Cattolici: perché condannate l'omosessualità perché (la ritenete) contronatura?

Anche se fosse davvero contronatura, non costituirebbe comunque una libertà civile dell'individuo, che è vincolato a regole morali (il bene del prossimo) ed etiche (il rispetto dei diritti altrui), ma non certo al funzionamento della natura.

Del resto, noi, in tutti gli ambiti, viviamo in difformità delle regole naturali, ad esempio dormendo di giorno e stando svegli di notte o mangiando in maniera alternativa. Ma nessuno sostiene che si tratti di un'immoralità.

Nel caso dell'omosessualità, poi, trattandosi di comportamento (e non di mera scelta), se fosse davvero innaturale, l'omosessuale andrebbe supportato come un disabile, mentre, se l'orientamento corrispondesse alla sua identità intima, il comportamento omosessuale andrebbe indicato come un possibile percorso di benessere per quella persona.

In ogni caso, non capisco perché le relazioni omosessuali non possono essere vissute apertamente, secondo voi

7 risposte

Classificazione
  • 8 mesi fa
    Risposta preferita

    Io sono cattolico, ma non condanno l'omosessualità. Semmai è "contronatura" considerarla tale. L'omosessualità è una cosa del tutto naturale, dal momento che l'orientamento sessuale di ogni individuo lo decide la "Natura", e solo la "Natura", così come essere femmina o maschio...

    • francesca
      Lv 5
      8 mesi faSegnala

      Nemmeno la chiesa condanna gli omosessuali; il dibattito è relativamente recente e anche dentro la chiesa vi sono posizioni diverse, c'è pluralismo per fortuna! Cfr. https://www.gionata.org/ , è un portale di omosessuali credenti.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Non ci vedo nulla di male io e non condanno nessuno.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Mai pensato ciò, mai detto questo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Pene in ano non è natura, etero od omo che sia.

    L'omosessuale non è un disabile, ma uno/una che sceglie e preferisce un tipo di rapporto (non solo) sessuale diverso dalla stragrande maggioranza dei suoi simili.

    Moralità non è dormire di notte o di giorno.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Non c'è nulla di innaturale e non c'è nulla di male nell'essere omosessuale. Si dovrebbero vergognare ben altre categorie di persone, e non certo chi è gay, bisex o trans.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    gesù è una salsiccia

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Non lo è, ma c'è chi la considera come tale.

    Dicono lo sia, perché in natura gli animali non tengono comportamenti simili.....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.