quale fu la causa dello scambio di popolazione tra grecia e turchia che ci fu agli inizi del xx secolo?

1 risposta

Classificazione
  • 4 sett fa

    La causa dello scambio di popolazione fra Grecia e Turchia che ci fu nel terzo decennio del XX secolo fu l'esito della guerra greco-turca del 1919-1922. Greci e Turchi si erano combattuti già durante le guerre balcaniche del 1912-13, mentre nella Prima Guerra Mondiale la Grecia, dapprima neutrale, nelle fasi finali del conflitto si schierò con l'Intesa contro l'Impero Ottomano e gli Imperi Centrali (Germania e Austria-Ungheria). Sconfitto l'Impero Ottomano, i Greci pretesero la Tracia orientale, la città di Smirne in Anatolia e il suo entroterra: i Greci speravano di annettere vaste regioni anatoliche popolate da compatrioti nel Ponto e in Asia minore (Megali Idea), e di riconquistare Costantinopoli. Nell'impossibilità di addivenire a una soluzione pacifica delle controversie territoriali, il Regno di Grecia dichiarò guerra a quanto restava dell'Impero Ottomano e dapprima conseguì notevoli vittorie, avanzando profondamente nel cuore dell'Anatolia. Le due battaglie di Inonu (dicembre 1920-marzo 1921) segnarono una prima battuta d'arresto per l'esercito ellenico, che però continuò testardamente a proseguire nella sua marcia verso Ankara. La svolta decisiva si ebbe con la battaglia del fiume Sakarya (agosto-settembre 1921): i Greci, stremati e a corto di munizioni, furono costretti a ritirarsi quand'erano ormai giunti a poche decine di km da Ankara, battuti dal generale Kemal Mustafà Pascià. La successiva controffensiva turca scacciò le truppe greche da tutta l'Anatolia (inclusa Smirne). Il Trattato di Losanna, che fissava i confini definitivi fra il Regno di Grecia e la neonata Repubblica di Turchia, prevedeva anche lo scambio di popolazioni tra uno Stato e l'altro: oltre un milione di Greci furono espulsi dalla Turchia, mentre circa duecentomila Turchi furono allontanati dalla Grecia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.