Non vuole essere una provocazione, ma solo il chiarimento di una curiosità...?

Domanda: L'universo è stato calcolato in 90 miliardi di anni luce di estensione. Cifra che può essere sovrastimata, come sottostimata, ma sempre di un universo enorme si parla. Credo che fino a qui possiamo essere tutti d'accordo. Mi chiedo però che senso avrebbe, il creare un universo perchè l'uomo possa ammirarlo, quando per attraversarlo bisognerebbe viaggiare per 90 miliardi di anni, ad una velocità superiore ai 300.000 km al secondo, quando la vita di un uomo difficilmente raggiunge i 100 anni?

Sarà un mio limite, ma per me non c'è l'ombra di una logica.

2 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Che forse non è l'universo in funzione dell'uomo, ma come scriveva Celso e come scriveva Platone è l'uomo in funzione della terra e quindi dell'universo.

  • 1 anno fa

    "Perché l'uomo possa ammirarlo", sta qui il problema della tua riflessione. Chi ha etto che l'universo esista per quella ragione?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.