Sono solo io che trovo i rapper come dei bimbiminkia?

cioè mi spiego meglio, non è generalizzata la cosa e a me piace molto come genere, ma non capisco il modo in cui litigano sui social, lo trovo al quanto patetico, per fortuna che c'è gente come Kaos One, DSA Commando, 16 barre ecc che sono più maturi, ma è anche vero che sono nell'underground, quindi non vogliono farsi visibilità con queste bimbominkiate.

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Ci sono rapper e quelli che si spacciano rapper!

    • Rock
      Lv 4
      1 mese faSegnala

      ꧁Lυ✘ ᎪᎬᏆᎬᏒᏁᎪ꧂ ahahah

  • Rock
    Lv 4
    1 mese fa

    Il loro atteggiamento strafottente a volte mi urta

  • 1 mese fa

    Sono al livello del loro pubblico: basso

  • 1 mese fa

    Quelli che dici tu o sono rapper che si sono venduti, oppure dei poser ,la gente seria non "si dissa sui social" lo fa direttamente in una battle,ma in ogni caso non sono sicuramente quei personaggi che rappresentano questa cultura,la cultura è nata nella nicchia e vivrà nella nicchia,non ci sono altri discorsi

    • Questo è un dato di fatto che vengono propinate delle schifezze

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Copiano gli americani che a differenza fanno sul serio basta cercare un po' sul web tipo 6ix9ine non scherza manco x il kazzo

  • Anonimo
    1 mese fa

    Dipende... ci sono rapper e rapper.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Lo conosco Kaos One, e DSA Commando ma non mi piace come suono. Preferisco DMX moderno.

  • Jim
    Lv 6
    1 mese fa

    Comsidero il rap una delle cose più infantili che possano esistere sulla faccia della terra.

    Questi atteggiamenti strafottenti, incazzati, questi perenni atteggiamenti di sfida... Li trovo davvero ridicoli, non hanno nulla di ribelle, mi appaiono solo come estremamente buffi e infantili, perché sono i bimbi a tenere il broncio, sono i ragazzini ad essere strafottenti.

    La ribellione è altra, la ribellione vera per me è il rock, con tutta la sua rabbia dei grandi alla Johnny Cash, Lou Reed, Bob Dylan, Don McLean...

    E poi la vera ribellione non è tatuarsi, riempirsi di orecchini, indossare il berrettino e i jeans a vita bassa, sfoggiare il medio e guardare di traverso il mondo mandando affanculo chiunque capiti a tiro. Quello lo fanno tutti. E comportarsi in maniera omologata non è da ribelli, è da pecoroni.

    Il vero ribelle oggi giorno sapete chi è? È chi si veste in giacca e cravatta, chi il dito medio lo sostituisce alle buone maniere. Oggi è questa la vera ribellione.

    Fonte/i: Ho copiato la risposta data da me in un'altra domanda... Sono completamente d'accordo con te.
    • Jim
      Lv 6
      4 sett faSegnala

      ... Quasi come un atto di ribellione

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.