secondo voi da un punto di vista storiografico gli apostoli hanno avuto esperienze estatiche di visioni di Cristo dopo la sua morte?

chiaramente quando parlo di visioni non intendo dire che esse siano la "prova" della resurrezione, però chiedevo se il cristianesimo primitivo nascite con queste esperienze o con l'elaborazione dottrinale seguita alla promesse di Gesù sul regno messianico e sulla sua resurrezione

10 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa
    Migliore risposta

    Il Cristianesimo primitivo nacque proprio grazie alle visioni o apparizioni postpasquali di Gesù, il Cristo, risorto ai suoi apostoli e ai discepoli, i quali dopo la crocifissione e morte del loro Maestro si erano rinchiusi nella sala del Cenacolo, addolorati, confusi, atterriti e timorosi di fare la stessa fine a causa dell'odio delle autorità sacerdotali gerosolimitane (il Sinedrio era composto da Farisei e Sadducei). Qualcosa di inaspettato e umanamente inspiegabile accadde il terzo giorno presso il sepolcro. Qualcosa che trasformò uomini impauriti e tremanti, Israeliti osservanti della Legge, in apostoli ferventi di zelo e desiderosi di morire pur di rivedere il loro amato Maestro. Come ha scritto Jemma Simmons, anche se gli apostoli e i discepoli avessero trafugato il cadavere di Gesù per nasconderlo da qualche altra parte e per far credere nella sua resurrezione, da dove avrebbero attinto il coraggio necessario per evangelizzare Giudei e Gentili, per andare incontro a viaggi, fatiche, patimenti, carcere, torture e alla morte? L'elaborazione dottrinale riguardante le promesse di Gesù sul Regno messianico e sulla sua resurrezione è scaturita molto presto, dalla rilettura in chiave cristologica ed escatologica dei passi contenuti nel libro dei Salmi, negli scritti dei Profeti (Isaia, Michea, Osea, Geremia, Ezechiele ecc.) e in altri testi della Scrittura ebraica, commentati e interpretati alla luce dell'evento della resurrezione e della predicazione (kèrygma) del Regno di Dio. Gli stessi Farisei e i sommi sacerdoti di Gerusalemme seppero che il sepolcro era vuoto dalle guardie armate che vi avevano posto, e vietarono di divulgare quanto era accaduto, imponendo loro di spargere la voce che gli apostoli erano andati di notte e avevano sottratto il corpo di Gesù mentre i soldati dormivano.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 mesi fa

    Certo che siete proprio alla frutta secca se tocca a un non credente come me ricordavi che secondo i vangeli Gesù è apparso agli apostoli dopo la sua morte e ha mangiato con loro del pesce.

    In un vangelo Gesù fa toccare le sue ferite a Tommaso.

    Ovviamente sono tutti discordanti perché è una favoletta scritta da troppe mani.

    Ma i vangeli riportano varie apparizioni, quindi, dovete leggerli e studiare prima di dedicarvi a speculare sull'origine del cristianesimo e sulle convinzioni degli apostoli.

    Comunque siccome i vangeli sono molto tardivi rispetto alla nascita del cristianesimo, queste fesserie di apparizioni non sono la causa della nascita del cristianesimo, ma una conseguenza.

    Il cristianesimo primitivo nasce in seno alle comunità essene, abbiamo la prova storica dai rotoli del Mar Morto che ci descrivono bene quelle che sono comunità cristiane, con pratiche cristiane, antecedenti all'anno 0.

    Poi si sviluppa una corrente che crea il proprio messia su misura, completamente letterario, come tradisce la sua figura carente di tanti aspetti storici e logici nei testi sacri.

    E come testimonia il quasi totale silenzio degli storici contemporanei sulla figura di Gesù

    Come pure pesano come macigni le inconciliabili incongruenze storiche, come le date dei censimenti sbagliati, le date sbagliate del mandato di Pilato in Giudea, perfino i tre giorni di morte di Gesù sono sbagliati, sono solo 36 ore effettive. E' un personaggio basato su figure di rivoluzionari messianici sconfitti e trucidati e trasformati in eroi dai primi cristiani.

    Altro che esperienze, visioni o -pffff! - "l'elaborazione dottrinale seguita alla promesse di Gesù"

    Ma studiate, che vi si apre un po' il panorama, invece di farvi dire tutto dai preti.

  • 6 mesi fa

    Tra Resurrezione e Ascensione gli apostoli hanno non solo visto, ma anche toccato Gesu', hanno mangiato insieme con lui.

    Queste circostanze sono state testimoniate da migliaia di fedeli e sono riportate nei Vangeli.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 mesi fa

    E' evidente che almeno qualche visione l'hanno avuta e si erano convinti in qualche modo che Gesù fosse risorto davvero. Altrimenti perché mai si sarebbero dovuti far ammazzare?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 mesi fa

    complimenti all'anonimo veramente informato che ti ha risposto in maniera assai competente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Dopo la sua morte Gesù è apparso più vote ai discepoli e questo ha sicuramente rafforzato la loro fede. Lo ha fatto così tanto che li ha trasformati da timorosi (durante l'arresto di Gesù TUTTI lo abbandonarono) a intrepidi predicatori del Regno.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Si, la chiesa festeggia la pentecoste perché è il giorno in cui gli apostoli hanno avuto visioni e sono stati consapevoli della resurrezione di Gesù

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    La visione l'ha avuta Pietro sulla via appia a Roma.

    In Gerusalemme hanno visto

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    si girava l'acido lisergico e le anfetamine anche in quel periodo ,, per cui si,, avevano sempre le visioni quando erano sotto effetto ,,,,

    era noto che gli apostoli si facevano di brutto ,quello che poi e' diventata l'ostia in chiesa era ben altro che pane ma una pillolina !!! , e quando gli e' mancato il puscer principale che li riforniva ,,, sono andati in astinenza ed hanno iniziato ad avere visioni di kili e kili di robba buuona ,,, che li mandava in estasi haaaaaaaaa

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 mesi fa

    Pensate che Gesù dice che i 4 apostoli saranno chiamati a giudicarci, se non altro per quello che hanno scritto.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.