asso
Lv 7
asso ha chiesto in Scienze socialiScienze sociali - Altro · 4 sett fa

Che si cantava dalle tue parti per fare al tocco da piccoli?

Tipo per stabilire chi va sotto al nascondino, o chi tira prima ai rigori, insomma chi inizia il gioco..

Da me andava forte:

Doma camassuntero, doma uè, doma uè, teo teo uississí, teo teo uissisí, uan ciù trí.

Oppure:

Amblimbancia la lince e la lancia quanti fiori ci sono in Francia? Donna Caterí, Donna Giuseppí, esci fuori Garibaldí

O_O

5 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    Ambarabbà Ciccì Cocò la cantavamo sempre però preferivamo fare il pari o dispari gridando questo slogan: "bim bum bam bem....giù". Alla parola giù sferravamo le mani facendo i numeri con le dita, poi sommavamo e contavamo e chi vinceva si aggiudicava la parte.

    Se poi vuoi una filastrocca che non c'entra nulla col contesto eccola qui: A E I O U sceccareddu chi si tu, mangia pani cu raù, u ragù non fu fattu e mangi u pani nto piattu, u piattu si rrumpìù, vafanculu tu e to ziu. Ahahahah traduzione?

  • 4 sett fa

    Un classico universale.

    Sotto il ponte di Baracca

    c’è Pierin che fa la cacca.

    La fa dura, dura, dura,

    il dottore la misura.

    La misura trentatrè

    uno, due, tre.

  • 4 sett fa

    Disegnavamo un pentacolo sull'asfalto con sangue di pesci rossi, fango e cacche di cani e recitavamo nudi 'Furia cavallo del west' al contrario.

    Per fare scena.

    Alla fine andava sotto a nascondino il primo sorteggiato con un banale Ponte Ponente Ponteppì.

  • 4 sett fa

    Le tre civette imperavano, ma mia moglie, insegnante, cantava ai nostri figli la versione edulcorata: che facevano Rumore con la figlia del dottore.. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Qualosa con "tre civette sul comò", non se ne poteva più...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.