Giulia ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 12 mesi fa

i genitori hanno davvero sempre ragione?

Ho quasi 29 anni e mi trovo ancora bloccata a vivere a casa dei miei.Mi sono laureata da quasi 2 anni, da quel momento ho sempre espresso il desiderio di voler andare via dalla mia regione, per lavorare al nord Italia o all'estero. io avevo chiaro fin dall'inizio che al sud italia, dove vivo io non avrei mai trovato lavoro, e così è stato. Quando gliel'ho detto non hanno voluto sentire ragioni,non volevano che mi trasferissi da nessuna parte, ma che trovassi lavoro in paese o nella mia zona.Ho cercato di accontentarli, ho cercato lavoro ma non sono riuscita a trovare niente.Durante questo periodo ho fatto solo lezioni private e qualche corso di lingua, ma non riuscivo a guadagnare chissà cosa.Mi sento avvilita, come se avessi studiato per niente.Avevo la possibilità di trasferirmi in Germania dai miei zii per trovare lavoro lì, ma me lo hanno impedito.Mi fanno sentire un'inetta che a 29 anni non ha un marito e dei figli. forse io sarò ancor poco cresciuta ma ho voglia di fare esperienze nuove(non sono mai stata all'estero per esempio e vorrei andare).so che non ho più 18 anni ma mi sento come se dovessi ancora scoprire tanto. L'anno prossimo partirò o come au pair in inghilterra o come animatrice turistica restando in Italia. Io voglio lavorare e questo è un modo per iniziare e non avere almeno all'inizio pesi come l'affitto e il resto. Loro me lo impediranno,ma stavolta non li ascolterò.è come se volessero tenermi sotto controllo,e se sono lontana e indipendente non possono.

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    11 mesi fa
    Risposta preferita

    Assolutamente no, nessuno ha sempre ragione... soprattutto se si tratta di gente ignorante, sottosviluppata mentale, retrograde e sessista come i tuoi genitori! Anzi, gente così fosse per me non dovrebbe avere nemmeno il diritto al voto, ed andrebbe anche rieducata! Ma poi porkodio anche tu a 29 anni ti fai ancora comandare e manovrare da loro? Ma ti vuoi svegliare e tirare fuori le unghie!? Devi decidere tu cosa è meglio per te stessa, sei adulta e vaccinata, e sei maggiorenne ormai da un bel pezzo, pertanto non devi permettere a nessuno di sottometterti e di comandarti, e ne tanto meno devi chiedere il permesso a nessuno per decidere cosa fare nella vita, nemmeno ai tuoi genitori o ai tuoi cari in generale, ed inoltre non sta scritto da nessuna parte che ad una certa età bisogna per forza sposarsi ed avere figli... i tuoi genitori farebbero bene ad aggiornarsi ai tempi moderni e ad aprire quelle loro teste ottuse (per non dire altro), perchè non è mai troppo tardi per evolversi, aprirsi, appunto aggiornarsi ed uscire dall'ignoranza. 

    PS: Buona fortuna per il lavoro e per la tua vita in generale.

  • Anonimo
    12 mesi fa

    impedito a 29 anni? il tuo problema è prima di tutto la dipendenza da loro, finchè non te ne vai non risolvi. prova a cercare lavoro al l estero (Olanda?), danno spesso alloggio ecc e sarestia posto

  • 12 mesi fa

    Una situazione molto simile ce l'ha il mio ragazzo con i suoi genitori, loro sono due trogloditi del cavolo, che prendono decisioni per lui al posto suo (sicuramente non è il caso dei tuoi genitori, non mi permetto di paragonare loro ai tuoi genitori), ma per farti capire che spesso i genitori sbagliano.

    Io ed il mio ragazzo abbiamo 19 anni, ti starai chiedendo "Ma dove andate di fretta?" o cose simili… Ebbene, questo venerdì io ed il mio ragazzo siamo usciti insieme e siamo andati a mangiare sushi all you can eat, dopo 2-3 ore lui si sentì molto male, vomitava in continuazione, era rimasto a dormire a casa mia, ho dovuto chiamare la guardia medica e son corsa verso la farmacia notturna più vicina solo per compragli un anti-vomito.

    L'anti-vomito causa abbassamento della pressione, lui la prese perché stava iniziando a vomitare bile, ma subito dopo iniziò a non vederci più, alchè chiamai i genitori per avvertirli del fatto che lo stavo portando in pronto soccorso, mai l'avessi fatto, hanno iniziato ad insistere dicendo che era una semplice influenza, che io e lui eravamo due deficienti ed esagerati, che per un po' di vomito lo stavo portando in pronto soccorso… Abbiam dovuto aspettare che venissero loro a vedere la situazione per ottenere "il consenso" per portare il loro amato figlioletto di 19 anni al pronto soccorso… Manco a dire abbiamo aspettato poco! Almeno 2 ore!

    Infine ho convinto i suoi di portarlo al pronto soccorso e di concludere le loro sceneggiate, portato in ospedale, hanno constatato che ha avuto un'intossicazione alimentare molto grave, ancora oggi sta prendendo le medicine per disintossicarsi...

    Dopo la madre ha avuto pure il coraggio di dire che sia io che lui non siamo nessuno per decidere cosa è meglio per lui, ma che solo lei ha le capacità di capire che tipo di cure ha bisogno il figlio...

    Il mio ragazzo mi ringrazia ancora del fatto che ho litigato con i suoi per mandarlo in pronto soccorso, altrimenti poteva finire davvero male...

    Ti racconto questo per farti capire che molto spesso i genitori non sanno cosa è meglio o no per i figli, solitamente è la loro voglia di stare con noi e di essere partecipi o padroni della nostra vita come lo erano un tempo, a farci comandare, ma ricorda che ogni anno che passi a casa, è come un giorno del mio ragazzo intossicato senza il pronto soccorso, secondo me dovresti essere padrona della tua vita perché a 29 anni saprai cosa fare, magari potrai scendere a compromessi con i tuoi, vederli più spesso e tutto, ma non farti tagliare la ali per il loro egoismo!

    Ti auguro di risolvere tutti i tuoi problemi, come io mi auguro di mandare a quel paese un giorno i miei suoceri, magari subito dopo le mie nozze xD

  • Anonimo
    11 mesi fa

    SONO TUA MADRE E DOPO VEDRAI QUANTE BOTTE FIGLIA INGRATA

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 12 mesi fa

    Shhshsjjssjsjsjsjsjssjjs

  • Anonimo
    12 mesi fa

    è semplice,ti trovi uno con cui andare a convivere e vai a vivere con lui

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.