Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 8 mesi fa

Hai mai scritto un libro o un diario?

Anche solo poche pagine per te stesso... Come ti sei sentito? Racconta pure 🙂

7 risposte

Classificazione
  • 8 mesi fa
    Risposta preferita

    Diario vero e proprio, come fosse un confidente a cui raccontare segreti? No. Ho da tanti anni, dalla prima adolescenza, una serie di taccuini e un’agenda annuale. Lì non mi racconto, non ne sento l’esigenza...è come se l’agenda fosse un album fotografico scritto, talvolta illustrato. Piccoli flash della mia vita, poche parole sintetiche - o disegni -, i quali mi riportano a qualcosa che ho visto e mi ha colpito, qualcosa che ho sentito. Per fare un esempio, in una pagina dell’agenda 2018 ho scritto: “Una cinese mangia una pera scavandola con un cucchiaino”. Mi trovavo seduta in treno e quella era l’immagine reale e assurda che mi si parava davanti agli occhi. Cose così, insomma. E bastano poche parole ad evocare  lo spazio preso da certe tristezze, o i versi di certe canzoni che sanno raccontare meglio di quanto farei io, nei momenti in cui la parola si interdice da sola. Poche parole che ad altri suoneranno giustamente estranee. E poi la mia agenda e i miei taccuini sono un cimitero di fiori secchi, e di adesivi delle mie candele profumate. Nei taccuini segno i film che vedo, le parole - anche altrui, e in questo caso segnalo la fonte - che hanno lasciato un segno in me. Le poesie, i passi di libri e canzoni che amo. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Ma scherzi? Dal lontano 2006, quasi tutti i giorni e ancora lo farò. Ci ficco dentro pure tutti i sogni, una ventina al mese. Ho messo su una Bibbia che non riuscirò mai a rileggere per intero. Incredibile, vero?

    • 8 mesi faSegnala

      Wow 😮 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    si diario e il libro lo tengo x me

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Io fin da piccola ho sempre scritto molti diari segreti e mi è sempre piaciuto, ma adesso non faccio più niente di tutto ciò perché di sera non ho voglia di scrivere o se no inizio dei diari e dopo 3 giorni sono lì a prendere muffa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Dopo Natale scriverò una commedia teatrale, in 3 atti. 

    Tu dirai ‘E perché non prima?’

    Bravo, questo sarà il titolo. 

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 mesi fa

    Sì, ma veramente lo ha scritto il mio fratello gemello, che è più intellettuale (mentre io mi dedico di più ai piaceri materiali): è un romanzo giallo.  Oltre a quello ha scritto anche parecchi racconti, alcuni anche un po' goliardici.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 mesi fa

    Ho scritto solo una storia di 3 pagine idea sintetizzata per provare ad immaginare un racconto interamente con il fumo con poco alcol di mezzo (lo so che non si fa ecc) per essere totalmente certo sul fatto se aiutasse o meno la fantasia e il modo di pensare in quel senso

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.