Perchè trap e raeggeton???? Spiegatemelo?

La musica è una delle poche cose magnifiche nella mia vita, e non capisco come si possa preferire robbaccia per niente studiata, intendo non solo musicalmente ma in ogni senso, nella trap (e quasi in tutti i casi anche nel rap, scusate) i testi fanno ****** ma proprio letteralmente, i pochi che trattano argomenti seri (quasi sempre amore) sono di una banalità e squallore unici, nel raeggeton (che odio ancora di più) si vede che gli "artisti" non ci mettono un briciolo, non di originalità (sarebbe chiedere troppo), ma di passione, lo fanno tanto per fare ***** e si vede, tanto sono TUTTE UGUALI, SEMPRE LO STESSO ******* RITMO "TU- - - CA - TU- - CA - TU", quando c'è una chitarra (sempre acustica mi racconando) sono sempre gli stessi fottuti accordi, ma soprattutto fanno tutti quella voce BRUTTA del ***** che dice "dice che no fuma...." Raga ogni singola volta che apro una storia su instagram mi viene un tumore al cervello per tutte quelle ******** che come sottofondo ad una foto scattata nel cesso mettono ***** TUTTE IDENTICHEEEEEE,

Raga lo so sto dicendo 40 volte le stesse cose ma io non ce la faccio più... Seriamente senza la musica non so cosa ***** farei perchè amo quella fottuta sensazione di brivido mentre ascolto musica EMOZIONANTE che a volte mi fa anche piangere e non comprendo perchè delle persone dovrebbero preferire questa ***** a musica decente ( NON DICO ANNI 60, parlo di un periodo precedente al 2005 più o meno)

Scusate per questo inutile sfogo

7 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Migliore risposta

    Hai ragione fanno ****** e basta, la colpa è di una degenerazione progressiva dovuto ai tempi poiché la musica rappresenta molto spesso i tempi, infatti se ci pensi musica cadente in una società cadente.

    Nel mondo di oggi i generi che prevalgono in questo momento sono questi tuttavia è probabile che quando avrò 30 anni ( io ora ne ho 17) i generi saranno cambiati come erano cambiati negli anni 80 rispetto agli anni 60, è probabile che la musica in futuro rappresenterà l'atmosfera di quel periodo storico.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Posso capire.. Però la gang è per sempre, la gang non si infama

    • Vediamo in Messico la "gang" che fine fa,li fanno sparire subito...di certo non ti puoi presentare in un barrio o nel ghetto vestito Dolce & Gabbana ,ti buttano nell'acido o ti rapiscono per avere un riscatto

  • 1 mese fa

    Anche a me fa schifo

  • mario
    Lv 4
    1 mese fa

    Dovrei ripetere più o meno quello che ho scritto sotto un commento in una domanda precedente sempre sul reggaeton...anzi: faccio copia e incolla che mi sbrigo (con qualche modifica e aggiunta).

    Il metodo di fruizione della musica è cambiato: la gente che compra i dischi (o gli ascolta solamente) sono solo gli appassionati, coloro che ascoltano musica occasionalmente, non badano ad approfondirla figurati ad ascoltare un album intero che non vada oltre alessandra amoroso.

    Chi ascolta musica occasionalmente, sono coloro che prediligono le playlist di Spotify e i singoli. Il reggaeton è un genere di musica da ballo, da spiaggia, mica da ascoltare sul letto o da perderci seriamente la testa. Chi non conosce lo spagnolo non bada ai testi (mica si cerca le traduzioni).

    (anche se stiamo parlando di una lingua di origine neolatina come l'italiano. È bisogna anche contare il fatto che lo spagnolo castellano, quello che si studia a scuola, è quello più conosciuto), chi va al linguistico e lo studia sa a cosa va incontro e non ci dà peso, perché sul reggaeton mica ci devi fare le tesi di laurea.

    I testi sono l'ultima cosa che io guardo nella musica (a meno che non si sta parlando di generi musicali in cui hanno un importanza maggiore, ad esempio il cantautorato. Cioè, io quando ascolto Cohen mi leggo il testo.). La musica non dovrebbe avere un ruolo pedagogico, il ruolo di educatore dovrebbe aspettare in primis al genitore.

    Quello dei testi è un aspetto che dovrebbe essere preso in secondo piano (non parliamo di letteratura, parliamo di reggaeton per bacco), specialmente se parliamo di musica da spiaggia non impegnata. Poi se uno mi vuole scrivere un testo filosofico sul reggaeton, ben venga, la gente non baderebbe lo stesso al testo se non è in lingua italiana (e anche li...), anche perché non avrebbe senso badare al testo: a me, quella del testo, mi sembra più che altro una scusa che viene utilizzata dai più per buttare mèrda su ciò che non comprende (e poi si vuole parlare di musica, ma cosa centrano i testi?).

    Per quanto riguarda la trap, bisogna capire il contesto socio/culturale in cui si è svilippata (e questo lo si dovrebbe fare con gran parte della musica): in Italia non mi pare che funzioni, perché la maggior parte della trap commerciale in Italia si basa sull'ostentazione, e l'Italia musicalmente è rimasta a de Andrè e al bel canto, e dal punto di vista musicale non è quasi mai stata tra le prime in qualcosa (l'italiano vede male chi ostenta, perché devi far vedere che sei povero, perché altrimenti ti guardano male). Ecco perché il rap è sempre mal visto da chi non approfondisce, stiamo parlando della nazione che ancora basa la musica sul festival di Sanremo.

    Negli Stati Uniti, la trap credo che venga recepita in una maniera diversa. Non credo che la criticano in maniera pesante come si fa in Italia.

    Se vuoi una vastità di argomenti, ti basta ascoltare il rap. E ti svelo un segreto: la voce è uno strumento e si più utilizzare anche in funzione della musica (nella trance ad esempio è così).

    Poi ci sarebbe anche la questione dei gusti che non dovrebbe farti dire cose che di oggettivo non hanno nulla, tipo "come fanno a preferire robaccia", ripeto: il reggaeton è un genere musicale da spiaggia che non richiede un ascolto impegnato, e che lo si ascolta occasionalmente senza farsi troppe pippe mentali.

    Comuqne: pensa che una delle mie ultime "scoperte" è stata questa, per farti capire che io, il reggaeton e la trap siamo tre rette parallele che non si incontreranno mai (anche se fosse?)

    https://m.youtube.com/watch?v=r5_YiwLQhMk

    • Alla fine Siamo tutti una pedina dello stesso gioco, ognuno con un ruolo o compito diverso ma sempre nello stesso gioco

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Nick
    Lv 7
    1 mese fa

    facile han tolto la musica vera da tv e radio, abituando così il popolo allo sterco

  • 1 mese fa

    Amico,tu pete rock ,j dilla,alchemist, Dj premier, el p,ed altri che non cito non li conosci,questa è tutta gente che avevano una cultura musicale pazzesca ed erano/sono produttori anche se il meglio l'hanno dato da un bel pezzo.In ogni caso ti consiglio di andare a ripescare la domanda dell'altro giorno sul reggaeton che ho già spiegato tutto lì,sulla trap invece è una roba che esiste da più di 20 anni e,ahimé, purtroppo essendo che Siamo nell'era internet appena è uscita dai bassifondi ed è diventata commerciale si è diffusa in tutto il mondo, ormai questa è la moda,ma purtroppo ha condizionato il panorama commerciale della musica, il discorso è che la trap è una moda in Italia mentre in altri paesi ha già messo le Sue radici, mentre il reggaeton tra 30 anni ancora sarà li perché essendo un genere concepito da spiaggia e soprattutto per istinti sessuali a meno che non lo censuri ( e non succederà mai) continuerà ogni anno a rompere i cogl.ioni

    • Comunque non vedo il senso di andare su Instagram se sai già com'è l'andazzo

  • 1 mese fa

    Devi fartene una ragione, mi spiace, questo piace alle masse..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.