Se un agnostico o ateo volesse trovare Dio, cosa dovrebbe fare?

12 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    Leggere il vangelo. Molti non l hanno mai fatto

  • Anonimo
    4 sett fa

    Leggere la vita dei santi, lontani e vicini nel tempo e nello spazio.

  • 4 sett fa

    Basterebbe solo che non mettessero in discussione la propria educazione ricevuta.

    E nel caso di un agnostico non è difficile visto che lo fa già, stessa cosa dicasi per un ateo ... ma solo se si tratta di un miscredente.

    _______________________________

    P.S. «Questo dio creatore viene chiamato senza ambagi “padre”. La psicoanalisi ne desume che si tratta realmente del padre: un padre magnificato quale appariva una volta al bambino piccolo.

    L’uomo religioso si raffigura la creazione del mondo al modo stesso in cui si raffigura la propria origine.» (Sigmund Freud)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 sett fa

    Niente , lo incontrerebbe per caso lungo il cammino

  • 4 sett fa

    Prima di tutto considerare che può esistere 

  • 4 sett fa

    Seguire le norme del vangelo

  • 4 sett fa

    Chi cerca trova, A chi bussa viene aperto.

    Gli basterebbe chinarsi su uno stelo d'erba di campo e osservarne la perfezione da vicino.

  • 4 sett fa

    Romani 1:20 " Infatti le sue (di Dio) qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo, perché si comprendono dalle cose che ha fatto.  

    2 Timoteo 3:16 "Tutta la Scrittura è ispirata da Dio ed è utile…"

    Ecco due modi in cui Dio si rivela e chiunque può trovarlo esaminando, valutando e riflettendo su questi due aspetti: la creazione e la Sua Parola.

  • 4 sett fa

    spararsi in testa, sarebbe impazzito.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.