Cosa succederebbe se si mettesse una parte del corpo (per es. una mano) in un acceleratore di particelle funzionante?

7 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa

    @anonimo (il "sapientone" ebete all'arte il pirla Planezio Pietro di Quinto, Genova).

    Carissimo hai copiato la tua risposta da Wikipedia, praticamente un copia e incolla.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Terapia_adronica

    https://it.wikipedia.org/wiki/Acceleratore_di_part...

    "Sapientone", malgrado il copia e incolla, per via della tua ignoranza, hai travisato il contenuto di quello che hai importato da wikipedia.

    La radiazione di sincrotrone non viene emessa dall'acceleratore di particelle.

    Viene irradiata quando la particella accelerata a velocità relativistiche, incontra ostacoli, rallentando drasticamente il proprio moto. Per il principio relativistico della equivalenza massa ed energia, l'energia cinetica verrebbe trasformata in energia elettromagnetica (Radiazione di sincrotrone).

    Ebetino, la radiazione di sincrotrone viene irradiata solo da particelle dotate di carica elettrica come elettroni e protoni. Per le terapie adroniche solo i protoni possiedono carica elettrica, i neutroni no e nemmeno i loro subcomponenti, i Quark.

    Pertanto l'effetto terapeutico degli acceleratori di particelle (terapia adronica) non è conseguenza della radiazione di sincrotrone ma dall'effetto distruttivo (nei confronti delle cellule tumorali) dei tessuti "bersaglio" d opera dell'energia cinetica (effetto penetrante) posseduta dalle particelle accelerate.

    L'ebete ha risposto anche con un secondo anonimo, quello che ha fatto la battutina umoristica.

    Ma chi è Planezio Pietro ?

    Ecco

    http://pietroplanezio.simplesite.com/

  • Anonimo
    3 mesi fa

    ................................

  • Anonimo
    3 mesi fa

    ....'che le particelle colpiscono la mano...alcune tornano indietro e alcune altre l attraversano.....cosa vuoi che succeda.............?!!!!!!

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Non puoi metterla perché per funzionare l'acceleratore di particelle ha bisogno di una pressione estremamente bassa, altrimenti le particelle si scontrerebbero con le molecole dell'aria e dissiperebbero subito tutta l'energia cinetica acquistata. Questo ultra alto vuoto è incompatibile con la presenza di una parte del corpo. Potresti allora pensare di mettere prima la mano e poi fare il vuoto, ma in quel caso il sangue finirebbe per bollire e avresti gli stessi brutti effetti collaterali che avresti nello spazio siderale.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • exProf
    Lv 7
    3 mesi fa

    Esploderebbe all'istante, nell'anello c'è un vuoto spinto.

  • mg
    Lv 7
    3 mesi fa

    Domanda senza senso. Nell'acceleratore ci vanno solo particelle, al massimo ioni di materiali pesanti tipo piombo se l'acceleratore è potente.

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Non puoi metterla "dentro" è un condotto sotto vuoto circondato da magneti superconduttori criogenici. Puoi metterla "davanti" ad un acceleratore di particelle e in tal caso verresti investito da un fascio di luce di sincrotrone: principalmente microonde e raggi x con uno spettro piuttosto ampio. E' usato in applicazioni diagnostiche o radioterapia

    Claudio, impara a leggere quello che scrivi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.