Come ateo, odi o vuoi sradicare la religione?

19 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    No, non la religione intesa come la credenza in qualcosa di inspiegabile! Come ateo io odio e vorrei sradicare la venerazione nei confronti delle persone elette:

    ─ le miss Italia;

    ─ i fuoriclasse del calcio;

    ─ le star del cinema;

    ─ gli uomini senza macchia (o peccato) della politica;

    ... e tutti i miti (materiali) che ci fanno dormire ad occhi aperti.

    Tale sradicamento signficherebbe - al contempo - la fine ...

    ─ del disprezzo per le femmine brutte;

    ─ dello schifo per i calciatori scarsi;

    ─ della nausea per gli attori incapaci;

    ─ della vergogna degli uomini corrotti della politica;

    ... e tutti i demoni (materiali) in genere che alimentano i nostri incubi.

    ____________

    P.S. «Una delle superstizioni più frequenti e diffuse è che ogni uomo abbia solo certe qualità definite, che ci sia l’uomo buono, cattivo, intelligente, stupido, energico, apatico, eccetera. Ma gli uomini non sono così.

    Possiamo dire di un uomo che è più spesso buono che cattivo, più spesso intelligente che stupido, più spesso energico che apatico, e viceversa; ma non sarebbe la verità se dicessimo di un uomo che è buono e intelligente, e di un altro che è cattivo, o stupido. E invece è sempre così che distinguiamo le persone. Ed è sbagliato.

    Gli uomini sono come i fiumi: l’acqua è in tutti uguale e ovunque la stessa, ma ogni fiume è ora stretto, ora rapido, ora ampio, ora tranquillo, ora limpido, ora torbido, ora tiepido. Così anche gli uomini.

    Ogni uomo reca in sé, in germe, tutte le qualità umane, e talvolta ne manifesta alcune, talvolta altre, e spesso non è affatto simile a sé, pur restando sempre unico e sempre se stesso». (Lev Nikolàevič Tolstòj)

  • Brian
    Lv 5
    4 sett fa

    Io come ateo non odio la religione, per me chi volesse è liberissimo di praticarla però non deve rompermi i cògliòni se io a mia volta pratico la mia.

  • Anonimo
    4 sett fa

    Invece di farsi la guerra per queste ragioni, bisognerebbe lavorare per rendere questo mondo un posto migliore per le generazioni future. Non serve a niente lottare per i soldi o per il potere: nella storia, tutti coloro che hanno vissuto per questi ideali sono morti e hanno dovuto lasciare tutto. Esattamente come tutti gli altri, ricchi o poveri che fossero.

  • 3 sett fa

    Non voglio sradicare la religione.

    Voglio solo verità fondate.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Voglio bruciare le chiese e trasformare San Pietro in un bordello

  • Anonimo
    3 sett fa

    Sulla religione rimango neutrale

  • Anonimo
    4 sett fa

    Odio e sradicamento, simbolicamente, sono le basi dell'autodistruzione e la negazione della natura umana e, pertanto, li ritengo controproducenti. Tuttavia, le religioni, quando sono rese pubbliche,  sono una complicazione in più, poiché favoriscono contrapposizioni ideologiche, spesso di natura pseudo-politica, che portano, di fatto, al fanatismo, con tutti i risvolti deleteri che tutti conosciamo. Quindi, a mio avviso, andrebbero repressi, anche in modo drastico, tutti quei comportamenti che esulano dalla ragione e che favoriscono l'insorgere di proselitismi radicali, il cui sbocco è il fanatismo.

  • 4 sett fa

    La religione in sé non dà alcun fastidio. Ho sulle palle alcuni clericali che si credono onnipotenti (mi riferisco a persone che conosco)

  • 4 sett fa

    Se ad una persona fa bene credere in jna religione è giusto che continui a crederci

    Non è una colpa 

  • Anna
    Lv 7
    4 sett fa

    Non odio proprio nessuno, e se avessi il potere di sradicare qualcosa mi concentrerei su altre cose che la religione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.