Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaAziende e imprese · 3 mesi fa

Perché alcuni imprenditori si suicidano quando la loro azienda fallisce?

Vorrei sapere se si suicidano, perché avranno problemi legali (ad esempio andranno in galera per moltissimo tempo) oppure semplicemente non accettano di fare lavori umili.

Ad esempio un imprenditore abituato ad avere una vita molto agiata, preferisce ammazzarsi piuttosto che andare a lavorare come barista.

Niente polemiche, vorrei solo capire se è solo una questione di perdita di benessere economico o ci sono problemi più gravi che dovranno affrontare.

Cioè possibile che sia cosi grave da preferire morire?

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 mesi fa

    A parte i truffatori, quando un imprenditore serio fallisce perde tutto quello per cui ha lavorato una vita, casa compresa, e gli rimane solo una marea di debiti, a quel punto il suicidio diventa l'unica via d'uscita.

  • 3 mesi fa

    Si riempiono di debiti sti cristiani, non vuol dire che se fai l'imprenditore allora automaticamente sei ricco o benestante, assolutamente, e molto spesso, hanno a che fare con la malavita

  • 3 mesi fa

    Ci sono tanti motivi per cui una persona si suicida. Se ha investito non solo denaro nell'impresa, ma anche tempo, fatica sentimenti ed emozioni, è dura vedersi crollare davanti tutto di un colpo.

  • Caìgo
    Lv 7
    3 mesi fa

    Ti racconto una storia...

    C'era una volta il ricco nordest, una ricchezza derivata dal boom economico che aveva fatto nascere centinaia di piccole imprese che rappresentavano l'indotto della grande produzione tessile, metallurgica, elettronica, edile, ecc...

    Piccole imprese gestite da persone benestanti, NON ricche. La loro era una ricchezza "tecnica" legata al valore di macchine e immobili della loro ditta + un valore "formale"delle loro commesse, in pratica, tantissimo denaro ma in mano alle banche.

    Quando arrivò la crisi il lavoro crollò di colpo ma stipendi, mutui, ecc... rimanevano ancora in ballo.

    Molti di questi imprenditori non erano dei manager abituati a gestire il tutto come semplici e freddi numeri. Spesso erano ex dipendenti di aziende del settore che avevano deciso di mettersi in proprio scommettendo sul loro futuro.

    Per tanti la crisi ebbe lo stesso effetto del scoprire di avere una grave malattia.

    Risultato? Depressione!

    I più fragili non hanno retto e non c'è modo di dare una vera spiegazione dei loro gesti estremi. Purtroppo quando arriva la depressione ogni problema s'ingigantisce e la mente....va.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    Premettendo che la vita è una e sacra, penso che un imprenditore si suicidi per la vergogna nel lasciare i suoi dipendenti a casa, oppure per il rammarico di aver costruito qualcosa che poi è fallito, e comunque io non li chiamerei imprenditori.. non penso che un vero imprenditore (persona che INTRAPRENDE, INTRAPRENDENTE) si faccia problemi dietro a debiti o lavori umili, anche perché non esistono problemi, solo opportunità. Secondo me dipende tanto dalla mentalità che ha una persona, il fallimento è parte del successo, ed esistono tanti case study di aziende nate, arrivate al picco e cessate, e tante altre ne esisteranno!

    Fonte/i: Pensiero personale
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché tu sei un bimbo (mantenuto) che non ha mai avuto nessun problema nella vita.

  • 3 mesi fa

    Mah, me lo chiedo anch’io. Magari erano troppo legati all’azienda. Comunque, per quanto possa essere ricca l’azienda, niente vale quanto la loro vita...

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Forse nel 1800 gli imprenditori che fallivano si suicidavano. Adesso è un caso veramente più unico che raro. Perché? Perché nel 1800 il fallimento dell'azienda di famiglia significava il disonore e un futuro di miseria. Oggi l'imprenditore con un po' di "pelo sullo stomaco" ha mille strumenti che gli consentono di "cadere in piedi". La propria casa, i propri soldi liquidi, i titoli si possono costituire in un "fondo patrimoniale" familiare il che significa che questi beni possono essere "aggrediti" solo dai creditori della famiglia (l'idraulico che ha rifatto il bagno e non è stato pagato, ecc) e non dai creditori dell'azienda fallita. La casa in alternativa può essere tranquillamente intestata alla moglie e lo stesso i conti correnti, ecc. e nessuno li potrà mai toccare.

    Dato che il fallimento non è un evento improvviso ma si preannuncia con anni di anticipo, l'imprenditore disonesto ha tutto il tempo per far sparire all'estero liquidi sottratti all'azienda ottenuti con la vendita di immobili, macchinari, ecc. e in decine di altri modi; negli ultimi mesi prima del fallimento è un classico smettere di pagare i fornitori pur continuando ad incassare i pagamenti da parte dei clienti, tutti soldi che in genere finiscono all'estero.

    Altri, dopo che la propria impresa è fallita e dopo aver lasciato i creditori a bocca asciutta il giorno dopo costituiscono un'altra società in cui non figurano ma in cui figura la moglie o il figlio maggiore e proseguono la loro attività ripartendo da zero, lindi e puliti come se niente fosse successo. Quando anche la seconda azienda e poi la terza e la quarta dichiarano fallimento ed hanno esaurito i parenti stretti per fare da prestanome ricorrono ad una Srl a socio unico che, guarda caso, è la loro segretaria di fiducia; in tal modo possono andare avanti ancora per altri anni.

    Quei pochissimi che si suicidano lo fanno per motivi molto più personali (depressione, ecc.), tra loro potrebbe pure esserci qualcuno dei pochi onesti che non hanno fatto ricorso per tempo a quelle misure "cautelative" appena descritte ma costoro sono una razza in via di estinzione.

    • Frank Van
      Lv 6
      3 mesi faSegnala

      a parte che il fondo patrimoniale protegge solo se è stato creato prima dei debiti e non dopo la loro comparsa, la domanda è rivolta a chi fallisce e rimane senza niente, non verso chi fallisce e continua a riaprire

  • 3 mesi fa

    Perchè il capitano della nave affonda sempre con essa(se affonda)

  • Nick
    Lv 7
    3 mesi fa

    perchè han perso la reputazione di cui si sono supervantati con famiglia amici e nuovi conoscenti altolocati... sono contro un muro senza via di fuga

    morale? preparati sempre un piano B quando fai qualcosa

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.