? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 anno fa

Mi dà fastidio la mia amica???

È una persona che si cura molto indubbiamente, e quando usciamo insieme tutti le vanno appresso. Ha mille ragazzi che la vogliono e il suo problema è con quale stare insieme. Questo fatto mi fa stare male perché io non ho mai avuto ragazzi, e quando usciamo io sono sempre un'ombra, eppure non mi reputo una ragazza bruttina. Lei si sa truccare e ha un fisico asciutto e io sono più curvy (peso sui 60 kg) e questo per me è sempre motivo di sconforto perché mi sento costantemente inferiore. Mi parla delle sue esperienze, dei ragazzi che la corteggiano ecc e io le do ascolto come una cretina. Lo scrivo qui, anche se sembra ridicolo, perché è una situazione che non sopporto più. La vita è una, e voglio avere anche io la soddisfazione di essere bella per qualcuno, ma no. Devo essere io ad ascoltare, e mai a raccontare ciò che vorrei dire. Lei è molto narcisista e va fiera di queste cose, ciò continua ulteriormente ad infastidirmi. Come posso superare questa situazione? Vorrei cambiare la mia vita, essere felice di me, del mio corpo, di come sono, ma sono circondata da persone che, quotidianamente, mi sbattono in faccia il peso della mia inferiorità.

4 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Quanti anni hai? Perché da quello che dici si vede che sei ancora molto giovane e non riesci a realizzare come stanno realmente le cose.

    Io ricordo ancora una ragazza che conobbi tempo fa, ero al primo anno di università: lei era oggettivamente brutta.

    Non è questione di offendere, ma obiettivamente parlando, non era di bel aspetto.

    Era in carne, bassina, il viso per niente grazioso e per quanto cercasse di truccarsi, non era mai bella.

    Perché ti dico questo? Perché, nonostante tutto, ti assicuro che all'università era circondata da amici e soprattutto piena di ragazzi che le chiedevano di uscire.

    Ricordo che entrava in aula e la conoscevano quasi tutti, rideva e scherzava sempre come una matta: insomma, non passava certo inosservata.

    Ammetto che più la guardavo, più non riuscivo a capacitarmi di come ci riuscisse.

    Facevo spesso il paragone con me stessa, perché a differenza sua io sono una ragazza carina, ho un fisico palestrato, m'impegno a curare il mio aspetto in tutto e per tutto, eppure i ragazzi non si avvicinavano quasi mai e la mia vita sociale era praticamente inesistente.

    Come mai? Perché a differenza mia, lei non aveva bisogno di essere bella per forza, lei si sentiva bella e questo bastava.

    Questa sicurezza che lei emanava, ai ragazzi piaceva, indipendentemente dal suo aspetto.

    Gli uomini preferiscono quelle donne che ci sanno fare, quelle che mostrano sicurezza nei loro atteggiamenti e nel modo di porsi; le trovano molto più attraenti di una che, pur essendo carina, s'imbarazza della sua stessa ombra e risulta impacciata per questo.

    Anche perché diciamocelo, la bellezza o ce l'hai o non ce l'hai, c'è poco da fare; è sicuramente una marcia in più, ma questo non vuol dire che le persone ''meno carine'' non riescano più ad avere una vita sentimentale o divertirsi.

    Primo, perché la bellezza è relativa, c'è chi ti vede e può pensare ''che brutta'' e chi invece ti considera carina, per i suoi gusti.

    Senza contare che quando una persona ci coinvolge mentalmente, per assurdo finiamo col trovarla attraente anche fisicamente.

    Secondo, dipende tutto da te: se tu parti con l'idea di non valere, allora non vali.

    Banalmente, quando parli con qualcuno, se ritieni che quel qualcuno sia migliore di te, finirai per seguire una sorta di conversazione "capo-impiegato": timida, non avvincente, destinata alla noia.

    Quindi in primis dovresti cambiare forma mentis, ma provarci davvero.

    Poi non pensare che la tua amica sia perfetta: se devo essere diretta, le persone, in generale, tendono a mostrarti solo gli aspetti belli di loro stesse, magari anche occultando le loro insicurezze.

    Quindi non pensare che hai a che fare con una Dea o la Perfezione fatta persona, perché è una comune mortale come te, con i suoi difetti fisici e caratteriali.

    Se tu fino ad ora non hai ancora conosciuto nessuno, non è perchè non piaci a nessuno, è perchè tu non piaci a te stessa.

    E quando vorremmo essere come qualcun'altra, quando non stiamo bene nel nostro corpo, quando non ci piace il nostro riflesso nello specchio, tendiamo a pensare ''se mi vedo brutta io, lo sono per tutti''.

    Non è così. Ma ripeto, sei ancora giovane e lo capirai crescendo, grazie alle esperienze che farai e alle persone che incontrerai strada facendo.

    Ricordati che puoi migliorare il tuo aspetto: vai pure il palestra, truccati, indossa un vestito sexy o un bel tacco, ma fino a quando non farai colpo su te stessa, prima di far colpo su chiunque altro, nessuno ti noterà e di questo ne puoi essere certa.

    Fino a quando non imparerai a volerti bene anche con un càzzo di pigiama addosso, i capelli scompigliati e le occhiaie di primo mattino, non andrai da nessuna parte.

    Pensaci.

  • 1 anno fa

    La tua amica non c entra il problema sei tu...forse devi cambiare qualcosa nella tua vita, devi metterti maggiormnte in discussione,..devi proporti ...se gli altri ti sbattono in faccia il peso significa che tu ti fai agganciare da loro..se ne fossi indifferente gli altri neanche si azzarderebbero a parlare del tuo peso..., tu dai il potere a loro di parlare del tuo peso, ...

    se la tua amica non la vuoi ascoltare, non lo fare...certo devi avere il coraggio di rimanere sola e mi sembra che tu abbia paura di questo

  • Anonimo
    1 anno fa

    Come sei di fisico??? A me piace il corpo un po curvy sulle donne...Non mi attira particolarmente il modo di fare della tua amica

  • 1 anno fa

    Come ti capisco. Vivo questa cosa quotidianamente, tutti i santi giorni.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.