faresti un intera vita su un astronave in viaggio per un altro sistema solare?

in direzione di alfa centauri, viaggiando a 1e6 di km/h ci vorrebbero 4 mila anni per arrivare. su un astronave che intraprendesse questo viaggio passerebbero generazioni e generazioni di uomini e donne a vivere una vita sull'astronave. ti piacerebbe una simile avventura?

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 sett fa

    non saprei dovrei chiedere......

  • 4 sett fa

    No, anche perché non sarei né di questo mondo né di quello. E poi quando arrivo sarei troppo vecchio per imparare i nuovi "Usi e costumi".

  • 1 mese fa

    Lascio questo privilegio a qualcun altro.  Non cerco fama, gloria, soldi. Solo tranquillità.

  • 1 mese fa

    Prima o poi qualcuno dovrà farlo, sempre che si  riesca a trovare una fonte di energia che duri abbastanza per il viaggio, oltre a risolvere tutte le altre problematiche che un progetto del genere ha.

    Perché dico che prima o poi qualcuno dovrà farlo?

    Perché il Sole già  fra un paio di miliardi di anni non permetterà più la vita sulla Terra.

    Quindi o l’essere umano colonizzerà altri pianeti, di altre stelle, oppure sarà destinazione all’estinzione. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    No, non sono interessato in quanto non può esistere una cifra idonea.

  • Roger
    Lv 7
    1 mese fa

    Solo se su quella nave è tutto automatizzato e non mi tocca lavorare

  • Nick
    Lv 7
    1 mese fa

    non ha il minimo senso...

  • Anonimo
    1 mese fa

    Prima di imbarcarsi bisognerebbe vedere se conviene: con i futuri progressi tecnologici della civiltà umana potrebbe accadere che l'astronave su cui mi sono imbarcato venga superata da astronavi più veloci costruite in tempi successivi.

    C'è un famoso calcolo di Andrew Kennedy chiamato "l'equazione dell'attesa" (Waiting Equation o Wait Equation) che permette di determinare l'epoca ottimale di partenza per un viaggio interstellare stimando la velocità di crescita tecnologica di una civiltà (questa crescita tecnologica è valutata da Kennedy in modo semplificato in base al consumo di energia globale, che aumenta anno dopo anno).

     

    Se si parte prima della data ottimale si verrà superati da astronavi più veloci costruite in un'epoca successiva; viceversa, se si parte dopo la data ottimale, non si riuscirà a arrivare a destinazione prima di quelli che sono partiti alla data ottimale, anche se l'astronave su cui si viaggia è più moderna e veloce.

    Nel suo articolo originale (in inglese, linkato sotto) Kennedy valutava la data ottimale di partenza per un viaggio diretto alla Stella di Barnard, stimando una partenza ottimale tra 700 anni in caso di crescita costante della tecnologia (crescita costante del consumo di energia globale), oppure 750 anni nel caso in cui la tecnologia cresca a un tasso esponenziale.

    Quindi, a sentire Kennedy, siamo ben lontani dal momento ideale per affrontare viaggi interstellari, ne riparliamo tra qualche secolo.

    Detto questo, anche se fossimo nel momento ideale, non credo che mi imbarcherei. La vita sull'astronave mi sembrerebbe noiosa, un po' come abitare nello stesso paesello isolato di montagna per generazioni e generazioni.

  • exProf
    Lv 7
    2 mesi fa

    Prova a leggere "Universo" di Heinlein.

  • Si ceramente no! Sai xke? Xke mi cago addosso a salire sull aereo! Figurati su una astronave

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.