Colon irritabile, si guarisce?? ?

Ho preso il colon irritabile, anche se il gastroenterologo mi ha dato dei farmaci il dolore c'è l ho ancora, cosa fate voi che ce lo avete? 

2 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    l'unica soluzione è mangiare poco, soprattutto la sera, se ti è possibile anticipa la cena, e cerca di evitare latticini e farine raffinate meglio integrali.

  • Farmaci e integratori

    Ma spesso è il cambiamento dello stile di vita non è sufficiente e il paziente necessita di una terapia medica. La terapia si basa principalmente sul trattamento dei sintomi riferiti dal paziente, essendo spesso sconosciuta la causa scatenante. Ai pazienti che soffrono di stitichezza vengono suggeriti lassativi di tipo osmotico (che richiamano acqua nel lume intestinale, come il macrogol), creanti massa (fibre solubili, come lo psyllium o il glucomannano, o insolubili come la crusca) o procinetici, a seconda del tipo di stipsi. In caso di diarrea sono consigliati probiotici (fermenti lattici); antibiotici non assorbibili, come la rifaximina; sostanze che addensano le feci per aumentarne la consistenza (argille) o la loperamide. Nei casi di marcato meteorismo possono essere utilizzati alcuni enzimi digestivi (alfa e beta galattosidasi), integratori a base di probiotici o piante carminative (camomilla, melissa, cumino). Nei pazienti con forte dolore addominale è possibile utilizzare farmaci antispastici (o anticolinergici), che devono essere assunti a basso dosaggio e per brevi periodi poiché possono peggiorare la stitichezza.

    No ai cibi «formanti gas»

    Nei casi in cui i sintomi si accompagnano a uno stato ansioso, è possibile utilizzare farmaci a base di benzodiazepine, che esercitano un effetto rilassante sulla muscolatura intestinale e sono disponibili anche in associazione con gli antispastici. Negli ultimi anni è stata proposta una dieta di eliminazione dei cibi “formanti gas”: FODMAPs (Fermentable Oligo-, Di- and Mono- saccharides And Polyols) presenti in alcuni vegetali, legumi, frutta, latte e dolci. Infine, diverse terapie non convenzionali, quali l’agopuntura, la terapia cognitivo comportamentale, le tecniche di rilassamento, il training autogeno, si sono dimostrate efficaci nella cura della sindrome dell’intestino irritabile.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.