Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoMusica e riproduttori musicali · 1 mese fa

Provata la differenza qualitativa tra vinile e cd con l'ascolto di concerti di musica classica e opere in entrambi i supporti?

Visto che è un tema molto dibattuto fra esperti di tecnologia, per provare la differenza qualitativa tra vinile e cd ho provato ad ascoltare concerti e opere di musica classica in entrambi i supporti e... nn c'è storia... vince 1000 volte il cd e i i fantomatici "bassi incredibili con una buona puntina" sono tutte balle.

Aggiornamento:

ho provato sia vinili moderni che d'epoca e niente da fare, vince sempre il cd

Aggiornamento 2:

la differenza si nota immediatamente negli attacchi quando nei brani si passa dai silenzi ai crescendi 

Aggiornamento 3:

o dai volumi bassi ai crescendo

Aggiornamento 4:

il cd è talmente perfetto da sembrare "freddo e piatto" ma è un pregio nn un difetto

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    I termini di paragone vanno fatti con criterio altrimenti sono tutte valutazioni che lasciano il tempo che trovano.

    Prima di tutto bisognerebbe avere tra le mani un impianto audio tra preamp, amp e casse di qualità non roba compatta da 3/400€ , poi si deve avere un lettore sia cd che vinile di pari qualità e poi bisogna ascoltare la stessa registrazione ( e che sia di qualità perché c’è un càzzo di differenza tra registrazioni e registrazioni) su entrambi i supporti, se non si fa così allora i valori sono tutti sballato.

    Fino a che si ascoltano due cose differenti o su lettori di differente qualità o su impianti non in grado di suonare ogni singola sfumatura in modo pulito e lineare si parla di aria fritta.

    Detto ciò se trovi un ottima registrazione che già alla fonte sia analogica e non digitale e solo convertita in digitale per poterla incidere anche si supporto digitali la differenza di cui parli la senti eccome anche se negli ultimi 10 anni la tecnologia digitale ha fatto passi da gigante.

    La pippa e che da 10 anni a questa parte tutte le registrazioni o quasi sono digitali alla fonte quindi     La gambizzazione è a monte.

    Se hai un impianto di qualità e con le caratteristiche di cui sopra vatti a comprare sia il vinile che il cd  del 10 anniversario della GRP records che è un must di ottima registrazione fatta tutta in analogico e solo dopo convertita in digitale e vedrai che ti si spalancherà la mascella ad ascoltare le differenze e non sono percezioni per orecchi fini sono differenze che sente anche uno che afferma che gli impianti Bose siano i migliori al mondo  ( e con questo ho detto tutto) 

    Sè si parla di gusti personali e un conto se si parla di fedeltà di suono è tutt’altra cosa.

    Uno strumento musicale in genere di freddo non ha proprio nulla, una viola un violino un cello un contrabbasso di suono freddo non hanno nulla se li senti da 1 metro di distanza e la differenza tra  analogico e digitale fa si che il suono il piu fedele possibile pende ancora dalla parte dell’analogico, se poi ad uno piace piu una sonorità diversa è un altro discorso

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.