Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeMedicina · 12 mesi fa

cosa succede se si ficca un lungo chiodo nella tempia di un essere umano?

cosa gli succede?

Aggiornamento:

il cavaliere:  io so che le tempie, rispetto alle altre parti della scatola cranica sono pià fragili, è vero?? inoltre, la persona si accorge di quello che succede? o perde i sensi subito?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    12 mesi fa

    hai provato a chiederlo a lui ?

    Attachment image
    Fonte/i: @Patroclo ... so però che i mammalucchi come te gli stanno sulle balle .. io starei attento
  • 12 mesi fa

    Dipende da quali parti del cervello lesioni molto probabilmente non lo scopriresti perché morirebbe prima data l'eccessiva perdita di sangue

  • mg
    Lv 7
    12 mesi fa

    Che domande macabre!!! 

  • exProf
    Lv 7
    12 mesi fa

    Da una lobotomia alla morte.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 12 mesi fa

    Direi che morirebbe sicuramente ;)

  • Nunzio
    Lv 6
    9 mesi fa

    muore per la ferita o le complicanze o non succede niente, ci sono casi in cui persone sono vissute per anni con un corpo estraneo in testa senza rendersene conto tipo alla homer simpson xd

  • 9 mesi fa

    In realtà è molto difficile da determinate , dipende da profondita , angolazione , dimensioni del chiodo etc . 

    Da quelle parti ci sta un punto chiamato ptérion dove passa l’arteria meningea media . Se becchi quella la scatola cranica diventa emorragica , comprime il cervello , può causare ernie cerebrali e via dicendo . 

    Ma escluso il fattore emorragia che non è neanche il più mortale se trattato precocemente , bisogna considerare cosa si va a ledere all’interno della scatola cranica . Là ci stanno le meningi (puoi rompere un seno venoso?) ed i lobi temporali / frontali .

    È anche vero che danneggiare un lobo non è mortale . Infatti ci fu un caso di un operaio che trafitto dalla base del collo con uno sperone perse tutto il lobo prefrontale di sinistra . 

    Sopravvisse ma diventò una persona diversa . 

    Oppure sperimentalmente i fisiologi decorticavano (tagliavano la corteccia) di gatti per osservare le posture e gli automatismi che assumevano . 

    In sostanza , probabilmente si muore , se non si lede il tronco dell’encefalo , si muore dopo un po’ di tempo . Ma esistono possibilità che se fatto accuratamente la persona sopravviva con disabilità permanenti . 

    In genere direi che la morte instanea è quella provocata da traumi così importanti che causano eviscerazione dell’encefalo , o lesioni di vasi sanguigni maggiori . Aorta / carotidi / giugulari / vene cave . 

    Ma ho visto anche persone tranciate in 2 da un treno che rimanevano coscienti (seppure in stato di shock) per minuti . 

    Difficile da dire comunque .

  • 12 mesi fa

    Succede che al 99% lo ucciderai, poiché il chiodo penetrerà l'epidermide, la cute, ed infine la scatola cranica ove sono presenti i lobi pre frontali e le tempie.

    Morte causata da lesioni interne e versamento emorragico all'encefalo. Decesso non immediato tranne in caso di choc ipocardiaco.

    Fonte/i: Medicina Legale Autoptica
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.