Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 1 mese fa

Perchè solo in Italia reddito di cittadinanza e reddito minimo orario sono visti male?

Non è che se esistono i furbetti allora la colpa è del reddito! Ma quando cresciamo? Come se una persona sparasse ad un'altra ed è colpa della pistola e non di chi ha sparato.

Ai furbetti poi ci pensa la giustizia, ma non trovo giusto criticare questa misura che sta aiutando molte famiglie

Aggiornamento:

Negli altri paesi queste misure sono la normalità. Qua si critica tutto, spesso senza pensare

7 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Il rdc non ha funzionato e non funziona,non ha creato maggior lavoro,ha solo generato altro assistenzialismo,non ha neanche ridotto la povertà,e poi non puoi neanche pagarci tutto,questo governo giallofuxia purtroppo non ha intenzione di abolirlo anzi ha intenzione di rifinanziarlo(a spese di noi contribuenti naturalmente) se si vuole davvero creare lavoro e ridurre la povertà si deve investire,una parola quasi incomprensibile per i politici di oggi,oggi si ha paura di investire,e allora povertà e disoccupazione non scenderanno mai davvero

  • 1 mese fa

    Tesoro caro, innanzitutto gli altri paesi non vivono la nostra stessa situazione economica. Posto che secondo me la tutela di chi perde il lavoro è sacra (beh, ci sono passato pure io e capisco), è il concetto di sussidio che è sbagliato. Così come lo concepì Grillo anni fa, il RdC è folle: l'idea che tu, solo perché esisti devi poter percepire un reddito (questa era la visione profetica di Grillo), gravando sulle spalle di chi lavora e paga le tasse, è fuori dal mondo e disincentivante. Guarda che per certi aspetti è sbagliato pure il Naspi e la CIG; avevo ex colleghi che pur di non perdere il CIG o il Naspi rifiutavano lavori meno convenienti economicamente. Se si tratta di aiutarti a sopravvivere è un conto, ma devi renderti conto che è una elemosina, e che se solo hai una mezza opportunità anche, che so, di andare a pulire i cessi, non puoi pretendere di rifiutare un bel niente. Vedi, è questo che la gente giustamente percepisce come ingiusto: c'è chi si spezza la schiena per fare lavori dequalificanti, magari lavorando come cameriere o barista o addetto alle pulizie per poche centinaia di euro, e chi prende la stessa somma standosene a casa, rifiutando lavori non congrui con la sua posizione pregressa o lontani da casa, per giunta in un paese dove le proposte di lavoro non ti arrivano. Non è la normalità che i poveri cristi paghino sussidi a lazzaroni, né che il Reddito venga dato a studenti neodiplomati, gente che non ha mai lavorato, ragazzini senza arte né parte, zingari, immigrati o gente che lavora in nero. Quando una misura non è attuabile perché calata in un sistema marcio, non la si applica e basta, non si può pretendere di buttare via i soldi altrui, se prima non si mette a posto il sistema. Parliamoci chiaro, questa è stata una furbata elettorale 5S per accalappiare i voti del peggiore parassitismo italiano, meridionale e settentrionale. Prima sarebbe stato da riformare il mercato del lavoro, efficientare il sistema dei centri per l'impiego, escludere le fasce più giovani perché naturalmente prive di appeal lavorativo e di necessità economiche serie, escludere la gente che non ha mai lavorato prima e riservare la misura a chi resta senza lavoro, con una famiglia da mantenere e una necessità di formarsi nuovamente per reinserirsi nel mondo del lavoro. Poi certamente si fa bene a controllare, ma con controlli a tappeto, incrociando i dati di spesa, anche monitorando le spese online dei familiari, senza obbligare il richiedente a fornire chissà quali dati di suo, un semplice formulario facilmente verificabile. Insomma, dovrebbe essere una misura facilmente accessibile a chi ne ha bisogno, ma finalizzata a reinserire queste persone nel mercato del lavoro al più presto, evitando loro i disagi, e magari facendosi restituire i soldi quando costoro riavranno un posto di lavoro. Per i disoccupati cronici, i pelandroni, i finti disoccupati che lavorano in nero, gli ex studentelli, gli immigrati che non hanno mai lavorato, questa misura dovrebbe essere inaccessibile: lo stato non deve distribuire reddito aggratis, né dare lavoro, ma creare le condizioni perché ci sia lavoro e se non le crea deve aiutare coloro che sono stati danneggiati da questa inefficienza.

  • Beavis
    Lv 7
    1 mese fa

    Non è con queste misure che si può pensare di migliorare la vita dei più disagiati.

    Se sei in nero e ti fanno il reddito minimo cosa ti cambia?

    Il Rdc poi per come è concepito è allucinante! Ma DAVVERO pensi che una terza persona ti troverà lavoro?? E ti danno anche la possibilità di rifiutare opportunità...

    Per me, per far ripartire l'economia, e quindi creare nuovi posti di lavoro, è necessario un forte abbassamento delle tasse.

  • clara
    Lv 6
    1 mese fa

    Di quelli che per legge avranno il reddito di cittadinanza non ne ho sentito uno che non lavora a nero.

    Non vengono a far controlli alle attività commerciali che fanno lavorare praticamente gratis e a nero i dipendenti, figuriamoci a quelli che usufruiscono il rdc.

    I datori non rinnovano più i contratti ai dipendenti perché “farà lavorare quelli del reddito di cittadinanza così avrà agevolazioni fiscali”

    Non puoi paragonare questa pagliacciata con il rdc dei paesi scandinavi

    Ma poi siete vergognosi a difendere una manovra che toglie ad una famiglia per ricompensare i furbetti e gli scansafatiche.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    perchè tanto saranno sempre e solo i soliti truffatori a beneficiarne e non chi ne avrà veramente bisogno

  • 1 mese fa

    Il problema fondamentalmente è che non si può definirlo reddito perchè danno troppo poco. Inoltre bisogna accettare un lavoro fino a 100km di distanza dal domicilio. Ti sembra giusto? Il salario minimo di 9 euro lordi l'ora è poi un'altra presa in giro perchè è una miseria. Un'ora di lavoro dovrebbe essere retribuita non meno di 10 euro netti l'ora in un paese civile.

  • .
    Lv 5
    1 mese fa

    Perché in Italia i soldi sono già impegnati per pagare le rendite finanziarie dei creditori del debito pubblico.

    Il debito si era formato pagando pensioni baby di 14 anni 6 mesi ed 1 giorno, falsi invalidi napoletani, pensioni d'oro, stipendi d'oro dei parlamentari, stipendi d'oro dei consiglieri regionali, eccetera eccetera eccetera.

    Se si annullasse il debito fregando i quei creditori, ben venga il reddito di cittadinanza a 1000 euro al mese netti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.