Ripassiamo carpe Diem?

Dum loquimur fugerit invida aetas: carpe diem, quam minimum credula postero. Mentre parliamo il tempo è già in fuga, come se provasse invidia di noi. Afferra la giornata sperando il meno possibile nel domani.» È un invito a godere ogni giorno dei beni offerti dalla vita, dato che il futuro non è prevedibile, da... visualizza altro Dum loquimur fugerit invida
aetas: carpe diem, quam minimum credula postero.

Mentre parliamo il tempo è già in fuga, come se provasse invidia di noi. Afferra la giornata sperando il meno possibile nel domani.»


È un invito a godere ogni giorno dei beni offerti dalla vita, dato che il futuro non è prevedibile, da intendersi non come invito alla ricerca del piacere, ma ad apprezzare ciò che si ha.

E anche una delle locuzioni piu fraintese, perché se io devo cogliere l'attimo alla ricerca di migliorare il mio presente sono chiaramente alla ricerca del piacere 🤔 mah!
3 risposte 3