Ho sempre desiderato fare l'asceta. Ma cosa significa esattamente?

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Migliore risposta

    Vagare da posto a posto senza una meta precisa, girare e lasciarsi traspostare in un luogo dopo l'altro senza una destinazione: come la mèrda nei tubi

  • Davy
    Lv 4
    3 sett fa

    Basta vivere sobriamente e distaccarsi dagli eccessi per iniziare..

  • 1 mese fa

    Fare l'asceta vuol dire impegnarsi in un percorso esistenziale di esercizi (askesis significa "esercizio" in greco antico) spirituali volti al distacco dalle realtà terrene, mondane e corporee e all'elevazione dell'anima verso la contemplazione delle realtà ultraterrene e spirituali. L'asceta mortifica la propria carne digiunando, sferzandosi, vegliando di notte in preghiera, recitando i Salmi e leggendo il Vangelo, lavorando la terra per sostentarsi, cibandosi di poco pane, frutta, verdure lesse, legumi e acqua. Per capire in cosa consista la vita dell'asceta, leggi la "Vita di Antonio" scritta da Atanasio di Alessandria e ne avrai un'idea abbastanza precisa.

  • chi pratica ascetismo (per la serie che lo vuoi praticare ma non sai nemmeno di che si tratta)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Vuoi fare una cosa che non sai nemmeno cos'è?

  • 1 mese fa

    Mi piacerebbe che la parola derivasse dal verbo ascendere, elevarsi, salire in alto, distaccarsi.

  • 1 mese fa

    Ciao io ho letto di Paramahansa Yogananda l Autobiografia di uno Yogi e di Swami kriyananda il Sentiero

    Fare gli asceti vuole dire trovare la gioia sempre nuova della propria anima Swami kriyananda parla di questo nel suo libro e Paramahansa Yogananda era un maestro illuminato

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.