cira ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 4 sett fa

Help cm redigere 1verbale per sinodo.Argomento: anziani esperienze che formule di apertura e chiusura devo utilizzare grazie ?

1 risposta

Classificazione
  • exProf
    Lv 7
    4 sett fa

    COME REDIGERE IL VERBALE DI UNA RIUNIONE non dipende né dal tipo di riunione (sinodale, condominiale, Collegio dei Docenti, Consiglio di Classe, ...) né tanto meno dall'argomento (di solito gli argomenti sono parecchi e si presentano ordinati in un Ordine del Giorno).

    Se c'è un punto "Comunicazioni del Capo" questo, non essendo da discutere e votare, è il primo all'Ordine del Giorno.

    Su ciascun altro argomento da presentare a discussione e decisione chi presiede parla per primo e vota per ultimo.

    Di norma chi chiede d'intervenire ha la parola in ordine di prenotazione e le votazioni avvengono per alzata di mano.

    Per un argomento particolarmente delicato (espulsione di un membro, iniziative giudiziarie, ...) chi presiede può eccezionalmente decidere che tutti debbano prima esprimersi e poi votare, senza astensioni; in tal caso dà la parola in ordine d'anzianità di servizio discendente e alla fine chiede il voto in ordine d'anzianità ascendente: l'ultimo assunto parla per ultimo e subito dopo vota per primo.

    Appare evidente che, nei due casi, la tecnica di verbalizzazione debba essere MOLTO differente: nel secondo caso la procedura più conveniente è di effettuare una registrazione almeno dell'audio (anche perché spesso molti interventi inizieranno con la richiesta di verbalizzare verbatim, cosa a cui il Segretario è tenuto salvo diniego di chi presiede) e poi, nei giorni successivi, procedere alla minuziosa stesura di un documento da allegare al verbale come parte integrante.

    ==============================

    A) Il primo capoverso ha la seguente struttura.

    A1) corpo che si riunisce, scopo della riunione, luogo, data e ora d'inizio di quanto segue;

    A2) chi dovrà presiedere e a che titolo e chi ha nominato a verbalizzare;

    A3) procede alla verifica del numero legale;

    A4a) se verificato, dichiara aperti i lavori;

    A4b) se non verificato, dichiara l'intervallo d'attesa dei ritardatari;

    A4b1) alla fine dell'intervallo ritorna ad A3 e in caso di nuovo fallimento decide se dichiarare deserta la riunione e rimandarla a nuova convocazione o se dichiarare un ulteriore intervallo d'attesa.

    ------------------------------

    ESEMPIO

    Oggi 19 novembre 2019 alle 13h 45', ora di convocazione, si riunisce in Aula Magna il Collegio dei Docenti dell'ITIS Giovanni Anselmucci di Archiànica (ZA) per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno, come da convocazione.

    «copia conforme dell'OdG»

    Il Prof. Geppino Giovannelli, che il DS ha delegato a presiedere, anzitutto nomina Segretario il sottoscritto Prof. Anselmo Ricci e poi verifica sul foglio delle firme il numero dei presenti; infine dichiara che non c'è ancora il numero legale per cui ci si deve riconvocare fra trenta minuti.

    Alle 14h 15', constatato il raggiungimento del numero legale, il Prof. Giovannelli dichiara aperta questa seduta del Collegio.

    ==============================

    B) Il secondo capoverso, una volta aperta la riunione, riguarda:

    B1) lettura del verbale della precedente seduta, discussione e decisione sulle eventuali richieste di modifica, dettatura degli eventuali inserti verbatim, approvazione della versione definitiva;

    B2) presentazione, discussione e decisione sulle eventuali Mozioni d'Ordine per modificare l'OdG con eliminazione di punti, inserimento di nuovi punti, mutamenti nell'ordine di discussione.

    ==============================

    C) Una volta stabilizzato l'OdG il Presidente, per ciascun punto all'OdG che non sia di pure "Comunicazioni", ne illustra contenuti e finalità e chiede se ci siano richieste d'intervento: se ce ne sono dà la parola nell'ordine di richiesta; se non ce ne sono, o alla fine degl'interventi, formula un quesito e pone ai voti separatamente le tre opzioni (chi approva, chi è contrario, chi si astiene) perché la somma dei tre conteggi deve eguagliare il numero dei presenti e comunque raggiungere il numero legale. Se non c'è il numero legale la DELIBERAZIONE NON E' VALIDA nemmeno se una delle opzioni abbia superato la maggioranza.

    ---------------

    Il verbale deve dare traccia puntuale dello svolgimento.

    C1) Esposizione iniziale

    C2) Interventi

    C3) Quesito e votazioni

    C4) Dichiarazione conclusiva (Approvato, Respinto, Non deliberato, Invalidato per mancanza di numero legale)

    ==============================

    D) Sul paragrafo conclusivo non si possono dare indicazioni generali, salvo che deve contenere "Il Presidente dichiara chiusa la seduta alle ore ..." ed eventualmente notizie sulla prossima convocazione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.