Cartoni animati in Italia ?

Secondo voi come mai tutti i cartoni animati e anime sono esclusivamente giapponesi e americani? Come mai in Italia i disegnatori non creano cartoni animati o fumetti che possano diventare famosi? A me sinceramente piacerebbe creare una storia per poi appoggiarvi un eventuale fumetto. 

Aggiornamento:

Dimenticavo... so che in Italia ci sono cartoni animati piu o meno famosi come le winx, lupo alberto eccetera, volevo sapere appunto come mai. 

3 risposte

Classificazione
  • 2 sett fa

    La risposta, secondo me, si basa su diversi fattori.

    Prima di tutto, secondo me se si scrive un ottimo fumetto, questo può avere un successo mondiale, indipendentemente da dove viene prodotto. In Italia un fumetto che ha avuto tanto successo è "Witch", che è stato esportato in tutto il mondo, e da cui è stato anche tratto un cartone animato. Praticamente era una specie di Sailor Moon. Stessa cosa anche per "Winx", che era più o meno la stessa cosa (ma non ricordo se fosse un fumetto da cui hanno tratto un cartone o il contrario, comunque poco importa).

    In Francia è in corso di pubblicazione Radiant, un fumetto in stile manga che ha avuto successo anche in Giappone.

    Fatta questa premessa vorrei aggiungere che il successo o meno a livello mondiale, dipende soprattutto dal mercato, ma non solo.

    Sono vari gli esempi.

    Il primo fra tutti è che in Giappone il fumetto più venduto, vende circa 2/2,5 milioni di copie all'anno per volume. Glia altri vendono di meno, ma comunque si parla di milioni. In Italia il fumetto più venduto è Tex, che stando ai dati NON ufficiali, vende all'incirca 200 mila copie a volume. Questo significa che in Giappone il mercato dei fumetti è 10 volte più grande di quello Italiano, quindi ci girano più soldi, quindi si producono più storie, quindi c'è più concorrenza e quindi è più probabile creare un'opera di più alto livello.

    Detto questo, vorrei dire che, secondo me, il motivo principale è un'altro. Ed è legato proprio al luogo di produzione dei fumetti. Mi spiego: i fumetti made in USA sono famosissimi, chiunque conosce Superman, Spiderman o Batman, eppure, ti sorprenderà saperlo forse, il fumetto che vende di più negli USA è Batman, che fa 100 mila copie a volume (calcola che la popolazione è 6 volte quella dell'Italia). Praticamente vende la metà di Tex ed è un'icona in tutto il mondo. Questo è semplicemente legato al fatto che dall'america viene importato qualsiasi cosa in tutto il mondo. Avresti mai immaginato che Batman vendesse la metà di Tex (e se rapportiamo il tutto alla popolazione, vende 1/12)? Eppure per il solo fatto di essere prodotto negli USA, è famoso in tutto il mondo. I fumetti giapponesi, nonostante il volume spropositatamente maggiore di successo rispetto a quelli USA, sono diventati famosi solo negli ultimi anni, prima erano un prodotto di nicchia (lo sono ancora, ma prima di Dragon Ball era proprio un'altra storia).

    Quindi si, in Italia difficilmente riuscirai a scrivere un fumetto che sarà un successo mondiale solo per il fatto di essere di origine italiana.

  • Nick
    Lv 7
    2 sett fa

    facile, là c'è chi paga e c 'è un mercato, per cui ci sono posti di lavoro e cc ec; qua invece dopo la chiusura di Carosello è tutto finito, non ci sono aziende che comissionano animazione, e il cinema e la tv non han più fatt nulla dopo i mitici film di Bozzetto, perchè in Italia l animazinoe è associata ai soli bambini nella mente degli italiani, e non vanno a vederli. Peccato perchè fino agli anni '80 l Italia produceva fumetti e animazione eccellenti (Allegro non troppo, Vip mio fratello superuomo, ecc ecc)....

  • 2 sett fa

    C'è anche Witch che è stato prodotto in Italia e ha raggiunto un buon successo in tutto il mondo (sia come cartone che, soprattutto, come fumetto).

    • Creep2 sett faSegnala

      Perché era... bello? Rispondente alle esigenze di mercato? Commerciale? Il rifacimento in chiave bimbominchiosa del già affermato Sailor Moon?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.