Anonimo

Cambiare troppo spesso lavoro, fa brutta figura sul cv?

Ciao a tutti, sono una ragazza di 28 anni, mi sono laureata a novembre 2017 e da allora ho già cambiato 3 aziende. Nella prima sono restata 6 mesi perché era uno stage non prolungabile, nella seconda sono invece rimasta un anno e mezzo. Il lavoro mi piaceva e mi trovavno bene con i colleghi, ma lavorano in media 50 ore settimana x 1200 euro al mese e non potevo mai chiedere ferie o permessi quando mi servivano. Ho quindi cambiato da agosto lavoro in una terza azienda, lo stipendio è buono (1350 euro netti al mese + premi aziendali), gli orari sono più gestibili (non faccio quasi mai straordinari) e il lavoro mi piace molto. Il problema è l'ambiente, i responsabili ci controllano in maniera quasi ossessiva e abbiamo obiettivi quasi impossibili da raggiungere.

Sto valutando di cambiare, ma onestamente ho paura che una quarta azienda in 2 anni e mezzo non sia un buon biglietto da visita, inoltre se non mi trovassi bene di nuovo?

Cosa mi consigliate? Cerco altro o resisto fin quando riesco?

30 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 sett fa

    beata te

    che hai trovato 3 lavori in meno di due anni...

  • Anonimo
    1 sett fa

    No, io in 16anni ho fatto il saldatore, meccanico, commesso ricambista, tecnico logiche programmabili, riparatore TV e telefonini, antennista,3anni nell'esercito, termoidraulico, elettricista, pittore edile, autista di autoaticolati, conducente di autobus. Adesso ho comprato la licenza e faccio il tassista. Ho il diploma di perito industriale in meccanica, da militare ho preso tutte le patenti

    • giovylam
      Lv 4
      7 giorni faSegnala

      l'unica contestazione che ti faccio è: che c.... hai preso a fare la licenza che in Italia il 99% dei tassisti non ce l'ha?

  • Marina
    Lv 5
    2 sett fa

    Dovresti resistere. Come vedi, cambiando spesso ti sei accorta di una cosa: non esiste lavoro senza qualche scocciatura, insomma, non può essere sempre tutto perfetto. Ti consiglio di rimanere in questa azienda, che mi sembra tutto sommato buona, per garantire a te stessa una continuità. Non mi sembri messa male..sopportare delle piccole frustrazioni fa parte del lavoro e dovresti lavorare su questo. Ne vale la pena

  • Anonimo
    1 sett fa

    No anzi, mostra che sei una che ti dai da fare

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 sett fa

    A mio modesto parere : No

  • Anonimo
    2 sett fa

    Non lo so se può essere un male per il curriculum ma so che puoi finire in un'azienda peggiore! E allora saresti costretta a cambiare di nuovo , dove sei ora non sembra tanto male

  • 1 sett fa

    un sacco di italiani si sono trasferiti in croazia, lavorano li per pochi euro all'ora, fanno di solito i venditori per telefono, ma siccome il costo della vita è basso, con 350-400 euro di stipendio mensile, riescono a mantenersi decorosamente e senza pesare sulle famiglie!

    ho avuto un dirigente che raccontava di tanti lavori fatti, che considerandoli e rapportandoli all'età anagrafica, davano una permanenza massima nello stesso posto, per meno di sei mesi, come qualcuno ti ha già detto, in alcuni ambienti e un bene, in altri è deleterio cambiare lavoro!

    • Lorenzo4 giorni faSegnala

      ***** serve andare i croazia ma ti rendi conto della stronzata che hai detto fra? 

  • Anonimo
    1 sett fa

    è sinonimo di

    creatività

    versatilità

    serietà (molto spesso si ha la forza di cambiare  azienda perchè poco seria o perchè compie irregolarità )

    futurista (chi cambia spesso azienda ben si addatta a quella che i futurologhi chiamano fluidjob , in più si  ha maggiore capacità nel problem solving avendo visto nn una, non due, ma  diversi scenari lavorativi

  • 1 sett fa

    Marina ha già detto tutto. Da parte mia ti dico soltanto: tieni duro, resisti e non te ne pentirai.

  • 1 sett fa

    Questa è una domanda interessante. Dipende un pò da chi legge il cv. In generale comunque, si potrebbe pensare che non sei una buona risorsa perchè tendi ad andartene subito, stancarti, o essere cacciato per vari motivi. Se il lavoro che hai ora ti piace, io ti consiglierei di farti un'esperienza più lunga. Considera che una risorsa si considera produttiva dopo almeno 6 mesi di esperienza. Prima sei solo un investimento.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.