lazie ha chiesto in SportArti marziali · 1 anno fa

nelle arti marziali riuscite ad intercettare i pugni?

salve a tutti

premetto che faccio boxe da 5 anni, la domanda è proprio riferita ad intercettare i colpi, in 5 anni non mi è MAI capitato di riuscire ad intercettare i pugni, eppure mi considero abbastanza bravo, questo sia io che i miei compagni.

Vedo spesso nei video on line ,specie wing chung gente che per parare fa vedere che intercetta e poi esegue una proiezione.

quindi sono io che sono scarso oppure voi ci riuscite? per me sono falsi

Aggiornamento:

attenzione: intercettare, non parare o schivare (che è diverso)

5 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    ciao...intercettare per come la concepisco io vuole dire fermare l'attacco dell'altra persona prima che questo si sviluppi.....vi sono dinamiche dove intercettare è possibile...vedi per esempio il celebre stop kick...nella fattispecie il side kick portato all'altezza della tibia o poco sopra il ginocchio dell'avversario per stoppare qualsiasi attacco lui voglia eseguire verso di noi....questo però secondo me si verifica ove vi sia una distanza tale ideale o indicata per questo tipo di tecnica...quindi la nostra distanza di calcio........se però si parla di una distanza più corta io vedo molto ma molto improbabile l'intercettare il suo attacco...specie in strada dove l'aggressore ci attacca come un cingolato di una ruspa.....quindi non sei tu scarso,il tuo approccio è errato. 

    quelli che vedi di wing chun che parano....(parare non è intercettare però) questo tipo di attacco o quell'altro tipo di attacco hanno solo una cieca convinzione del loro sbagliatissimo approccio al combattimento.....non voglio in alcun modo sminuire il wing chun eh....ma davvero pochi hanno compreso i principi giusti di questo stile di kung fu.

    io per esempio cosa pratico.....come si chiama quello che pratico? non ha nessun nome.....ho solo cercato di fare tesoro di quello che ho praticato in passato per poi togliere tutto quello che non funziona per me...per la mia persona si intende,sopravvivenza in strada possiamo chiamare il mio approccio....se proprio vogliamo darci un nome.

    buona serata.

  • 1 anno fa

    Quando praticavo io (Karate) durante una "banale" sessione di sparring era impossibile (se l'altro era bravo) anche solo intercettare il suo pugno. Al di là dell'intensità, arrivare arriva quasi sempre...

    I vari santoni/prestigiatori dei corsi di "suicidio personale" mostrano solo le loro abilità strabilianti facendo apparire l'altro (avversario) come goffo e incapace di portare una sequenza di colpi, anche disordinata e non necessariamente tecnicamente precisa, ma con l'intento di farti realmente male. Diversamente come lo vendi un prodotto? 

  • 11 mesi fa

    Sono un praticante di wing chun, per esperienza personale ti consiglio di applicare uno dei principi del wing chun cioè quello della linea centrale. Nel senso tu non devi offrire la linea centrale all'avversario girandogli intorno, usa molto footwork e non essere mai un bersaglio fermo.

    Nel wing chun si fanno degli allenamenti che aiutano a velocizzare i pugni e si allenano sempre in quel modo. Infatti c'è un boxer che viene apposta per questo.

  • 1 anno fa

    Concentrati sulla " visione panoramica ", ovvero nel tenere a fuoco il petto dell'avversario...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 anno fa

    Li pari xche sai che arrivano ma intercettarli schivarli e colpire è un altra cosa 

    Ci vogliono anni e anni di match e sparring

    L'occhio lo fa l'esperienza

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.