Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiAltre destinazioni · 1 mese fa

Au pair...Irlanda o Germania?

Salve ho 19 anni,ho sentito parlare ultimamente di questa esperienza Au pair e mi sono molto interessata,

Vorrei fare una esperienza all'estero visto che non sono mai uscita dal paese se non con la mia famiglia.

Vorrei provare qualcosa di nuovo,esperienze che mi aprano nuove orizzonti e che mi faccia imparare una nuova lingua.

Secondo voi é una buona esperienza,cosa fa esattamente un au pair,come funziona il tutto?

L'avete mai fatto?qual'é l'agenzia migliore,la più sicura?

Che paese consigliate per fare questa esperienza?

1 risposta

Classificazione
  • ReDa
    Lv 7
    1 mese fa

    Ciao, prima di tutto un paio di fatti riguarlo fare l'au pair.

    Normalmente il contratto é di un anno, in casi eccezionali é di 6 mesi, ma non é facile trovare una famiglia che voglia una ragazza alla pari solo per 6 mesi.

    Quindi la durata del soggiorno (cioé un anno) é uno dei primi criteri di scelta.... se ti va bene fare un'esperienza cosí lunga, perfetto, se invece volevi fare un'esperienza di qualche mese, allora dovrai cercare delle alternative.

    Chi assuma una ragazza alla pari?

    Normalmente una famiglia con un figlio molto piccolo oppure una famiglia con due o piú figli, non necessariamente piccolissimi.

    Praticamente se entrambi i genitorni lavorano, serve qualcuno che si occupi tutto il giorno del bambino (se il bambino é molto piccolo e non va ancora alla materna / all'asilo) o che si occupi di preparare i bambini per l'asilo / scuola, portarli e andarli a prendere, preparare da mangiare, magari aiutarli a fare i compiti, ecc.

    In altre parole, la ragazza alla pari é un po' come una babysitter che peró vive in famiglia, e vivendo in famiglia svolge anche qualche piccolo lavoretto di casa, come, ad esempio, fare la lavatrice, apparecchiare e sparecchiare, mette a posto la camera dei bimbi e cosí via.

    Le mansioni esatte da svolgere dipendono da tanti casi, in primo luogo da chi é composta la famiglia (quanti bambini ci sono e quanti anni hanno), poi dipende da che orari di lavoro svolgono i genitori.

    Comunque, come detto, il lavoro della au pair é principalmente occuparsi dei bambini.

    Una ragazza alla pari deve avere del tempo libero, cioé non deve essere un lavoro che ti impegna mattina, pomeriggio e sera.

    La ragazza alla pari deve avere tempo per frequentare un corso di lingua (che puó essere di mattino, tanto che i bambini sono a scuola, oppure la sera, quando la mamma é tornata dal lavoro) e ha sempre almeno o il sabato o la domenica completamente liberi.

    Fare la ragazza alla pari ha dei vantaggi

    - non spendi niente, anzi, ti danno una paghetta settimanale

    - é un lavoro che trovi giá dall'Italia, cioé tu parti e sai giá che avrai vitto e alloggio gratis.

    - stai a contatto con gente del posto (la famiglia), quindi puoi avere tante opportunitá di parlare con madrelingua

    - hai tempo per frequentare un corso di lingua

    Ci possono peró anche essere tanti svantaggi, come

    - vivere e lavorare in famiglia significa, in un certo senso, che non é facile "staccare la spina dal lavoro". In altre parole, se ti occupi di bambini piccoli, diciamo di 3 o 4 anni, loro non capiscono che tu "lavori". Se il tuo orario di lavoro é finito perché la mamma é tornata, e se si bambini vogliono giocare con te ma tu vuoi guardare la tv, non puoi mandarli a setender.e...

    - vivere in famglia puó avere lo svantaggio che la famiglia ti sfrutta. Non é sempre cosí, ma puó succedere. In altre parole, possono iniziare a chiederti di preparare la cena, poi magari ti chiedono di stirare, poi di fare un po' di pulizie.... insomma, dato che le mansioni della ragazza alla pari non sono "chiarissime", é facile approfittarsene

    - come vantaggio ho detto che, vivendo in famiglia, stai a contatto con gente del posto. è peró altrettanto vero che se ti occupi di un bambino di 1 anno, quindi di un bambino che non parla ancora, e se i genitori sono quasi tutto il giorno al lavoro, quando tornano la sera probabilmente sono stanchi e hanno tanto da fare... non é che si metteranno a fare grandi conversazion icon te.

    - se i bambini sono malati e, ad esmepio, non posson andare a scuola, proabilmente devi fare straordinari perché difficilmente la mamma vuole perdere troppo giorni di lavoro.

    - in alcuni casi (ma pochi) non ti danno una camara tua ma la condividi con i bambini... in tal caso, a mio parere, lavoro 24 ore al giorno.

    Ti consiglio solo di fare la ragazza alla pari se ti piaccino molto i bambini e se sei una persona che sa adattarsi molto, perché dovrai adattarti alle abitudini e usanze della famiglia che ti ospita.

    Se cenano tutti i giorni alle 6 di sera, dovrai cenare anche tu alle 6.

    Se hanno la mania dell'ordine o della pulizia (o se, al contrario, sono casinisti e non molto puliti), dovrai adattarti tu a loro e non loro a te.

    Se vuoi stare via meno di un anno, ti consiglio di considerare altre opzioni, tipo fare un campo di volontariato.

    Il volontariato é anche molto piú adatto a chi non ama i bambini o a chi vuole essere un po' piú indipendente.

    Irlanda o Germania?

    Se l'inglese lo parli giá discretamente, opterei per la Germania perché conoscere bene il tedesco (oltre all'inglese) puó essere utilissimo dal punto di vista lavorativo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.