Anonimo
Anonimo ha chiesto in Auto e trasportiAuto e trasporti - Altro · 9 mesi fa

Sto vedendo dei video in cui mostrano gli errori che si commettono mentre si guida, errori che poi portano a incidenti stradali. E mi stavo?

Mi stavo chiedendo una cosa, da ignorante totale in materia.

Quando due o più macchine si scontrano e fanno un incidente, è facilissimo che le macchine si rompino. Cioè, molte macchine si accartocciano letteralmente e questo porta ahimè a gravi conseguenze. Quello che mi chiedo è se è possibile creare delle macchine con un materiale più resistente. Insomma, non dovrebbe essere una cosa positiva? In caso di incidente la macchina avrebbe meno danni, quindi ci sarebbero meno probabilità che le persone dentro abbiano poi gravi problemi. 

Che dite?

Adesso, io non so di che materiale sono fatte attualmente le auto di adesso, e se esiste effettivamente un materiale ancora più resistente, mi stavo solo chiedendo se fosse possibile una cosa del genere.

5 risposte

Classificazione
  • 9 mesi fa

    Certo che è possibile. A dirla tutta, le fanno APPOSTA in modo da "scassarsi" facilmente. Però il motivo principale è un altro. Si chiama  

    "legge di conservazione dell'energia".

    In breve: quando viaggi, il tuo veicolo ha una certa energia (cinetica). Quando ti schianti, questa energia non scompare per magia, ma viene assorbita da qualche cosa. Se non viene assorbita dall'auto, perché è troppo rigida, sai chi sarà a farlo? TU. Il tuo corpo. Le tue ossa, i tuoi muscoli.

    Questo è esattamente ciò che succedeva in passato. Le auto vecchie, di solito, sono molto difficili da "scassare". È tutto metallo, qualche colpo di martello e tornano a posto. Il problema è che, su quelle auto, bastava una botta a cinquanta all'ora per rimanerci secchi, perché la botta te la prendi in pieno.

    Su un'auto moderna, invece, è vero che basta un colpetto per sfasciare paraurti, griglia e quant'altro... però se hai un incidente a cinquanta all'ora, di norma ne esci incolume, al massimo con un colpo di frusta. E in caso di incidente autostradale, SE stai nei limiti, su un'auto attuale hai ottime possibilità di uscirne vivo.

    Ora, ti faccio una domanda: in caso di incidente, tu preferisci spendere qualche migliaia di euro dal carrozziere, ma uscirne vivo... oppure avere un'auto leggermente ammaccata, che però si potranno godere solo i tuoi figli orfani visto che tu sarai al cimitero? Io preferisco la prima :) 

  • Anonimo
    9 mesi fa

    Alla velocità con cui si fanno gli incidenti non c'è materiale che regga. Inoltre ci sono molti fattori da considerare, non solo la reistenza agli urti. 

  • 9 mesi fa

    Tommy ti ha dato una risposta esatta e completa, condivido al 100%, non per nulla è un motociclista, come me. Evviva

  • Dario
    Lv 7
    9 mesi fa

    Le auto attuali sono costruite apposta, per motivi di sicurezza, per "accartocciarsi" come dici tu a seguito di urti molto violenti, in quanto presentano zone di assorbimento differenziato che diventano via via più rigide prima di arrivare alla struttura in acciaio (una vera gabbia molto rigida e quasi indeformabile) che costituisce l'abitacolo. ma tutto questo è quasi inutile se pensi che la maggior parte degli incidenti avviene a velocità molto elevate, ed allora non c'è struttura in acciaio che tenga! Solo una corazza tipo carro armato riuscirebbe a resistere agli impatti ad alta velocità!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 mesi fa

    Bella riflessione la tua...io credo non si possa fare per il semplice fatto che costerebbe troppo alle multinazionali, inoltre con tutte le leggi ambientali sarebbe uno spreco...piu' vantaggioso creare scatolette con air bag...prova a pensare alle fiat 500 di cinquant' anni fa...erano carrozzate molto pesantemente...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.