno gettati nell'apposito contenitore

    2 Maschietti: quando pisciate cercate di fare centro, intorno al WC c'è sempre il Lago Victoria

    Grazie per avermi dato l'occasione .

    baci-baci

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.