Perché come muli con cervello caparbio vi ostinate a non credere nell'inferno?

L'inferno è reale, e per i cattolici la sua esistenza è un dogma. Il Concilio di Firenze ha stabilito nel 1439 che “le anime di quelli che muoiono in peccato mortale attuale, o anche solo nel peccato originale, scendono subito nell'inferno”.

Leggete l'esperienza della visione infernale di Santa Teresa D'avila:“L’entrata mi pareva come un vicolo assai lungo e stretto, come un forno molto basso, scuro e angusto; il suolo, una melma piena di sudiciume e di un odore pestilenziale in cui si muoveva una quantità di rettili schifosi. Nella parete di fondo vi era una cavità come di un armadietto incassato nel muro, dove mi sentii rinchiudere in un spazio assai ristretto. Ma tutto questo era uno spettacolo persino piacevole in confronto a quello che qui ebbi a soffrire” […].“Quello che sto per dire, però, mi pare che non si possa neanche tentare di descriverlo né si possa intendere: sentivo nell’anima un fuoco di tale violenza che io non so come poterlo riferire; il corpo era tormentato da così intollerabili dolori che, pur avendone sofferti in questa vita di assai gravi […], tutto è nulla in paragone di quello che ho sofferto lì allora, tanto più al pensiero che sarebbero stati tormenti senza fine e senza tregua” […].“Stavo in un luogo pestilenziale, senza alcuna speranza di conforto, senza la possibilità di sedermi e stendere le membra, chiusa com’ero i

Aggiornamento:

 in quella specie di buco nel muro. Le stesse pareti, orribili a vedersi, mi gravavano addosso dandomi un senso di soffocamento. Non c’era luce, ma tenebre fittissime” […].“In seguito, però, ho avuto una visione di cose spaventose, tra cui il castigo di alcuni vizi. Al vederli, mi sembravano ben più terribili […].

Aggiornamento 2:

C’è la stessa differenza che passa tra un ritratto e la realtà; bruciarsi al nostro fuoco è ben poca cosa in confronto al tormento del fuoco infernale. Rimasi spaventata e lo sono tuttora mentre scrivo benché siano passati quasi sei anni tanto da sentirmi agghiacciare dal terrore qui stesso, dove sono” […].

Aggiornamento 3:

“Questa visione mi procurò anche una grandissima pena al pensiero delle molte anime che si dannano (specialmente quelle dei luterani che per il battesimo erano già membri della Chiesa) e un vivo impulso di riuscire loro utile, essendo, credo, fuori dubbio che, per liberarne una sola da quei tremendi tormenti, sarei disposta ad affrontare mille morti assai di buon grado” […].

Aggiornamento 4:

Meditate gente, meditate.

7 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Non credo alle favole.

    L'esistenza dell'inferno ha le stesse prove dell'esistenza dell'isola che non c'è

  • Anonimo
    1 mese fa

    nn esiste nessun dio

  • 1 mese fa

    Non è tanto l'inferno in sé, quanto la credenza che sia eterno. Ho sempre considerato questa dottrina come niente più che la fantasia di qualche mente sadica, ancora peggio dell'eterno ritorno dell'identico.

  • 1 mese fa

    Guarda che i credioti ti prendono sul serio.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ma guarda che l'inferno è meglio di un'esistenza da burattini controllati in goni caso.

    E' come dire di avere paura di andare in prigione perché non si vuole uccidere un tizio che ti stupra tua figlia, me ne infischio, faccio quello che secondo  me è giusto e le autorità si fòttano.

  • 1 mese fa

    Perché come muli con cervello caparbio ti ostini a non credere nel Valhalla?

    Io ti chiedo.

    Come diceva un mio professore, non è un'offesa dare del mulo a qualcuno, [gli asini] sono animali intelligenti.

    Ma fammi capire, la donna è arrivata all'Inferno, e poi è ritornata per raccontarlo?

    • Continui a dirlo, ma non capisci che di certe cose a me non frega niente.
      So benissimo che fine farò, in cenere.

  • 1 mese fa

    Mannaggia, ti interrompi proprio sul più bello?

    • IKEban1 mese faSegnala

      Se noti anche nel Giudizio Universale Michelangelo ha dipinto la Santa vergine  si vestita ma che guarda uomini nudi nerboruti con tutti gli attributi in erezione però è stato l'artista a dipingerLa così non la Chiesa Cattolica, del resto Michelangelo fu anche preso a bastonate dal Papa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.