Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 4 sett fa

Venerdì arrivato in UK. Oggi pomeriggio ho già trovato lavoro. L'Italia è il terzo mondo in confronto?

Sono laureato in economia e commercio. Dopo aver conseguito un master di un anno e uno stage aziendale di 3 mesi a Milano, ad aprile scorso mi liquidarono dicendomi di non aver bisogno di personale. Ho provato a cercare lavoro in tutto il nord Italia da aprile fino a pochi giorni fa: mai nessuna risposta ai cv inviati. Venerdì arrivo a Bristol, nel sud-ovest dell'Inghilterra, mi iscrivo ad un sito per pura curiosità (jobsite.co.uk) programmando di cominciare a trovare lavoro da lunedì (cioè da oggi). E invece già venerdì venni contattato da numerosi recruiters inglesi che avendo visto il mio cv online erano interessati ad offrirmi un'intervista. Ho fatto la prima intervista faccia a faccia oggi pomeriggio. 20 minuti di colloquio e mi hanno già offerto il lavoro: permanent contract, 42000 pounds all'anno con aumento ogni sei mesi, assicurazione medica privata, gym on site, pranzi gratis (free canteen). Ovviamente ho accettato subito. Mi hanno stretto la mano e detto: "Welcome onboard. When would you like to start?" Vi rendete conto quanto sta indietro l'Italia? Mia madre felicissima su skype stasera quando le ho dato la notizia. Inizio a lavorare lunedì 25 novembre. Ora devo trovare casa perché sono ancora in B&B. Ragazzi qui è un altro mondo. Lasciate in massa l'Italia.

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa

    Ragazzi, è un altro mondo si lavora si guadagna il giusto, umanamente forse non è il massimo, ma perché qui lo è?

    Se mi prendessero anche a me...

    Non ci credono perché è incredibile come ti trattano in Italia.

    INCREDIBILE.... DOVREBBERO ANDARE TUTTI IN GALERA QUI: TUTTI!

  • Enrico
    Lv 5
    4 sett fa

    Hai fatto bene!

  • 4 sett fa

    In Italia c'è meno attività,meno lavoro,e tuttoècome ingessato.E' terzo mondo?Forse lo è e non cene rendiamo conto,in compenso importiamo migliaia di individui ,illudendoli,che poi diventeranno arrabbiati e pericolosi,alla francese.Solo che la nostra democrazia è meno solida.Chissà come andrà a finire,certo i responsabili troveranno delle scuse e non pagheranno

  • Paolo
    Lv 7
    4 sett fa

    NON SEI L'UNICO. IO NEL 69 CI MISI UNA SETTIMANA...........!!!!!!!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 sett fa

    Dio mio quanta gente stupida e invidiosa ti ha risposto. Resta in Inghilterra e non tornare mai più in Italia. Vedi da che gente siamo circondati?

    • tu che ci fai ancora qui? i primi ad essere razzisti e inutili per l'italia sono gli stessi italiani. si lamentano ma poi vogliono il louis solis 

  • Anonimo
    4 sett fa

    Carino, peccato sia un fake, come le risposte che lo stesso si dà.

    Come le altre migliaia che stanno spargendo in giro i leghisti per far su voti dai fessi che ci cascano....

    @ veramente questo posto è pieno di fake a scopo politico e di altro, come tutti i social. ci sono organizzazioni che lavorano h24, al soldo di politici, preti e commercianti.... facci caso, non sono tutti difficili da individuare

    • Perché è un post fatto apposta per seminare vero odio :D

  • 4 sett fa

    In bocca al lupo per la tua avventura!

  • 3 sett fa

    Mah, io vedo che per noi italiani di lavoro in Gran Bretagna adesso come desso non ve ne é tantissimo. Ci sono storie di fortunati che hanno avuto opportunità, ma i nueri mostrano che sono pochi e in genere hanno delle qualifiche che avrebbero loro permesso di trovare un impiego anche qui da noi. Ricordiamo, poi, che in Gran Bretagna la qualità della vita é bassissima.

  • 4 sett fa

    E' proprio questo il problema, è lo stato che dovrebbe creare lavoro stabile e a tempo indeterminato attraverso concorsi rapidi, "puliti." e frequenti in modo tale che se non passi ad un concorso, ne tenti subito uno successivo, in questo modo  si assorbirebbero tutti i disoccupati i quali potrebbero svolgere finalmente un'esistenza tranquilla con la certezza un giorno di avere una pensione, cosa oggi riservata a pochi....così dovrebbe essere se si rispettasse la Costituzione quando parla di "Repubblica fondata sul lavoro...".

    l'attività dell'invio di un curriculum nella quasi vana speranza che qualcuno risponda dovrebbe essere residua, purtroppo sembra che il lavoro in questo paese sia un privilegio di pochi e non un diritto, non c'è mentalità alla produttività (come al contrario probabilmente esiste nel Regno Unito). In base a questa mentalità il singolo individuo è visto come una "risorsa" e non come una persona a cui fare il piacere di metterlo a lavorare...(tanto se non sei tu ne prendo un'altro visto l'altissimo numero di senza lavoro). Per il mio modo di vedere dovrebbe essere lo Stato a vedere  la persona come una risorsa  da impiegare nei settori compatibili con l'esperienza di studi e le competenze acquisite, ci dovrebbe essere una "chiamata al lavoro" attraverso l'invio di una cartolina "come avveniva per la chiamata alla leva militare per intenderci".   

  • 4 sett fa

    Complimenti sono contento per te in bocca al lupo auguri qui pretendono troppo e sfruttano e basta lì anche in un paesino trovi tutto e subito 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.