Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Come funzionava l'economia comunista dell'Unione Sovietica? Era efficace?

5 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    2 anni fa
    Risposta preferita

    L'economia dell'Unione Sovietica era organizzata secondo piani quinquennali, che fissavano e prevedevano determinate quote di produzione per l'attività estrattiva (carbone, petrolio, gas naturale, diamanti, oro, platino, uranio, nichel, cromo, molibdeno, stagno, piombo, zinco, manganese, rame, ferro ecc.), i generi di prima necessità (pane, zucchero, latte, burro, tè, patate, cavoli ecc.), le materie prime grezze, i semilavorati e i prodotti finiti nell'industria tessile, siderurgica, metallurgica, petrolchimica, automobilistica, elettrica, elettronica e così via. Si trattava di una sorta di capitalismo di Stato, perché tutti i mezzi di produzione erano detenuti dalle autorità statali e gli agricoltori erano raccolti in sovkhoz e kolkhoz. Il sistema scoraggiava la proprietà privata e l'innovazione tecnologica e non contemplava la libera concorrenza sul mercato. Ciò garantiva ai cittadini sovietici l'accesso ai servizi sanitari e scolastici in maniera assolutamente gratuita, ma d'altra parte la corruzione e gli sprechi erano tali che vi era una penuria diffusa di generi di prima necessità e si facevano lunghe code fuori dai negozi in attesa di comprare un litro di latte o un chilo di pane. La maggior parte degli investimenti statali era destinata alla ricerca in campo militare e all'esercito, motivo per cui l'Unione Sovietica disponeva del secondo esercito più potente del mondo, con ottimi carri armati (T-54, T-64 e T-72), aerei caccia e bombardieri come i MiG e i Sukhoi, missili balistici intercontinentali, sottomarini nucleari, ma scarseggiava di viveri, in quanto i raccolti di mais e grano erano spesso esportati all'estero per procurarsi valuta pregiata (il paradosso era che l'Unione Sovietica doveva poi importare i cereali necessari all'approvvigionamento della popolazione dal Canada e dagli Stati Uniti d'America). Sicuramente non era un'economia efficace, in quanto non riusciva a mobilitare e ad allocare in maniera ottimale le risorse umane, energetiche e materiali: soprattutto non riusciva ad attirare investimenti esteri.

  • Anonimo
    2 anni fa

    talmente efficace che è collassata su se stessa

  • 2 anni fa

    Considerato le tante carestie che hanno colpito l'URSS non direi.

  • 2 anni fa

    Il comunismo non è mai stato efficace! Blaahh

  • clara
    Lv 7
    2 anni fa

    Durante l’unione sovietica c’era solo povertà e carestia, nelle zone più fredde c’era talmente tanta povertà e carestia, che si diffuse il cannibalismo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.