michela ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 4 sett fa

Nubifragi...cosa ne pensate?

Pioggia incessante...non è mai stato così da quando sono nata! Il meteo sta cambiando. È tutta colpa nostra? Dell’uomo? 

Se è così devastante ora tra anni come sarà ? Sparirà Venezia per esempio e tanti altri posti? 

Scrivete le vostre riflessioni...

La mia è questa.. È colpa sicuramente dell’uomo di tutto questo “casino” che sta succedendo. E penso che non ci esistano scuse, nè rimorsi e nè rimpianti e compassioni perché non è la natura che fa il suo corso, ma la natura che si ribella. E lo fa perché è arrivata al limite e pian piano con gli anni spariranno tutte le località confinanti con il mare. 

13 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    L'inquinamento globale invece non c'entra nulla secondo me, A Firenze ci fu nel 66 un'alluvione, in irpinia negli anni 80 un terremoto che distrusse tutto.

    L'unica responsabilità che ha l'uomo è il fatto di non aver investito mai in sicurezza come case anti sismiche, dighe nei pressi dei fiumi e manca spesso persino l'ordinaria pulizia e manutenzione dei tombini... 

    Credo sia vergognoso chiedere SMS solidali di 2€ per aiutare Venezia, dal momento che devono essere i politici ad aiutare le regioni in casi di calamità naturali. 

    Con le tasse che paghiamo dovremmo avere una manutenzione eccellente di tutte le strade d'italia. 

    Prima i terremoti, poi i ponti che cadono e adesso le città inondate di acqua.... Lo stato cosa fa?!?! Le tragedie avvengono perché la politica vuole che avvengono. 

    I soldi per mettere in sicurezza l'intero paese ci sono, invece di chiedere i soldi ai cittadini iniziassero a tagliare le auto blu, le scorte, gli stipendi e tutto il resto... Con quello che avanza potremmo avere strade di argento e case in oro. 

    Questo è il mio pensiero. 

    • Giulio M
      Lv 7
      3 sett faSegnala

      Ti metto il link: https://www.agi.it/cronaca/acqua_alta_venezia_basilica_san_marco-6533588/news/2019-11-12/

  • Paolo
    Lv 7
    1 sett fa

    INTORNO AL MEZZO SECOLO SCORSO E' TERMINATA UNA PICCOLA GLACIAZIONE INIZIATA CIRCA MILLE ANNI PRIMA. ORA STIAMO VIVENDO UNA FASE DI RISCALDAMENTO DEL PIANETA. QUANDO FINIRA' NON E' DATO SAPERE. IL RIALZO DELLE TEMPERATURE CAUSA FENOMENI METEOROLOGICI COME L'INTENSIFICARSI DELLE PIOGGE CHE GIA' STIAMO VIVENDO, POI STAREMO A VEDERE............!!!!!!!!!!!!!

  • Nick
    Lv 7
    4 sett fa

    io vedo da 50 anni, ogni anno è sempre più caldo e le piogge sempre più irregolari e intense. è un trend preciso, si nota bene..

  • 4 sett fa

    Concordo...e finalmente la Natura si riprendera' lo spazio che l'uomo Le ha rubato...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 sett fa

    Concordo con te sul dire che il clima sta cambiando, che l'uomo sta causando questi cambiamenti climatici e sta rovinando il pianeta. Sono anche convinta che ognuno di noi, singolarmente possa fare qualcosa per migliorare un po' la situazione, ma è anche vero che il problema è troppo grande per l'uomo, gli sta sfuggendo di mano e non ha più il potere e le capacità per risolvere la questione. Diciamo anche che il Progettista della Terra l'ha anche dotata della facoltà di rigenerarsi e ripulirsi, per cui il pianeta ha una resistenza straordinaria e soprattutto non permetterà a noi piccoli  esseri umani di distruggere la meravigliosa dimora che ci ha donato.

  • Luigi
    Lv 7
    3 sett fa

    Giovanni ti ha risposto in modo diplomatico. Sarò più schietto e come sempre all'infinito dirò che la protezione civile è necessaria ma la PREVENZIONE CIVILE lo è ancor di più! Un anno copioso e piovoso può o potrebbe capitare come un anno molto ventoso a 120 km. orari(come la tempesta perfetta VAIA) ma se non recidi o poti o tagli i rami delle piante secche o non pulisci gli alvei dei fiumi e torrenti con ruspe togliendo il materiale inerte in abbondanza questi fatti si ripeteranno all'infinito. Diciamo che l'incuria dell'uomo è superabile assumendo del personale a tutela dell'ambiente che ci circonda. Sarebbe un investimento preventivo piuttosto che un investimento da rattoppo riparando dopo  i danni subiti!!   

  • Anonimo
    3 sett fa

    Io non ne posso più....... Basta

  • 4 sett fa

    con l'aumentare della temperatura aumenta anche l'umidità e quindi le precipitazioni. 

    non possiamo farci niente però, perchè

    la temperatura aumenta a causa della crescita demografica della popolazione mondiale. infatti i boschi prima accumulavano l'energia solare, ora invece vengono incendiati, liberando tutta l'energia che accumulano per secoli, e sostituiti dalle coltivazioni.... la CO2 in questo caso ha la stessa funzione del corno contro il malocchio, per sentirci soddisfatti di combattere l'aumento della temperatura. 

  • 4 sett fa

    No la Natura è sempre stata cosi' vedi l'alluvione di Firenze del 1966 e il terremoto di Messina del 1908. Ma quando andiamo a costruire in posti a rischio (ormai costruiamo OVUNQUE) dobbiamo prendere le necessarie precauzioni e RISPETTARE la Natura. Perchè tra l'Uomo e la Natura vince sempre la seconda. Quando un giorno un amico mi disse"Sono un nuotatore bravissimo anche col mare mosso"gli risposi "Stai attento VINCE sempre il mare!!" Quando ero piccolo negli anni 70-80 gli argini dei fiumi venivano periodicamente PULITI e se c'era la piena questo DIMINUIVA di molto i danni. Ma se costruiamo in posti IMPOSSIBILI e nemmeno facciamo la MANUTENZIONE cosa pretendiamo?

  • 4 sett fa

    vieni a Bologna a visitare Antropocene oppure guardatela sul web, l' uomo da 200 anni sta fortemente modificando il pianeta terra i segni sono tangibili ed irreversibili. E' solo questione di tempo...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.