Oltre un certo livello intellettivo, è impossibile restare credenti o è impossibile restare atei?

9 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    Più siamo IMMATURI e più ASSOLUTA (divina) ci apparirà la nostra ragione, il che significa che più siamo immaturi e più DEMONIACA (oggettivamente sbagliata) ci apparirà la ragione contraria alla nostra.

    Viceversa più siamo MATURI e più RELATIVA (umana) ci apparirà la nostra ragione, il che significa che più siamo maturi e più RAZIONALE (comprensibile, spiegabile) ci apparirà la ragione altrui.

    Cioè …

    Il COMPORTAMENTO di un cane (o di un nostro simile) è la CONSEGUENZA LOGICA delle esperienze di vita specifiche di quel cane. Per cui ogni volta che NOI troviamo una logica al fare di un cane ─ automaticamente ─ NOI faremo un balzo in avanti in direzione della nostra maturità! E questo perché le nostre limitate (immature) esperienze di vita … verranno inondante (integrate) dalle esperienze di vita di quel cane.

    Nel senso che: osservare la RAGIONE di un cane … vuol dire aver capito (imparato, compreso, immagazzinato) le ESPERIENZE di quel cane.

    In altre parole: per chi conosce solo la sua ragione, il nostro comportamento apparirà assurdo … fintantoché noi non asseconderemo quella sua ragione!

    Dunque più che di INTELLIGENZA io parlerei di MATURITÀ, cioè tanto più siamo immaturi tanto più crederemo di possedere la ragione di DIO:

    ─ Chi è contrario al cattolicesimo (la mia religione) andrà all’inferno!

    ─ Chi è contrario all’eutanasia (la mia politica) deve essere arrestato!

    ─ Chi è contrario all’agnosticismo (la mia filosofia) è uno stupido integralista!

    ─ Chi è comunista (la politica contraria alla mia) non può girare libero!

    ─ Chi è calabrese (la cultura contraria alla mia) ha la delinquenza nel sangue!

    ─ Chi è islamico (la fede contraria alla mia) ha l’assassinio nel cuore!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Ma che vuol dire "livello intellettivo"?

    Le domande "aut ... aut ... " non sono intelligenti, specie in materie di questo genere, e non servono a niente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Sono possibili entrambi, dipende dalle esperienze che si hanno avute 

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    Esiste da entrambe le parti, quella piccola (o grande, a seconda dei casi) percentuale di persone che si differenziano in positivo od in negativo, dal resto.

    Si trovano credenti stupidi, cerebralmente morti (si possono trovare alcuni esempi anche qui dentro), e molti che sono intelligenti, perché non escludono niente (presenti anche nel campo scientifico).

    Lo stesso vale per gli atei, non tutti sono degni di esserlo, e alla tornano sui loro passi, tornando credenti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Troppo dipende dai casi. Ci sono credenti con la mente aperta ad altre idee ed atei che “hanno solo ragione loro, gli hai solo stupidi” e ovviamente viceversa. Chi è veramente intellettuale ha la mente aperta, poco importa in quale “schieramento” fa parte! 😼

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    È sicuramente possibile essere stupidi atei o credenti intelligenti, ci sono sempre queste eccezioni

    Inutile dire che probabilmente con l'aumentare del quoziente intellettivo la percentuale di cristiani scende e la percentuale di atei sale

    E viceversa

    Quindi ricorda sempre di portare rispetto di chi è cristiano perché non è detto sia stupido o ignorante, magari ha vissuto una vira diversa, più difficile, con emozioni più forti e quindi sente il bisogno di aggrapparsi a qualcosa del genere

    Saluti

    Marco

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • È impossibile credere che tutti gli altri siano stupidi o il male. Almeno se l'intelligenza è accompagnata da un suo utilizzo e da una certa maturità.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anna
    Lv 7
    2 mesi fa

    Non credo proprio. Fra le persone di cui stimo maggiormente l'intelligenza e la cultura (e sto parlando anche di individui che ho conosciuto personalmente, oltre che di pensatori che ho letto) ci sono sia atei che credenti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 2 mesi fa

    e possibile in entrambi i casi

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.