la vastità dell'Universo, è un "punto" a favore o no nella diatriba sull'esistenza di Dio e sulla razionalità nell'aderire al cristianesimo?

9 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa
    Migliore risposta

    Oltre alla vastità sono da considerare la diversità e l'armonia dell'insieme.

    Tutte e tre le caratteristiche sono ricercabili, a maggior ragione, esoprattutto in tema di "vita e cultura", anche sul piccolissimo grumo di materia (rispetto all'univeso) che è la Terra.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Non ci trovo il nesso...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Io credo proprio di sì. La sua vastità e complessità rafforza ancora di più la fiducia nell'esistenza di un creatore.

    Ebrei 13:4:"Naturalmente ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito ogni cosa è Dio."

    Nonostante sia un ragionamento semplice, per molti è inoppugnabile

    • per molti (?) forse, certo non per tutti

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    mha., piu' razionale sarebbe aderire all'Islam., in quanto se prendiamo il ragionamento dell'utente @scalzo Antonio., possiamo osservare studiando il Sacro Corano., come posto a K^1000 si riscontra come il tempo dell'universo equivalga all'esatto tempo registrato dalla scienza., partendo dal big boom.., dove gia' vi era materia al tempo di K per poi espanderlo nel tempo di T.., e' curioso osservare anche come 6 giorni dichiarati per dar inizio alla creazione siano un poco meno di 3.3m .., dunque essendo che il cristianesimo non spiega niente di tutto cio nel mentre il Sacro Corano con l'Islam spiega molto bene.., credo che non 1 solo punto ma la certezza di Dio(swt) esiste e che razionale sarebbe abbracciare l'Islam ..., IMMEDIATAMENTEEEeeeeee.... :)

    per chi non ha capito i calcoli astronomici consultare post 1000 e non piu' 1000.., :)

    masalama..

    Fonte/i: Islam - Sacro Corano
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 mesi fa

    Ipotizziamo la complessità dell'universo pari a 1000, ebbene questo significherebbe che non è sveglio l'uomo che afferma: << 1000 è un numero troppo grande per essersi fatto da solo, deve perciò esistere un 1001 che lo ha costruito! >>

    Oppure ...

    Posto k un numero grandissimo, non è mai serio dichiarare: << Una probabilità su “k” è equivale all'impossibile, invece – a parer mio – una probabilità su “k+1” ... è possibile! >>

    · · ·

    Tutto questo per dire che solo chi muove la bocca in maniera meccanica può non accorgersi che il costruttore (/ creatore) COSCIENTE di un qualcosa … è sempre un po’ più INSPIEGABILE ─ oltre che è sempre un po’ più IMPROBABILE ─ di una qualsiasi sua costruzione.

    La spiegazione più logica di una qualsiasi << complessità / vastità >> è – QUASI SEMPRE – l’agglomerazione SPONTANEA di tante piccole << semplicità >>.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Minny
    Lv 6
    6 mesi fa

    Sono due nozini tra le quali non esiste nemmeno una benché minima analogia

  • 6 mesi fa

    Ho sempre accolto con freddezza e scetticismo il cosiddetto argomento cosmologico a favore dell’esistenza di Dio. Dio e mondo (chiamarlo cosmo significa già presupporre un ordine, se non ancora una creazione) non sono concetti complanari.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Per renderti conto che Dio esiste basta che rifletti sulla Creazione: pensa a come è perfetto e complicato il corpo umano, oppure al fatto che le piante emettono proprio ciò che serve a noi, l ossigeno, e assorbono proprio ciò che noi emettiamo, l anidride carbonica; l aria è costituita per l 80% di azoto -ci fosse più del 19% di ossigeno si incendierebbe-; pensa alla potenza necessaria per creare il sole, una massa infuocata potentissima - lo sai che il sole è alla giusta distanza da noi? Se fosse più vicino, sulla terra sarebbe tutto arso e se fosse più lontano, sulla terra sarebbe tutto gelato: in entrambi i casi, la vita sarebbe impossibile, invece vedi che bel pianeta che abbiamo! Quante altre cose della natura potrei farti notare!

    Secondo te, tutto ciò è frutto del caso? Se vedi una casa grezza ai piedi di una parete rocciosa, penseresti mai che le rocce sono cadute hanno formato la casa? E’ assurdo, vero? E una casa è una cosa semplice! Quanto più complicato è il ciclo dell’ossigeno, o l aria che respiriamo, o l universo... ; e poi, come ha fatto il caso a distinguere le diverse specie umani da quelle animali)? …

    Non è più logico pensare che ci sia un Creatore dietro?

    Vedi cosa è scritto nella Bibbia, la Parola di Dio: “4 Naturalmente ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito ogni cosa è Dio”. (Ebrei 3:4)

    E poi, rifletti su un altro aspetto: a cosa ci serve poter ammirare le bellezze dei colori? Né è necessario alla sopravvivenza una tale varietà di cibi. E’ chiaro che Dio voleva che ci allietassimo perché ci ama.

    Vuoi conoscerlo meglio?

    Perché non visiti il sito ufficiale dei Testimoni di Geova, jw.org? Troverai la risposta della Bibbia a tante domande, tipo PERCHE’ DIO PERMETTE LE SOFFERENZE?, ottimi consigli per la felicità familiare o coniugale, video istruttivi per i ragazzi, cartoni animati educativi per i bimbi e tanto altro.

    Ciao :- )

  • Anonimo
    6 mesi fa

    L'invasione musulmana dell'europa ancora non l'anno capita i governi,

    poi dopo è troppo tardi ...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.