Anonimus ha chiesto in ViaggiAltre destinazioni · 2 mesi fa

Come convinco i miei genitori ad andare a Tokyo?

Ciao, andare a Tokyo è il mio sogno ma i miei genitori non vogliono.

Mio padre dice che hanno una cultura diversa ed è difficile adattarsi, che è una grande metropoli con un casino di gente, mia madre invece non vuole fare dieci ore d'aereo.

Mio padre ha detto che se riesco a mettere da parte 5000€ ci andiamo, sperando che io non riesca a raggiungerli.

Il problema è che io ho 13 anni, e anche volendo lavorare per guadagnare non posso per via dello studio.....non credo di arrivare a quella cifra così alta.

Come posso fare?

Aggiornamento:

Ragazzi, non voglio andarci perché mi piacciono gli anima ma perché studio giapponese e voglio approfondire meglio la lingua

Aggiornamento 2:

Lord Byron, non è colpa mia se voglio studiare e conoscere cose nuove, invece che restare ignorante.

Aggiornamento 3:

Lord Byron, come fai a dire come sono? Non mi conosci.

Hai espresso la tua opinione ed è ok, siamo in una democrazia e hai diritto di esprimere ciò che pensi, ma non sei nessuno per insultarmi. Io ho risposto ai tuoi commenti senza insultarti perché sono una ragazza educata

9 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Migliore risposta

    Ciao! Io ci sono andato a Tokyo, e volevo farlo da un po' di tempo. È stato due mesi fa, dopo la laurea (quindi parliamo di età un po' diverse!), ma almeno posso parlare con un minimo di cognizione di causa.

    Incomincio dicendo che, per quanto frustrante sia, ti conviene aspettare. È lecito avere dei sogni, e non è importante il motivo che ti spinge a partire per il Giappone, siano gli anime, la cultura tradizionale, la lingua, ... Io ci sono andato per un mix di ragioni diverse che non sto a elencare, ma ora ti riporto i miei consigli (ovviamente dal mio punto di vista).

    1. Per andare a Tokyo servono soldi. Non tantissimi, ma tanti. Tra volo andata/ritorno, pernottamento e spese varie, circa 2000 € per due settimane. Ovviamente, la cifra può variare molto a seconda dei tuoi standard; e parlo di viaggi fai-da-te, perché delle agenzie viaggi non me ne intendo. Riguardo alle ore di volo, io ho fatto Venezia-Doha e Doha-Tokyo Narita, e sommate fanno 16 ore di viaggio, è davvero pesante, ma il Giappone ti ripaga.

    2. Bisogna saper parlare inglese, come minimo. Sapere un po' di giapponese è meglio, ma Tokyo è piena di turisti e i tokyoiti generalmente qualche frase di inglese la capiscono. Sapere l'inglese è fondamentale per poter leggere le indicazioni (a Tokyo sono spesso bilingue), individuare i treni giusti, ordinare da mangiare, fare richieste in albergo, insomma per vivere.

    3. Punto a favore, Tokyo non è né tanto incasinata né tanto cara quanto si dice. Certo, dipende dai posti (non so se hai presente, ma lo Scramble Crossing di Shibuya è davvero superaffollato), ma in generale è meglio di quanto me l'aspettavo prima di andarci.

    Riassumendo, io dico che in Giappone bisogna andare con un minimo di preparazione, e soldi (a scanso di equivoci, il viaggio me lo sono pagato io risparmiando). Ti consiglio di incominciare fin d'ora a mettere da parte un po' di soldi, per esempio quelli delle paghette, o, se hai occasione, di fare qualche lavoretto. Inoltre, da come hai scritto nella domanda, sembra che i tuoi abbiano poca voglia di portartici, e mi dispiace dirtelo, ma hanno ragione a rifiutarsi se a loro il Giappone non interessa: perché devono spendere tanti soldi, e tanto tempo, per andare in un posto che a loro non aggrada? Io ti dico: aspetta qualche anno, almeno di concludere le scuole superiori, e poi fai il viaggio, da solo o con i tuoi amici, usando i soldi che hai messo da parte e, se i tuoi genitori sono disposti, anche quelli che possono darti loro. Se per quel tempo non avrai più interesse per il Giappone, potrai usare i soldi per qualcos'altro. A 13 anni, da solo, è davvero troppo presto, a mio dire.

    Un'ultima nota: a me Tokyo è piaciuta molto, ma dipende da come la prendi. Chi pensa solo al lato "anime" (non che a me non interessi) potrebbe rimanere deluso. Il lato più bello, per me, è stato vedere come i giapponesi hanno costruito un modo di intendere la vita totalmente diverso dal nostro, a tratti assurdo; e che comunque funziona, e in cui loro credono ciecamente.

    Auguri per il tuo progetto :)

  • 2 mesi fa

    13 anni hai tempo.

    comuincia a far vedere ai tuoi che ci tieni veramente tipo, i tuoi vogliono andare in pizzeria, tu gli dici Non vengo voglio mettere da parte i sodi per tokyo.

    vogliono andare al cinema, idem...

    compleanno e promozione: non voglio regali datemi soldi per il viaggio a Tokyo

    vedrai che dopo un po' capiscono che fai sul serio.

  • 3 sett fa

    Aspetta qualche anno e potrai andarci

  • mohini
    Lv 6
    2 mesi fa

    i tuoi genitori fanno bene. Hai solo 13 anni, se ora ti accontentano su tokyo quando ne hai 20 che fai? vuoi la villa alle maldive? hai tutta la vita davanti per andare a tokyo e non devi per forza andarci ora. Comincia a risparmiare quando ricevi soldi in regalo, comincia ad offrirti di fare qualche lavoretto magari a qualche vicino anziano e piano piano ti metti da parte i soldi. Fra qualche anno avrai raggiunto la quota necessaria e a tokyo ci potrai andare anche da solo, ma soprattutto te lo sarai guadagnato, quindi lo apprezzerai il doppio. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Se fai dei lavoretti, a cento euro al mese, in cinque anni ci sei abbondantemente arrivato. Hai tempo per studiare, fare la maturità, e poi fare il viaggio che hai sempre voluto. Altrimenti chiedili sul sito gofundme, o fai altri lavoretti per guadagnare il doppio e dimezzare i tempi.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    I sogni nella vita reale sbattono contro le proprie possibilità, se volessi andare a mangiare in un ristorante 5 stelle ma ho 10€ dovrò abbassare il livello del sogno e farmi piacere il kebabbaro sotto casa oppure aspettare il tempo necessario più o meno lungo per fare si che le mie possibilità siano alla portata del mio sogno e nel frattempo sbattermi per riuscire ad abbreviare i tempi

  • Non capisco perché la maggior parte degli utenti sta attaccando questo ragazzo. É bello avere sogni a qualsiasi età. In età più adulta si ha la possibilità di realizzarli con i propri mezzi, ma non c'è niente di male a volerli esprimere fin da subito. Come é totalmente giusto che i tuoi genitori si riservano la scelta di rifiutare la tua richiesta.

    Alla tua età, o più piccola, sognavo già di andare in California per imparare a surfare. Ovviamente i miei non hanno mai acconsentito. Secondo me, tuttavia, é meglio così, perché questo tipo di viaggio te lo godi davvero quando sei tu a cavartela da solo e con amici che rendono l'esperienza indimenticabile.

    Detto ciò, vorrei dire che, si é vero che ci vogliono un po' di risorse messe da parte, ma non sono necessari 5000 euro per partire. I modi per risparmiare sono infiniti e scegliendo alloggi più economici al posto dei consueti hotel 5 stelle, renderai l'esperienza più vera e unica. Te lo dice una che ti risponde appena atterrata a Miyako, con un volo da Tokyo.

    A Tokyo io e il mio piccolo gruppetto abbiamo alloggiato in un capsule hotel, davvero economico ed efficiente. Un'esperienza divertente e sicuramente particolare da poter raccontare ad amici.

    Ora invece mi trovo in una pensioncina a Miyakojima con futon tradizionali. Tra 4 giorni saremo a Kyoto in un traditional B&B.

    Tutto molto economico e memorabile.

    Lascia perdere quelli che ti dicono di non andare perché è una città solo piena di grattacieli e traffico. Queste persone non hanno mai viaggiato e non sanno cosa vuol dire immergersi nella cultura di un altro paese. Oltretutto, parlano per ignoranza. Tokyo é una città estremamente variegata, ricca di tradizione e cultura da una parte, e modernità e avanguardia dall'altra. Ci sono tantissime cose da andare a vedere che il tempo neanche ti basterà. E sì, il traffico nelle ore di punta c'è, ma il modo in cui i giapponesi si pongono ad esso é singolare. Devi vedere con i tuoi occhi per constatare.

    Se se sei interessato, parlerò presto ampiamente della mia esperienza in Giappone in questo link https://blackravendiary.com/

    Nel frattempo puoi leggere le altre mie esperienze in giro per il mondo.

    Ricorda di non mettere mai da parte i tuoi sogni. Anzi sogna sempre più in grande perché sono qualcosa che ci definiscono profondamente. Se non puoi realizzarli ora, lavora ogni giorno per poterlo fare da solo in futuro senza dover chiedere o dire grazie a nessuno.

    Scusa per il romanzo e in bocca al lupo ;)

    • Grazie, purtroppo avevo già votato come migliore risposta qualcun'altro prima di leggere la tua. Ti ringrazio per il bel messaggio

  • Anonimo
    2 mesi fa

    e che ci vai a fare, è una metropoli di grattacieli piena zeppa di persone, se ti piace il traffico basta che vai in centro ilsabato pomeriggio ed è uguale e risparmi... e poi non potresti nè parlare con qualcuno nè leggere cartelli e avvisi, saresti perso in tre secondi...

  • 2 mesi fa

    Oh, poveretto, a 13 anni al posto di farti le pippe in cameretta come tutti i tuoi coetanei stai gia sognando di viaggiare per il mondo?

    Capisco che tu sia completamente rincoglionito da anime, manga e telefilm vari, ma devi anche capire che per ora sei un bambinetto e non sei in grado neanche di fare la spesa al supermercato, quindi non c'è nessuna fretta.

    Solo quando avrai i tuoi soldi ci farai quello che vuoi, per ora i tuoi genitori non sono obbligati a pagare i tuoi sogni da bimbominkia nutelloso

    • Lord Byron
      Lv 6
      1 mese faSegnala

      Ma certo che ti conosco, voi bimbiminkia siete tutti uguali e vi si riconosce da un kilometro. Non credere di essere speciale

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.