Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 4 sett fa

Potete rispondere a queste domande di storia:(urgente):?

-Destra e sinistra nell'Italia riunificata: perché questa distinzione?

-Quali problemi presentava l'Italia nel 1861?

-Perché si parla di 'Questione meridionale'? 

-Cosa fu il fenomeno del 'brigantaggio'? 

-L'unificazione italiana: come e quando venne completata? 

-Che cos'è il protezionismo? 

-Come fu raggiunto il pareggio di bilancio dal governo italiano nel 1876?

-La sinistra al potere: qual'era il programma di Depretis? 

-Quali riforme vennero attuate dai governi Crispi? 

-Quale fu la più bruciante sconfitta subita dagli italiani in Etiopia? 

-Cosa accadde negli ultimi anni del Xix secolo in Italia? 

-Quali metodi contraddistinsero l'azione politica di Giovanni Giolitti? 

Ero assente quando l'ha spiegata a scuola e ha fatto vedere un documentario a riguardo di cui non so il nome quindi non mi riesce dare le domande... Grazie a chi risponderà a queste😊

2 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    Quali problemi presentava l'Italia nel 1861? Nel 1861 l'Italia presentava diversi problemi fra cui: analfabetismo diffuso, ignoranza, povertà e arretratezza estrema, debito pubblico elevato, assenza di infrastrutture viarie e ferroviarie, brigantaggio, renitenza alla leva, elevata mortalità infantile e bassa aspettativa di vita media, epidemie di malaria, tifo, colera, difterite, tubercolosi, poliomielite, vaiolo ecc. 

    Perché si parla di 'Questione meridionale'? Si parla di "questione meridionale" perché l'unificazione fu vissuta dagli abitanti dell'ex Regno delle Due Sicilie come un'annessione al Regno di Sardegna (come in effetti fu): le poche manifatture esistenti nel Meridione furono smantellate per avvantaggiare quelle presenti in Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana.   

    Cosa fu il fenomeno del 'brigantaggio'? Il fenomeno del brigantaggio fu un'insurrezione popolare diffusa contro il dominio sabaudo, in cui confluivano banditi e criminali veri e propri, renitenti alla leva, legittimisti borbonici, che per anni diedero filo da torcere al Regio Esercito Italiano grazie all'adozione di tattiche di guerriglia (imboscate, ritirate, eccidi di Reali Carabinieri e così via). Il brigantaggio afflisse per anni le province meridionali del Regno d'Italia (Calabria, Lucania, Puglia, Abruzzi) e la sua repressione manu militari costò migliaia di morti fra la popolazione civile, i briganti e i soldati. 

    L'unificazione italiana: come e quando venne completata? L'unificazione italiana venne raggiunta nel 1870, dopo l'annessione del Veneto in seguito alla Terza guerra d'indipendenza (1866) contro l'Impero d'Austria e la conquista di Roma e del Lazio pontificio (1870). Alcuni storici considerano la Prima Guerra Mondiale come la Quarta guerra d'indipendenza, poiché al termine della Grande Guerra il Regno d'Italia acquisì le "terre irredente" (Trentino-Alto Adige con Trento e Bolzano, Venezia Giulia e Istria con Trieste, Gorizia e Pola). 

    Che cos'è il protezionismo? Il protezionismo è una dottrina economica che mira a tutelare le industrie nazionali dalla concorrenza straniera imponendo tariffe doganali (dazi) sulle importazioni di merci prodotte all'estero, a volte di qualità migliore o comunque più a buon mercato.

    Come fu raggiunto il pareggio di bilancio dal governo italiano nel 1876? Il pareggio di bilancio fu raggiunto contraendo la spesa pubblica e incrementando al massimo la pressione fiscale (tassa sul macinato).

    Quale fu la più bruciante sconfitta subita dagli Italiani in Etiopia? La più bruciante sconfitta subita dagli Italiani in Etiopia fu la battaglia di Adua (1. marzo 1896), nella quale circa 17.000 soldati italiani furono sbaragliati da 100.000 guerrieri etiopi, dotati di armi da fuoco, mitragliatrici e cannoni moderni. Le conseguenze di questa disfatta furono durature: il Regno d'Italia dovette accontentarsi delle colonie di Somalia e di Eritrea e, fino al 1935-36, fu costretto a rinunciare a qualsiasi mira espansionistica verso l'Etiopia.

    Cosa accadde negli ultimi anni del XIX secolo in Italia? Negli ultimi anni del XIX secolo in Italia fu avviato un imponente processo di industrializzazione, con la costruzione di centrali idroelettriche e di stabilimenti automobilistici, tessili, meccanici, metallurgici, siderurgici, cantieri navali e così via. L'industrializzazione, realizzata grazie a capitali tedeschi, francesi e britannici, comportò anche la nascita di una numerosa classe operaia e la costituzione dei primi sindacati a tutela dei diritti dei lavoratori.    

  • 4 sett fa

    -Destra e sinistra nell'Italia riunificata: perché questa distinzione?  

    Per destreggiarsi coi tipi sinistri. 

     

    -Quali problemi presentava l'Italia nel 1861? 

    Jack lo squarta trote.  

     

    -Perché si parla di 'Questione meridionale'?   

    Quesito terrone terrone. 

     

    -Cosa fu il fenomeno del 'brigantaggio'? 

    Una parte variabile del discorso.   

     

    -L'unificazione italiana: come e quando venne completata?  

    Con roncole e quadrifogli in un giovedì pomeriggio di sette ottavi di autunno.  

     

    -Che cos'è il protezionismo? 

    Una divagazione esadecimale.   

     

    -Come fu raggiunto il pareggio di bilancio dal governo italiano nel 1876?  

    Con un rigore inesistente concesso intasato. 

     

    -La sinistra al potere: qual'era il programma di Depretis?  

    Una pizza con gli amici (era un tipo semplice). 

     

    -Quali riforme vennero attuate dai governi Crispi? 

    Alfabeto obbligatorio per tutti, sanità mentale gratuita, guerra preservativa per evitare di venire dentro conflitti irrisolti, eccet'era.   

     

    -Quale fu la più bruciante sconfitta subita dagli italiani in Etiopia?  

    Un 3-1 in casa, con autogol di Salvemini G.  

     

    -Cosa accadde negli ultimi anni del Xix secolo in Italia?   

    L'addomesticamento del cane proseguiva sempre più. 

     

    -Quali metodi contraddistinsero l'azione politica di Giovanni Giolitti? 

    Il cavallo è un mammifero perissodattilo della famiglia degli Equidi (scusa, ma quando spiegarono Giolitti io mi ero già dato all'ippica).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.