Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 4 sett fa

credi sia giusto applicare la pena di morte? tema argomentativo?

,grazie in anticipo ,non lo voglio non troppo lungo ne troppo corto sono in 3 media 10 punti alla risposta migliore

5 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa
    Migliore risposta

    Secondo me non è giusto applicare la pena di morte, non se la merita nessuno, che abbia fatto qualcosa di grave o meno. Poi se fai uccidere qualcuno a che serve? Di certo non avrai indietro la persona che l'assassino avrà ucciso, sarà solo vendetta per essere alla pari. Uno potrebbe dire: mettiamo la pena di morte per far diminuire gli assassini, ma alla fine il tasso di morte crescerà perché sarà lo stato che ucciderà.

    Spero di averti aiutato! :)

  • 3 sett fa

    Valentina ha ragione su molti aspetti, ma di certo uno ci pensa due volte a uccidere, perché sa che pagherebbe a caro prezzo...adesso, si e no se per un omicidio di primo grado dopo varie tappe sono effettivamente 4/5 anni...

    Non è giusto se una vittima perde la vita e poi il suo assassino grazie a rimodulazioni, accordi, premi per distinto comportamento ecc dopo qualche anno passeggia di nuovo per strada...no, questa non è giustizia, stiamo parlando di una vita umana che si spegne, l'assassino dovrebbe pagare, ovviamente se ci sono fonti certe della colpevolezza. 

    Ovvio che la pena di morte è solo per omicidi gravi, come quelli di primo grado...

    Ma se non pena di morte, se proprio vogliamo ritenerla crudele, almeno l'ergastolo ci vuole (altro che 4,5 ma anche 10 o 20 anni) ...sennò quando escono uccidono di nuovo, sempre. 

    Per chi parla di errori, vorrei sottolineare che gli errori sono tipici della natura umana, li commettiamo tutti. Ma un omicidio non è un "errore"...non abbiamo litigato (nel torto), non abbiamo offeso una persona né gettato una carta per strada, QUALCUNO NON SI RISVEGLIERA' PIÙ AL MATTINO, LO ABBIAMO PRIVATO DELLA COSA PIÙ IMPORTANTE E BELLA AL MONDO, LA VITA...questo non è un'errore, no...

    So che l'omicidio non dovrebbe esistere perché "non uccido altrimenti muoio anche io" ma perché è sbagliatissimo a prescindere!! Ma a volte la gente non lo capisce con le buone maniere, non stiamo parlando di insegnare ad un bambino le regole del bon ton o di educarlo in generale, là lo devi guidare a fare certe cose perché DEVE CAPIRE che è giusto così....parliamo di omicidio, dev'essere punito. 

  • 4 sett fa

    Se  sei in terza media e imbrogli, non cominci bene il passaggio alle superiori, dove i ragazzi della tua età devono  acquisire via via maggiore senso di responsabilità, conoscenze e spirito critico. Non è copiando un tema fatto dal cervello di un altro che alleni il tuo cervello. E poi non sai cosa ti arriva: gli insegnanti non sono pazzi sadici come dice @Daniela, ma neanche scemi e conoscono bene come pensano e come scrivono i loro alunni.La cosa più penosa è prendere un votaccio per aver scritto  con il cervello di un altro.

  • Bruno
    Lv 7
    4 sett fa

    e se per un errore capitta a noi o a un nostro famigliare?

    di errori ne fanno molti

    • Si, ma per un "errore" si spegne una vita umana, è giustizia andare con il principio che "l'uomo fa sempre errori"? Gli errori li facciamo tutti, ma quando si tratta di errori così gravi no, non abbiamo gettato una carta per strada...qualcuno non si risvegliera' più al mattino! 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    E' giusta per tutti quelli che non hanno voglia di fare i compiti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.