Cosa ne pensi della censura dei CasaPound da tutti i social?

9 risposte

Classificazione
  • 6 mesi fa

    I social sono anche strumento di controllo politico: questa è una chiara censura, immotivata e guidata dall'alto. Ho visto le pagine censurate e nulla avevano di scorretto. La difesa dei censori è ridicola: nel momento in cui censuri uno e non altri mille, non sei credibile e anzi, poiché effettui un servizio "pubblico", al pari di giornali e tv, devi dare spazio a tutti, indipendentemente dalla matrice politica. Quindi, o vieti l'uso politico dei social, oppure devi accettare tutto e tutti, e non puoi ergerti a giudice di chi far parlare e chi no. E a quelli che non sono d'accordo ricordo che la libertà si difende schierandosi sempre con essa: applaudire i censori quando ci fa comodo è, oltre che criminale (perché si è complici del crimine quando lo si fiancheggia), anche stupido: oggi tocca a loro, ma quando toccherà a te, chi riderà? La libertà di espressione è sacra, anche sui social, anche su Answer: censura mai, libertà sempre. Non si deve mai filtrare, a parte il caso di gravi insulti gratuiti, il pensiero altrui. Peraltro ti faccio notare come sui social ci siano pagine e pagine dedicate agli insulti a Salvini, che altro che invito all'odio. I social o sono di tutti o non possono essere di nessuno e vanno chiusi. E' la regola base di una società libertaria, che altrimenti diventa dittatura del pensiero unico.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 mesi fa

    la motivazione ufficiale di fb era questa:

    ''«Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram>>''

    Ora non ci va un genio per capire che se fb e instagram fossero davvero coerenti con cosa hanno scritto chiuderebbero i battenti entro un giorno, dato che sarebbero da bannare la stragrande maggioranza degli utenti di quei siti... è chiaro che è stata una decisione e mossa di natura politica.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Mark
    Lv 7
    6 mesi fa

    Mussolini non avrebbe saputo fare meglio..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    è una vergogna, ma se non altro questo dimostra come il Nuovo ordine mondiale, quello del capitalismo internazionale affiliato alle lobby mondialiste e americano-sioniste, abbia gettato la maschera. Solidarietà a CasaPound e Forza Nuova

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 mesi fa

    Se sul regolamento dei social c’è scritto che le pagine e i profili di chi incita all’odio verranno chiuse, non vedo perché non dovrebbero venire chiuse anche quelle dei partiti. Un regolamento è un regolamento, come avviene per la legge: la legge è uguale per tutti.

    • Anonimo
      Lv 7
      6 mesi faSegnala

      anche se vai nelle pagine di estrema sinistra o anarchiche si incita all'odio di chi non rientra nella loro ideologia, ma quelle rimangono comunque

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 mesi fa

    Gesto stupido, per il semplice fatto che non è così che si risolve il problema (sempre che di problema si possa parlare...). Non condivido tutti i pensieri di CasaPound Italia, ma dal momento che è legalmente riconosciuta, in democrazia non è certo una strategia intelligente bloccare i loro account social, senza preavviso. Piuttosto potrei condividere un'attenta valutazione e SOLO nel caso ci fossero contenuti esplicitamente razzisti (no destra o sinistra, razzismo esplicito), bloccare/cancellare SOLO quei determinati contenuti.

    Detto ciò, questa stupida azione rischia addirittura di alimentare odio e violenza da parte dei loro seguaci che, almeno questa volta, hanno sicuramente ragione. Ognuno deve avere i propri spazi, negare ciò può diventare pericoloso, specie se a subire il danno sono le frazioni più estremiste.

    Per darti un'idea della stupidità di tale azione, sono state bloccate anche le pagine personali di Simone di Stefano e Gianluca Iannone, oltre a quelle di loro attività secondarie, non solo la pagina "simbolo" CasaPound Italia. Quindi un gesto che sembra nascondere qualcosa di più grande. Spero quantomeno che la cosa si risolvi civilmente e che non nasca una rivolta, personalmente non andrei ad infastidire e provocare gruppi di estema destra.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Beavis
    Lv 7
    6 mesi fa

    Vergogna in pure stile "politicamente corretto"...chi sarà il prossimo ad esser messo a tacere??? Ci deporteranno anche in Siberia??

    NB: Considero ridicoli Casa Pound e Forza Nuova, se proprio interessa la mia opinione...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 mesi fa

    Se vogliamo fermare il dilagare e l'imperare dei social bisognerebbe imporre agli utenti di facebook, instagram e twitter il pagamento di una piccola somma mensile, che andrebbe ad impedire lo squallore delle minorenni che si esibiscono seminude in cambio di qualche "like". Preoccupante vedere ministri, senatori e deputati costantemente impegnati al telefonino durante le sedute parlamentari, dando il cattivo esempio a tutta la popolazione. Per il resto dovremmo dare il giusto peso a questi "social" che sono multinazionali americane che possono ritenere giusto o sbagliato quello che gli pare, dato che il loro spazio viene offerto gratuitamente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Noi di estrema di destra siamo ogni giorno bersaglio di censura da parte degli "antifascisti".

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.