promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 mesi fa

Che armi abbiamo contro chi è più forte di noi e ci fa del male e ci fa soffrire anche fisicamente?

Aggiornamento:

Grazie.

6 risposte

Classificazione
  • 9 mesi fa
    Risposta preferita

    l'indifferenza.

    Il rapporto tra le persone è basato sui reciproci vantaggi, non sulle prevaricazioni.

    Nel momento in cui si sottrae il proprio contributo al prepotente, si neutralizza la sua efficacia. Però bisogna far bene attenzione che la violenza non sia una abitudine del gruppo sociale in cui ci si trova ad operare, perché altrimenti è meglio cambiare aria.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 mesi fa

    possiamo evitarli e quindi scappare da loro per fortuna

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 mesi fa

    Quoto chi ha parlato di indifferenza.

    Il prevaricatore ti maltratta perché sa che in te suscita dolore, umiliazione, vergogna o rabbia. Nel momento in cui ti senti - ma non solo "ti senti": lo sei - indifferente alla sua esistenza su questo bel pianeta, lui è, come si suol dire, "spento": non può raggiungerti, e per quanto ci provi non può ferirti. Viene a mancare il nutrimento che gli dà soddisfazione (rabbia o dolore da parte tua) e muore di stenti da solo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • l arma della parola le parole feriscono più di qualsiasi arma

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 mesi fa

    In amore non ci sono difese. Sta da capire se è solo un fraintendimento ciò che ci fa stare male o altro. In amicizia o in famiglia dipende da che tipo di persona sei se reagisci alle offese verbali a tono o ti tieni tutto dentro. Nel secondo caso l'allontanamento è il tempo guariranno le ferite. Se sono estranei fregatene...

    Se parli di persone che alzano le mani 3 non il semplice senso generale di malore allora il discorso è diverso. Parlane con i genitori insegnanti polizia in base al caso

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 mesi fa

    Dipende dalla situazione. E' difficile rispondere in maniera generica.

    Sicuramente la denuncia ai carabinieri sarebbe la cosa migliore, ma forse non in tutti i casi. Per questo dico che dipende dalla situazione.

    Ad ogni modo bisogna farsi aiutare da qualcuno. Bisogna avere il coraggio di dirlo a qualcuno in modo che possa dare aiuto.

    Parlare è sicuramente l'arma più forte a disposizione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.