Serena
Lv 7
Serena ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 2 sett fa

Cosa ti rispecchia 🥳?

Usate la fantasia 😺

Ciao a tutti 🌹🦊🐯

28 risposte

Classificazione
  • 2 sett fa
    Migliore risposta

    Non penso che qualcosa mi rispecchi, di essere così importante da meritare ciò: sono egocentrico, ma non fino a questo punto.

    Al massimo sono io che mi rispecchio in qualcosa, a seconda del momento in questo o in quello: questo qualcosa può essere bello ma può essere anche molto brutto.

    Non farei mai ad esempio di me stesso una poesia, una conchiglia incompresa piena di tesori nascosti e inesplorati, non foss'altro perché sarebbe pretenzioso nei riguardi delle altre conchiglie chiedere che mi vengano ad esplorare dopo aver a lungo ascoltato il suono proveniente da me, siamo tutti sulla stessa barca, se sono conchiglia io sei conchiglia anche tu e non posso chiederti di accostarti a me senza avvicinarmi io a te con almeno parte del tatto che desidero da te, e se tu non sei una povera conchiglia ma anche tanto altro, anche quell'altro che mi spaventa e mi allontana da te, nemmeno io sono una povera conchiglia, anche io come te ho spine sul mio guscio e zone oscure e quand'anche mostruose al mio interno, anche dentro di me c'è un bimbo impaurito che chiede in silenzio aiuto, e, per quanto io possa narrare di quel bimbo in modo poetico o forse patetico, rimane il fatto che quel bimbo c'è, forse è impaurito senza colpe, ma non è esente da brutture.

    E, appunto, non sono una poesia, o un elemento della natura, sono io, e nulla è stato creato appositamente per rispecchiare me, sono piuttosto io che in base alle mie scelte e alle mie emozioni posso rispecchiarmi in qualcosa di bello o di brutto.

    Ma, forse, sono più bello nei momenti in cui invece che rispecchiarmi in qualcosa mi faccio a mia volta specchio emozionato di qualcuno o di qualcosa. E alla fine, stringi stringi, per me gli istanti più magici sono quelli in cui mi "rispecchio" nell'infinito che (forse) potenzialmente vive in me, o, per meglio dire, in cui io rispecchio in qualche modo l'infinito, un infinito ch'è in me (ed è in te e in noi tutti anzi in tutto) ed è parte di me, e non sarebbe per come è se non fossi io, ma nella sua essenza è più grande di me. E sai?, Serena, la magia inizia a finire nel momento stesso in cui mi dico "che bello": già con quella mia parola interrompo l'ascolto e cesso di essere specchio emozionato, inizio ad essere riflessione su quello specchio e a specchiarmi in esso, a reintrodurre il mio io, il mio piccolo io, non già quell'io capace di emozionarsi in modo unico e inimitabile, irripetibile, ch'è (forse) parte dell'infinito; ma quell'io che vuole imporsi in qualche modo nell'universo, lasciare la sua traccia, un qualcosa che lo rispecchi attestandone in modo indelebile l'esistenza e l'importanza, questo piccolo io, fragile, debole, egocentrico ed egoista, capace certo di grandi momenti e grandi aspirazioni, di atti coraggiosi e in parte generosi, ma anche capace di tanta meschinità nei gesti, nei pensieri, nelle azioni e nelle emozioni.

    Ciao Serena :-)

  • 2 sett fa

    Una poesia del mio caro Cesare Pavese, che ieri sera ho riletto dopo più di un anno e mi ci sono specchiata come non mai in questo preciso momento della mia vita.

    Ne lascio qualche verso, perché è una poesia lunga.

    "Girerò per le strade finché non sarò stanca morta

    saprò vivere sola e fissare negli occhi

    ogni volto che passa e restare la stessa.

    Questo fresco che sale a cercarmi le vene

    è un risveglio che mai nel mattino ho provato

    così vero: soltanto, mi sento più forte

    che il mio corpo, e un tremore più freddo

    accompagna il mattino.

    [...] 

    Questo corpo vestito di rosso leggero

    dopo tanto pallore riavrà la sua vita.

    Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi

    e saprò d'esser io: gettando un'occhiata,

    mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,

    uscirò per le strade cercando i colori"

  • pepper
    Lv 6
    2 sett fa

    Mi rispecchio molto in questo aforisma di Alda Merini :)

    Ciao Serena ^_^

    Attachment image
  • wanial
    Lv 7
    2 sett fa

    oggi un campo di grano con tanti papaveri rossi, e qualche fiordaliso sparso qua e là

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 sett fa

    Un po' questa poesia

    Il fiore della mia vita avrebbe potuto sbocciare da ogni lato

    se un vento crudele non avesse intristito i miei petali

    dal lato di me che potevate vedere nel villaggio.

    Dalla polvere io innalzo una voce di protesta:

    voi non vedeste mai il mio lato in fiore!

    Voi che vivete, siete davvero degli sciocchi,

    voi che non conoscete le vie del vento

    né le forze invisibili

    che governano i processi della vita.

  • Blu.
    Lv 7
    2 sett fa

    Mafalda :)                                        

    Attachment image
  • Anonimo
    2 sett fa

    Ciao :)

    Mi rispecchia molto un gatto 🐱

    Ho lo stesso carattere un po' freddo inizialmente ; ma poi , quando mi fido degli altri , sono pronta a donargli anche il cuore 🧡

  • 2 sett fa

    L'acqua chiara e cristallina, che prende forme diverse in base agli ostacoli, l'acqua che nasconde la parte migliore dentro di sé, l'acqua che è vita, e che rende migliori gli alberi fruttiferi di un giardino :)) l'acqua che scorre portando con se i suoi pensieri :)

    L' acqua 

    Attachment image
  • 2 sett fa

    "Di cu sugn" (Di chi sono)

    Sono dell'acqua quando piove,

    dell'erba stropicciata sotto i piedi,

    sono dell'armonia che il cuore racchiude

    e del desiderio che diventa canto.

    Sono di una cosa  piccola e antica,

    degli animaletti che piegano la testa,

    sono del cielo quando è in festa

    e della gioia di niente dopo la fatica.

    Di chi sono e che ci faccio

    che ci faccio in questo matto mondo?

    Sono della paura della notte

    che trattiene il fiato fino al mattino,

    sono delle nuvole mai uguali

    e il sole e l'aria ne sono felici.

    Canta il pescatore raccogliendo pesci...

    sono fatto di un fuoco che incendia senza fiamme.

    ...

    Se fossi acqua di sorgente

    camminerei sopra i sassi,

    stando sempre a campo aperto

    tra il sole e il mare,

    godendomi le stelle lasciate dal sole

    e il vento in silenzio

    stuzzicherebbe l'armonia...

    Di chi sono e che ci faccio

    che ci faccio i questo matto mondo?

    (Traduzione da un  testo del cantante folk

    siciliano "Alfio Antico")

  • Anonimo
    2 sett fa

    lo specchio di casa mia

  • 2 sett fa

    L’atmosfera primaverile 🙂

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.