Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaAmici · 1 mese fa

Questa non è una domanda, è uno sfogo...?

Questa sarà forse la mia ultima richiesta d'aiuto. 

Mi sento sola. E penso di non poter uscire da questa situazione. "Iscriviti in palestra, fa qualche corso, prova a contattare qualche vecchia conoscenza".

Ci ho provato e niente di tutto ciò ha funzionato. Forse il mio destino è questo e io non voglio accettarlo. Quando le mie ultime forze saranno andate definitivamente via, non vorrò ancora soffrire. Vorrò smettere e c'è un unico modo per smettere...

Smettere di vivere, smettere di soffrire.

Questo è un posto che non lascia spazio ai sogni, ai valori. Questo è un posto in cui le persone come me nascono, vivono e muoiono nell'ombra. Troppo introversa, troppo impacciata, disadatta.

Se scrivo, è perché mi è rimasto l'ultimo barlume di speranza, spero che posso ravvivarsi ma ho la sensazione che si spegnerà del tutto.

12 risposte

Classificazione
  • Sara
    Lv 4
    1 mese fa

    se non sai vivere nel mondo degli uomini allora rifugiati nel bosco avrai cibo, legna e troverai conforto tra gli alberi e gli animali !

  • Anonimo
    1 mese fa

    infatti non funziona così, ovvero iscrivendosi a corsi o facendo volontariato non è così che un solitario si farà un sacco di amici, non dar retta agli altri che tanto sono solo ignoranti in materia ma trovati piuttosto un bravo psicologo con cui parlare e cerca di capire assieme a lui dove sbagli nell'approcciarti con gli altri... è inutile che uno conosca 1000 persone se tanto ripeterà sempre gli stessi errori, meglio capire dove si sbaglia prima di far altre conoscenze.

  • 1 mese fa

    e sempre la solita sotria... gente senza amici....

    prova a fare una passeggiata... magari incontri qualcuno che ne so uno come te che non sta attaccata 24/7 allo smaprthone

  • 1 mese fa

    Fa sesso! no, dico sul serio, Da donna a donna. E fatti na bella canna. 

    • Simone1 mese faSegnala

      Scrivimi anche tusu insta😘😘 @simushhh._

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    mi dispiace so come ti senti, è difficile io non voglio fare nessuna atto di bigottsimo e non so come aiutarti, un giorno noi che soffriamo avremo tutte le rispostex prima almeno questo spero

  • 1 mese fa

    Scrivi a me su instagram, ti tirerò su di morale @simushhh._

  • manda una bella lettera d'amore

  • Anonimo
    1 mese fa

    Non ha senso rinunciare alla propria vita solo perché essa non ci sorride: anche io sono una persona molto introversa e senza vero amici, solo conoscenti di scuola anche falsi...

    Fin da piccolo la mia situazione è stata questa, molto attaccato alla famiglia e soprattutto a mia sorella ma ora che stiamo diventando più grandi bisogna anche "andare con le proprie gambe".

    Ogni tanto ho delle "ricadute" pure io: mi incazzo e piango perché non ho amici e sono sempre con i miei famigliari o da solo.

    Leggere le tue parole mi ha provocato una certa tristezza una ragazza, nel pieno dello sbocciare, vuole rinunciare a diventare un fiore: la vita è piena di altri e bassi, questo è un basso un po' in basso ma vedrai che mano a mano tornerai a vedere la luce e rileggendo ciò che hai scritto ora ti verrà da ridere perché ti renderai conto di esser riuscita a superare questa "vallata profonda"

    Un bacione 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Certo, e quindi lo psicologo è la panacea a tutti i mali... Ma che dite??? Quelli sono pure più matti di quelli che curano, io ci ho provato dopo un brutto periodo, e da quello studio ne sono uscita peggio di quando ero entrata. Lo psicologo va bene solo se hai bisogno di parlare e nessuno ti ascolta, ma quello fa. Non dà alcun aiuto, nessun consiglio, non può farlo, fa tirare fuori a te le cose. Ma visto che sei tu a doverti aiutare, tanto vale che lo fai da sola. E quindi si, esci, iscriviti in palestra, fa' un corso, prova il teatro (che è davvero una mano santa per l'introversione), stare a casa a piangere e isolarsi non serve, gli amici non ti vengono a bussare alla porta, devi fare tu lo sforzo di stare con gli altri e socializzare. Piano piano, provandoci, fallendo e riprovando. Questo è il segreto.

    • Certo dillo a quei ******** dei miei genitori che l anno scorso mi facevano fare sedute psichiatriche con tanto di test infiniti.... ti giuro gli avrei spaccato il **** per la rabbia

  • 1 mese fa

    Se hai voglia di parlare un pò (solo in amicizia) non c'è problema, scrivimi pure

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.